Aumento Pensioni 2021 ultime notizie

Di quanto aumenteranno le pensioni nel 2021? Come ogni anno, è stato pubblicato in gazzetta ufficiale, il decreto MEF di Novembre, che indica l’aumento delle pensioni e l’indice provvisorio dell’anno 2021.

Il decreto del mef fissa l’adeguamento, in maniera definitiva, per l’anno 2020 l’aumento delle pensioni rispetto all’anno 2019 e in maniera previsionale, il tasso di inflazione dell’anno 2021, che il prossimo anno sarà confrontato con l’anno precedente.

Pensioni quanto aumentano le pensione nel 2021

Lo stesso decreto ha fissato per il 2021, un tasso di inflazione pari a 0,0%. Mentre la variazione del 2020, rispetto al 2019, è pari allo 0,1%. Questo significa che dal 1° Gennaio 2021, i pensionati riceveranno un aumento di 1-2 euro lordi mensili, con un conguaglio, medio, di circa 20 euro.

La legge di Bilancio del 2020, ha introdotto un nuovo meccanismo di rivalutazione automatica, per i trattamenti pensionistici nel triennio 2019-2021.

Rivalutazione pensioni 2021 con arretrati

L’art. 58 della legge Bilancio del 2020 (salvo variazioni con la legge di bilancio 2021), ha previsto la rivalutazione delle pensioni, a partire da Gennaio 2020 sino al 2021, in relazione al tasso di inflazione del 2019, in questo modo:

  • nella misura del 100% (rivalutazione 0,1%), per le pensioni pari o inferiore a 4 volte il trattamento minimo Inps. Quindi se un pensionato percepiva un trattamento minimo Inps di 515,07 euro nel 2020, dal 1° Gennaio 2021 percepirà 515,58, con arretrati di 6,70 euro;
  • del 77% (rivalutazione 0,077%), per le pensioni superiori a 4 volte il trattamento minimo e pari o inferiori a 5 volte il trattamento minimo; ad esempio una pensione di 2507,70 nel 2020, sarà pari da gennaio 2021 a 2509,63 euro (con 25,09 euro di arretrati, ossia 1.93 per 13 mensilità)
  • del 52% (rivalutazione 0,052%) per le pensioni superiori a 5 volte il trattamento minimo e pari o inferiore a 6 volte il trattamento minimo Inps; ad esempio una pensione di 3000 euro nel 2020, sarà pari da Gennaio 2021 a 3001,56, con arretrati di 20,28 euro;
  • nella misura del 47% (rivalutazione 0.047%), per le pensioni superiori a 6 volte il trattamento minimo e pari o inferiore a 8 volte il trattamento minimo Inps; ad esempio una pensione di 4000 euro nel 2020, nel 2021 sarà pari a 4001,88 con arretrati di 24,44 euro;
  • del 45% (rivalutazione 0,045%) per le pensioni superiori a 8 volte il trattamento minimo e pari o inferiore a 9 volte il trattamento minimo Inps;
  • infine nella misura del 40% (rivalutazione 0,040%) per le pensioni superiori a 9 volte il trattamento minimo Inps. Ad esempio una pensione di 5000 euro nel 2020, nel 2021 sarà pari a 5002,00 con arretrati di 26 euro.

Nell’anno 2020, i pagamenti degli arretrati, sono avvenuti nel cedolino di Aprile 2020.

La Consulenza Professionale online
Un Team di professionisti del settore seguirà con premura ed attenzione le tue richieste e le tue Pratiche.
Ecco alcuni dei nostri servizi dedicati: