Quando pagano il 730 integrativo?

Il rimborso 730 integrativo, quando lo pagano? Sei hai inviato un modello 730, dalla piattaforma online infoprecompiliata o dal tuo consulente fiscale e ti sei accorto/a di aver dimenticato qualche possibile credito, è sempre possibile inoltrare un modello 730 integrativo.

Il modello 730 integrativo ti da la possibilità, di cambiare il sostituto di imposta se errato o se cambiato, di recuperare eventuali crediti fiscali (come ad esempio fatture mediche non inserite) o di diminuire un eventuale debito. E’ utile anche quando l’Inps, invia una seconda certificazione unica dei redditi, come integrazione alla precedente.

La dichiarazione 730 integrativa, è possibile inviarla entro il 25 ottobre di ogni anno.

Come è possibile presentare il modello 730 integrativo?

Per inviare il modello 730 aggiuntivo, correttivo o integrativo, prima di tutto bisogna ricordare in che modalità e da chi è stato inoltrato il modello fiscale.

Se hai presentato il modello 730 ordinario con la piattaforma telematica dell’Agenzia delle Entrate, basta accedere al sito infoprecompilata:

Reddito correttivo o aggiuntivo modello fiscale 730

E’ possibile scegliere un:

  1. reddito aggiuntivo, per inviare la dichiarazione dei redditi con i quadri RM, RT, RW, DI, da aggiungere al 730 già inviato,
  2. reddito correttivo, per inviare una dichiarazione Redditi che corregge e sostituisce il 730 già inviato.

Oppure un reddito integrativo, per inviare una dichiarazione dei redditi che integra e sostituisce il 730 già inviato.

Redditi 730 integrativo

Prima di inviare il modello 730 integrativo, bisogna verificare esattamente, se c’è la possibilità di ricevere un maggior credito o pagare un minor debito, da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Quando arriva il pagamento del rimborso 730 integrativo?

Se hai presentato il modello 730 integrativo tempestivamente, riceverai il rimborso del 730 integrativo entro 60 giorni dall’invio telematico. Invece se hai inviato il 730 integrativo nel mese di ottobre, nella maggior parte dei casi, il rimborso arriverà:

  • il primo dicembre, per i pensionati, con la pensione della mensilità di dicembre e la tredicesima mensilità;
  • la prima decade del mese di dicembre o al massimo a Gennaio dell’anno successivo, se sei percettore di disoccupazione Naspi;
  • nella busta paga di novembre/dicembre se sei lavoratore dipendente.

Vediamo un esempio di un pensionato che percepirà 300 euro come SALDO IRPEF DICH.CRED. 730, ossia dovuto a seguito di compilazione di 730 integrativo.

Se nel mese di dicembre, non ricevi il rimborso fiscale, contatta il caf o il professionista che ti ha inviato il modello 730 integrativo.

Il rimborso 730 integrativo è un costo per il datore di lavoro?

Ricordiamo a tutti i lavoratori dipendenti, che il rimborso fiscale derivante dalla presentazione del modello 730, NON è un costo per il datore di lavoro. L’azienda funge da sostituto d’imposta, anticipando il rimborso fiscale del dipendente sulla busta paga ed in seguito lo recupera dall’Irpef, che paga con il modello F24.

— Se vuoi ricevere una Consulenza online completa e Professionale dal nostro Team di Esperti, visita la nostra area dedicata. La soluzione ai tuoi problemi è a portata di click! Leggi le recensioni di tutti i nostri clienti —