Bando ATA: al via dal 30 settembre 2017 le domande per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia.

E’ stato pubblicato dal Ministero dell’Istruzione il decreto che da la possibilità a chi possiede almeno il diploma, di lavorare nelle scuole come ausiliari tecnici e amministrativi, ossia come personale non docente ATA.

Per entrare nelle graduatorie non bisogna fare nessun concorso. Per inserirsi nelle graduatorie permanenti o ad esaurimento di una provincia devi presentare la domanda dal 30 settembre 2007 al 30 ottobre 2007 e devi essere in possesso di almeno diploma.

La graduatoria viene rinnovata ogni tre anni grazie a un apposito bando del MIUR, finalizzato l’inserimento di nuove figure all’interno della graduatoria e per aggiornare la posizione di chi già iscritto. Le nuove graduatorie sostituiranno quelle precedenti e avranno validità fino al 2020. Le graduatorie d’istituto terza fascia sono a disposizione delle scuole per sostituire il personale assente, dopo aver utilizzato le graduatorie di prima fascia e di seconda fascia già presenti all’interno della graduatoria provinciale.

Quali sono le figure del personale ATA terza fascia?

Le figure professionali che sono inserite o saranno inserite nella graduatoria ATA terza fascia sono:

  • collaboratore  scolastico:  per accedere a tale figura è necessario avere il diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, un diploma di Maestro d’Arte, un diploma di Scuola Magistrale per l’infanzia o qualsiasi diploma di maturità o attestato diploma di qualifica professionale entrambi riconosciuti dalle Regioni;
  • collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria:  è indispensabili per tale figura avere il diploma di operatore agrituristico industriale o agro ambientale;
  • assistente amministrativo:  in questo caso è necessario soltanto un diploma di maturità qualsiasi;
  • assistente tecnico:  è necessario il diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale. Questi diplomi sono indicati nella tabella allegata al decreto.
  • infermiere:  in questo caso è indispensabile la laurea in Infermieristica o altro titolo di tutto valido dalla normativa vigente per esercitare la professione di infermiere.
  • guardarobiere: devi essere in possesso del diploma di operatore di moda.

Chi può partecipare al bando di concorso ATA?

Possono partecipare al bando di concorso, tutti coloro che hanno i requisiti per accedere a un pubblico impiego, oppure per coloro che si sono iscritti nelle precedenti graduatorie 2014/2017,  per chi ha prestato almeno 30 giorni di servizio in profili di personale ATA non docente,  per chi è iscritto nelle graduatorie provinciali permanenti da almeno 24 mesi e per chi è iscritto regolarmente nelle graduatorie provinciali ad esaurimento per personale non docente.

Come presentare la domanda?

E’ possibile presentare la domanda dal 30 settembre al 30 ottobre 2017 in modalità cartacea attraverso due modelli:

  • il modello D1 per le domande di nuovo inserimento,
  • il modello D2 per le domande di conferma e di aggiornamento delle graduatorie precedenti. 

Dopo aver compilato correttamente la domanda, va inviata a una scuola della Provincia scelta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o presentata a mano direttamente alla scuola capofila o mediante una pec, ossia la posta elettronica certificata. Per chi si è iscritto nelle graduatorie precedenti è possibile chiedere il depennamento dalle graduatorie permanenti per potersi iscrivere in una diversa provincia.

I modelli D1 e D2 non sono ancora disponibili. Appena lo saranno li pubblicheremo sul sito e nel frattempo alleghiamo i modelli del precedente bando ATA 2014/2017, specificando che non sono più utilizzabili. Domanda ata 2014 non utilizzabile.

Come si scelgono le scuole?

E’ possibile scegliere le scuole attraverso Istanze Online del MIUR, utilizzando il modello D3 con scadenza che sarà definita successivamente. Per utilizzare la piattaforma del Ministero dell’Istruzione Istanze Online è indispensabile registrarsi e controllare le proprie credenziali. Per visualizzare l’elenco delle scuole clicca sul seguente link.

Dopo aver presentato la domanda ci sarà una valutazione dei titoli di tutti gli iscritti alla graduatoria. Il punteggio di di ogni scritto è assegnato in base al decreto ministeriale 640 del 2017 (in allegato). L’ufficio Scolastico Provinciale prescelto, pubblicherà una graduatoria provvisoria ed entro 10 giorni sarà possibile presentare un ricorso per il punteggio assegnato.  Dopo che sono state pubblicate le graduatorie definitive, stai attento alla tua e-mail, perché potresti essere convocato per una supplenza in base alla posizione prescelta.

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 5]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento