Il rimborso fiscale 730 2019 senza sostituto: quando arriva?

Se presento un modello 730 senza sostituto, quando riceverò il rimborso? Diversi lettori, senza un datore di lavoro o di un Ente, che possa rimborsare le spese del 2018, hanno presentato o presenteranno entro il 23 luglio 2019, un modello 730 senza sostituto. Con questa dichiarazione quando arriva il rimborso irpef? Vediamolo insieme.

Rimborso 730 senza sostituto 2019: a chi spetta?

Come abbiamo detto in diversi nostri articoli, il sostituto d’imposta è il datore di lavoro o l’amministrazione pubblica, che paga il rimborso fiscale sulla busta paga o direttamente sul conto corrente del contribuente. I diversi sostituti d’imposta che anticipato il credito irpef ai lavoratori o ai disoccupati per conto dello Stato sono:

  • l’Inps, per i pensionati e per i disoccupati;
Sostituto d’imposta Inps
  • Il datore di lavoro, per i lavoratori dipendenti privati,
Esempio sostituto d’imposta datore di lavoro
  • l’amministrazione Pubblica DAG – DSII per i dipendenti pubblici.
Sostituto d’imposta dipendenti pubblici 2019

Se il contribuente cittadino, non ha uno di questi sostituti d’imposta, può inviare un modello 730 senza sostituto d’imposta, ossia senza un preciso Ente che rimborsa le somme spettanti. In questo caso il cittadino con un credito irpef riceverà il rimborso fiscale direttamente dall’Agenzia del Entrate (Fisco) sul codice Iban indicato o attraverso un mandato di pagamento da ritirare all’ufficio postale.

Rimborso Agenzia delle Entrate 730 senza sostituto: quando arriva?

Se non hai un sostituto d’imposta a Luglio 2019, che possa rimborsare il credito derivante dalla dichiarazione dei redditi 730, è sempre possibile presentare il modello 730 senza sostituto, solo se nell’anno d’imposta 2018, il contribuente abbia percepito dei redditi indicati nel quadro C della dichiarazione (come Redditi di lavoro dipendenti ed assimilati).

In alternativa, non avendo redditi di lavoro dipendente ed assimilati, si può sempre dichiarare, con il modello dei Redditi Persone fisiche (ex modello Unico 2019).

La differenza tra modello 730 senza sostituto e modello ex Unico persone fisiche, è sostanziale. Se presenti il 730 senza un sostituto d’imposta e comunichi entro il 30 settembre 2019 il codice Iban all’agenzia locale dell’Agenzia delle Entrate o tramite la piattaforma telematica di fisconline, il contribuente riceverà il rimborso irpef, nel mese di Dicembre 2019. Invece se si invia il modello Unico Persone fisiche, il credito arriva entro 18 mesi dall’invio della dichiarazione, anche se si comunicano correttamente le coordinate bancarie e postali.

Come controllare il rimborso fiscale del 730 senza sostituto?

Per controllare il rimborso fiscale del 730 2019 senza sostituto d’imposta, subito dopo la presentazione della dichiarazione dei redditi, segui questi passaggi:

  1. iscriviti ai servizi telematici di fisconline dell’Agenzia delle Entrate,
  2. presenta il modulo accredito del conto corrente persone fisiche all’Agenzia delle Entrate di competenza o online, attraverso il servizio online del fisco,
  3. controlla il rimborso 730 senza sostituto in Cassetto fiscale – Rimborsi, nel servizio di fisconline.

Per ricevere le credenziali dell’Agenzia delle Entrate, puoi visualizzare questo video:

Dopo la registrazione, stampa il codice Pin che riceverai immediatamente dalla procedura e attendi la lettera al tuo domicilio, della seconda parte del codice Pin di fisconline e la password di accesso.

Per chi non è in possesso di un conto corrente e l’importo del rimborso è inferiore a 1000, riceverà il rimborso irpef, tramite un mandato di pagamento, da ritirare alla posta entro Marzo 2020.

— Se vuoi ricevere una Consulenza telefonica e Professionale dai nostri Esperti, visita la nostra area dedicata.

Valuta l'articolo
[Totali: 4 Media: 4.8]

6 Commenti

  1. Salve Sr Nicola! Ho fatto il 730 precompilato on Line, senza sostituto perché ancora non era arrivata la disoccupazione adesso Como posso fare per cambiare e mettere inps come sostituto? Si può cambiare sempre on Line?

  2. Se il caf ha inviato 730 senza sostituto (perchè in attesa di pensione) e successivamente l’INPS mi comunica che ha iniziato a pagarmi la pensione di luglio, devo fare un 730 correttivo indicando INPS come sostituto o posso lasciare così?

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui