Definizione agevolata: entro il 31 luglio 2017 il primo pagamento

Il decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, in vigore dal 3 dicembre, ha introdotto la definizione agevolata, ossia un sistema che ti permette di pagare tutti i Tuoi debiti con la ex Equitalia (nuova Agenzia di Riscossione) senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.

Sei hai presentato la domanda di definizione agevolata entro il 21 aprile 2017 ed hai ricevuto l’ammontare complessivo delle somme dovute tramite i bollettini di pagamento della ex Equitalia, faresti meglio a togliere il mattone e prendere i Tuoi risparmi, perché entro il 31 luglio 2017 si paga la prima rata.

Infatti se hai aderito alla definizione agevolata per i Tuoi debiti con Equitalia, entro il 31 luglio 2017 dovrai pagare la prima o unica rata.

Se NON paghi entro le ore 23.59 del 31 luglio 2017 perderai i benefici previsti dalla normativa della definizione agevolata e la nuova Agenzia di Riscossione richiederà il pagamento di tutto l’importo, comprese le sanzioni e gli interessi.

Inoltre se non paghi entro tale data non potrai ottenere un nuovo provvedimento di rateizzazione delle cartelle oggetto della definizione agevolata e potrai solo riprendere il piano di rateizzazione già previsto dalla precedente agenzia.

Puoi pagare i bollettini di pagamento della definizione agevolata:

  • in tutti i sportelli bancari che hanno aderito ai servizi di pagamento CBILL del Consorzio CBI;
  • con il Tuo internet banking;
  • presso tutti gli uffici postali;
  • presso i tabaccai convenzionati con Banca 5 SpA, tramite i circuiti Sisal e Lottomatica;
  • sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it tramite PagoPa;
  • con l’App Equiclick tramite PagoPa;
  • agli sportelli dell’ Agenzia delle entrate-Riscossione.
  • attraverso domiciliazione bancaria se hai fatto richiesta entro e non oltre l’ 11 luglio 2017.

Se la Tua domanda di definizione agevolata è andata a buon fine e proprio non riesci a pagare la prima rata,  sempre entro il 31 luglio 2017, puoi chiedere telematicamente all’Agenzia di riscossione, di rottamare solo alcune cartelle e richiedere nuovi bollettini di pagamento.

Le cartelle che hai deciso di escludere, non rientreranno nella definizione agevolata e l’Agenzia di riscossione procederà al suo recupero.

Per pagare solo alcune cartelle esattoriali o avvisi, vai sul portale dell’Agenzia di riscossione, cliccando qui, e compila il form online per ricevere i nuovi bollettini ed inserisci il numero progressivo di tutte le cartelle che vuoi pagare. Ricorda, che per ogni comunicazione delle somme dovute, potrai elaborare solo 3 bollettini Rav. Ti alleghiamo la guida dell’Agenzia di Riscossione per approfondire il sistema ContiTu.

Al termine della procedura potrai stampare i bollettini che ti saranno notificati ed inviati per email e dovrai pagarli entro e non oltre il 31 luglio 2017.

Buona rottamazione!

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 5]

Posted byNicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento