Assegno Unico Pagamenti 2024 da Gennaio a Giugno
Assegno Unico Pagamenti 2024 da Gennaio a Giugno

Articolo aggiornato il 3 Febbraio 2024 da Stefano Mastrangelo

Quando arriva l’Assegno Unico nel 2024?

Quando arrivano i pagamenti del nuovo Assegno Unico nel 2024? Nell’ottica di facilitare le famiglie che ricevono l’Assegno Unico e Universale per i figli a carico e rispondere alla necessità di avere dei tempi definiti per gli accrediti, l’INPS ha concordato con la Banca d’Italia le date di Pagamento per AU nei primi sei mesi del 2024.

Pagamenti Assegno Unico 2024: ecco le date prestabilite da Gennaio a Giugno

Quando pagano l’Assegno Unico INPS a Gennaio 2024? E quando arrivano gli accrediti negli altri mesi?
L’Inps, nella sua nota Ufficiale informativa, ricorda che le domande per l’Assegno Unico e Universale per i figli a carico (AUU) già presentate valgono anche per le annualità successive, eccezion fatta per comunicare delle variazioni (come ad esempio per la nascita di un nuovo figlio).

Per continuare a ricevere l’Assegno Unico anche nel nuovo anno, sarà fondamentale presentare una nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), valida per il 2024.

Di seguito dunque, pubblichiamo le prime sei date del 2024, pubblicate dall’INPS.

  • Gennaio 2024: nei giorni 17, 18 e 19;
  • Febbraio 2024: nei giorni 16, 19 e 20;
  • Marzo 2024: nei giorni 18, 19 e 20;
  • Aprile 2024: nei giorni 17, 18 e 19;
  • Maggio 2024: nei giorni 15, 16 e 17;
  • Giugno 2024: nei giorni 17, 18 e 19;

La prima rata dell’Assegno Unico e universale, per chi ha presentato una nuova domanda, sarà pagata di solito nell’ultima settimana del mese successivo alla presentazione della domanda.

Le date indicate riguardano solo i pagamenti dell’Assegno Unico erogati dall’Inps (Non sul vecchio-RDC o sul nuovo Assegno di Inclusione).

Chi può richiedere l’Assegno unico 2024?

L’assegno unico ed universale ha sostituito, a partire dalla busta paga del mese di Marzo 2022, gli assegni familiari e le detrazioni fiscali, per i figli a carico sino a 21 anni di età.

Per ottenere l’assegno unico ed universale 2024, il richiedente già percettore dell’Assegno unico nell’anno precedente, non dovrà presentare alcuna domanda e per tutta la durata del beneficio, deve:

  • essere residente in Italia per almeno due anni, anche non continuativi, oppure avere un contratto a tempo indeterminato o determinato di almeno 6 mesi,
  • presentare il modello ISEE (in attesa di sapere se entrerà in vigore il nuovo quoziente familiare),
  • essere residente e domiciliato in Italia,
  • avere figli di età inferiore a 18 anni o inferiore a 21 anni, se studiano, frequentino un tirocinio, registrati presso il centro per l’impiego ed in cerca di lavoro o svolgono il servizio civile universale,
  • avere figli con disabilità senza limiti di età.

Il beneficiario dell’Assegno Unico, dovrà presentare solo il modello Isee 2024, per rinnovare o richiedere gli importi dell’Assegno, in base al valore della situazione economica Isee.

Per controllare gli importi dell’assegno unico dell’anno 2024, consigliamo di consultare la tabella allegata al nostro articolo: Calendario pagamento Assegno Unico 2024 – I Pagamenti Inps.

Consulenza Online
Hai bisogno di una Consulenza Professionale online? Visita adesso l’area dedicata a te!

Leggi gli ultimi articoli pubblicati sul nostro sito:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui