Articolo aggiornato il 17 Novembre 2022 da Stefano Mastrangelo

Chi ha diritto al Bonus di 150 euro?

Bonus 150 euro: chi deve fare domanda ed entro quando? Il 31 gennaio 2023 scade la domanda per presentare il Bonus di 150 euro per alcune categorie di lavoratori, esclusi dal pagamento d’ufficio da parte dell’Inps.

Calendario pagamenti Bonus 150 euro

La Circolare Inps numero 172 del 16 Novembre 2022, ha indicato le date di pagamento del Bonus di 150 euro:

  1. i pensionati e gli invalidi civili parziali e totali, hanno già ricevuto il bonus di 150 euro sulla pensione di Novembre 2022;
  2. i titolari del reddito di cittadinanza, riceveranno il pagamento della tantum di 150 euro, nel mese di Novembre 2022;
  3. i lavoratori domestici riceveranno il pagamento dell’indennità nel mese di Novembre 2022,
  4. mentre i disoccupati in Naspi, Dis-coll ed i titolari della disoccupazione agricola riceveranno il bonus di 150 euro nel mese di Febbraio 2023.
  5. Infine, i lavoratori dipendenti lo riceveranno nella busta paga di Novembre 2022, per chi rispetta i requisiti.

E’ importante essere residente in Italia alla data del 1° Novembre 2022 e non superare un reddito imponibile irpef, pari a 20.000 euro nell’anno 2021.

Chi deve presentare domanda del Bonus di 150 euro?

Per ottenere il Bonus di 150 euro, soltanto alcune categorie, dovranno presentare una domanda telematica all’Inps, entro il 31 Gennaio 2023. Questi lavoratori sono:

  • i lavoratori stagionali (se non è stato erogato nella busta paga di Novembre 2022), i lavoratori con contratti a chiamata, con almeno 50 giornate nell’anno 2021;
  • i lavoratori a tempo determinato, con almeno 50 giornate nell’anno 2021 (se non è stato erogato nella busta paga di Novembre 2022)
  • dovranno presentare domanda anche i collaboratori coordinati e continuativi, gli assegnisti di ricerca ed i dottorandi,
  • i lavoratori dello spettacolo, con almeno 50 contributi giornalieri.

La domanda online potrà essere presentata tramite il servizio online: Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche con le credenziali Spid, o carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi.

In seguito, dopo essersi autenticati, bisogna selezionare la propria categoria e compilare tutti i riquadri richiesti.

Consulenza Online
Hai bisogno di una consulenza online dal Team di insindacabili? Visita adesso la nostra area dedicata.

Per tutti gli altri approfondimenti su fisco, previdenza ed immigrazione, leggi i nostri ultimi articoli su indindacabili.it:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui