Carta famiglia 2019 per tre figli conviventi con un’età inferiore a 26 anni

L’art. 1 del comma 487, della legge n. 145 del 30 Dicembre 2018 (legge di bilancio 2019), sostituisce l’art. 1 comma 391 della legge n. 208 del 28/12/2015. La carta di famiglia 2019 è riconosciuta a decorrere dall’anno 2016, per le famiglie di cittadini italiani e comunitari (esclude completamente gli stranieri extracomunitari), residenti in Italia, con almeno tre figli con un’età minore di 26 anni. Cos’è la carta famiglia 2019 e chi può ottenerla?

Carta famiglia 2019 cos’è?

La carta famiglia 2019 è una carta cartacea, che permette di ottenere degli sconti sull’acquisto di beni o servizi ovvero riduzioni tariffarie da soggetti pubblici e privari aderenti all’iniziativa. Gli elenchi dei beni e dei servizi sono evidenziati nella tabella B del Decreto Ministeriale 20 Settembre 2017. Si possono avere sconti su beni alimentari o non alimentari come:

  • prodotti alimentari;
  • bevande analcoliche;
  • prodotti per la pulizia della casa;
  • prodotti per l’igiene personale;
  • articoli di cartoleria e di cancelleria
  • libri e sussidi didattici Medicinali,
  • prodotti farmaceutici e sanitari;
  • strumenti ed apparecchiature sanitari;
  • abbigliamento e calzature.

Sono previsti riduzioni tariffarie su:

  • fornitura di acqua, energia elettrica, gas e altri combustibili per il riscaldamento;
  • raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani;
  • servizi di trasporto;
  • Servizi ricreativi e culturali, musei, spettacoli e manifestazioni sportive;
  • palestre e centri sportivi;
  • alcuni servizi turistici, alberghi e altri servizi di alloggio, impianti turistici e del tempo libero;
  • servizi di ristorazione;
  • servizi socio-educativi e di sostegno alla genitorialità;
  • istruzione e formazione professionale.
Potrebbe interessarti anche  730 precompilato 2019 cosa fare dopo l'invio

Carta famiglia 2019 a chi spetta?

I beneficiari della carta famiglia sono:

  • le famiglie numerose con tre figli conviventi minori di 26 anni;
  • i residenti nel territorio Italiano;
  • i cittadini italiani o comunitari (con cittadinanza di uno dei Paesi facenti parti dell’Unione Europea).

Nella versione precedente del decreto spettava alle famiglie:

  • residenti nel territorio italiano con almeno tre componenti a carico fiscalmente;
  • con un’indicatore della situazione economica equivalente Isee non superiore a 30.000,00 euro.

La nuova legge di bilancio 2019 esplica che i criteri e le modalità di rilascio della carta famiglia 2019, saranno stabiliti con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ovvero del Ministro per la famiglia e le disabilità, di concerto con il Ministro dell’economia e delle
finanze, da emanare entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge finanziaria 2019.

Riferimenti normativi: D.M. 20 settembre 2017 – L’art. 1 del comma 487 della legge n. 145 del 30 Dicembre 2018

Consulenza online di insindacabili.it

Hai bisogno di una consulenza Professionale personalizzata? Visita la nostra area di Consulenza Online

Valuta l'articolo
[Totali: 12 Media: 2.2]

2 Commenti

    • Attendiamo il decreto del Ministero della famiglia. Di regola si chiede ai servizi sociali del Comune.

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)