Definizione agevolata: entro il 31 luglio 2017 il primo pagamento

Il decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, in vigore dal 3 dicembre, ha introdotto la definizione agevolata, ossia un sistema che ti permette di pagare tutti i Tuoi debiti con la ex Equitalia (nuova Agenzia di Riscossione) senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.

Sei hai presentato la domanda di definizione agevolata entro il 21 aprile 2017 ed hai ricevuto l’ammontare complessivo delle somme dovute tramite i bollettini di pagamento della ex Equitalia, faresti meglio a togliere il mattone e prendere i Tuoi risparmi, perché entro il 31 luglio 2017 si paga la prima rata.

Infatti se hai aderito alla definizione agevolata per i Tuoi debiti con Equitalia, entro il 31 luglio 2017 dovrai pagare la prima o unica rata.

Se NON paghi entro le ore 23.59 del 31 luglio 2017 perderai i benefici previsti dalla normativa della definizione agevolata e la nuova Agenzia di Riscossione richiederà il pagamento di tutto l’importo, comprese le sanzioni e gli interessi.

Inoltre se non paghi entro tale data non potrai ottenere un nuovo provvedimento di rateizzazione delle cartelle oggetto della definizione agevolata e potrai solo riprendere il piano di rateizzazione già previsto dalla precedente agenzia.

Puoi pagare i bollettini di pagamento della definizione agevolata:

  • in tutti i sportelli bancari che hanno aderito ai servizi di pagamento CBILL del Consorzio CBI;
  • con il Tuo internet banking;
  • presso tutti gli uffici postali;
  • presso i tabaccai convenzionati con Banca 5 SpA, tramite i circuiti Sisal e Lottomatica;
  • sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it tramite PagoPa;
  • con l’App Equiclick tramite PagoPa;
  • agli sportelli dell’ Agenzia delle entrate-Riscossione.
  • attraverso domiciliazione bancaria se hai fatto richiesta entro e non oltre l’ 11 luglio 2017.

Se la Tua domanda di definizione agevolata è andata a buon fine e proprio non riesci a pagare la prima rata,  sempre entro il 31 luglio 2017, puoi chiedere telematicamente all’Agenzia di riscossione, di rottamare solo alcune cartelle e richiedere nuovi bollettini di pagamento.

Le cartelle che hai deciso di escludere, non rientreranno nella definizione agevolata e l’Agenzia di riscossione procederà al suo recupero.

Per pagare solo alcune cartelle esattoriali o avvisi, vai sul portale dell’Agenzia di riscossione, cliccando qui, e compila il form online per ricevere i nuovi bollettini ed inserisci il numero progressivo di tutte le cartelle che vuoi pagare. Ricorda, che per ogni comunicazione delle somme dovute, potrai elaborare solo 3 bollettini Rav. Ti alleghiamo la guida dell’Agenzia di Riscossione per approfondire il sistema ContiTu.

Al termine della procedura potrai stampare i bollettini che ti saranno notificati ed inviati per email e dovrai pagarli entro e non oltre il 31 luglio 2017.

Buona rottamazione!

Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 5]

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento