Articolo aggiornato il 12 Maggio 2022 da Stefano Mastrangelo

Bonus 200 Euro del Governo Draghi esteso anche ad RdC e lavoratori domestici

A chi spetta il Bonus da 200 euro del Decreto Aiuti? Il Governo guidato da Mario Draghi ha approvato nel Consiglio dei Ministri del 2 Maggio 2022, un nuovo decreto legge per tutelare i cittadini dagli aumenti energetici (crisi Ucraina) e dalla galoppante inflazione.

Con una recente modifica apportata nell’ultimo Consiglio dei Ministri (5 Maggio ’22), il Governo ha deciso di ampliare tale Bonus anche ai percettori di Reddito di Cittadinanza ed ai lavoratori domestici.
Specifichiamo sin da ora che il testo è una bozza ed attualmente siamo in attesa del testo definitivo.

Quindi al momento possiamo dire che il Bonus 2022 da 200 euro sarà riconosciuto:

  • ai lavoratori dipendenti,
  • ai pensionati,
  • ai lavoratori autonomi,
  • ai disoccupati, (da specificare)
  • ai percettori del reddito di cittadinanza,
  • ai lavoratori domestici,
  • ai lavoratori stagionali.

Qui in basso pubblichiamo un estratto della bozza del decreto governativo:

Testo decreto aiuti del 5 Maggio 2022
Testo decreto aiuti del 5 Maggio 2022

Quando viene pagato il Bonus 200€ ai pensionati?

Il decreto legge del Governo Draghi, prevede una tantum di 200 euro ai pensionati che posseggono un reddito inferiore a 35.000 euro.

Il bonus verrà pagato automaticamente dall’INPS, senza la necessità di presentare nessuna domanda, direttamente sul cedolino di pensione del mese di Luglio 2022.
Le tempistiche potranno variare leggermente in base ai tempi tecnici del Ministero e dell’Ente previdenziale.

Il Bonus da 200€ per i lavoratori

Per i lavoratori dipendenti, con reddito inferiore ai 35.000 euro, il Bonus da 200 euro sarà corrisposto durante i mesi di Giugno oppure Luglio 2022.

Cosa succede se durante il 2022 i lavoratori dipendenti dovessero superare i 35Mila euro di reddito, avendo anche percepito il Bonus da 200,00 €?
In questo caso, l’Azienda dovrà provvedere al recupero in un’unica soluzione oppure in un massimo di 8 mensilità.
Per questo è sempre bene stimare in maniera attenta quello che potrà essere il reddito presunto per l’anno in corso, se non si vuole incappare nella possibilità di dover “restituire” l’importo nel 2023.

I lavoratori autonomi ed i liberi professionisti iscritti alle casse previdenziali o alla gestione separata Inps con redditi fino ai 35 mila euro riceveranno il contributo da 200 euro, secondo delle modalità ancora da stabilire.

Il Bonus 200 Euro sarà corrisposto per un solo mese o per più mesi?
Il Decreto Aiuti si riferisce una misura Una Tantum, per cui l’importo sarà pagato solo per una mensilità ed in un’unica soluzione.

Bonus 200 euro per Reddito di Cittadinanza

Come detto in apertura di articolo, il Consiglio dei Ministri ha incluso tra i beneficiari del Bonus anche i Lavoratori domestici ed i percettori dell’RdC.
Anche in questo caso, Inps, Governo e Poste Italiane, forniranno nelle prossime settimane, maggiori dettagli sulle modalità di pagamento.

Resta inteso che, gli accrediti avverranno nel corso dell’estate, tra il mese di Giugno e Luglio 2022.

Bonus sociale 2022 sulle bollette retroattivo: cosa cambia?

Il nuovo decreto legge Draghi anti-inflazione prevede anche il bonus sociale 2022 (luce, gas ed acqua), in maniera retroattiva e a partire dal 1° Gennaio 2022, per le famiglie che ancora non hanno presentato il modello Isee 2022. Inoltre il Governo ha previsto il rinnovo di tale bonus anche per il terzo trimestre 2022.

Per tutte le modalità operative, bisognerà attendere le circolari dell’Inps e le delibere dell’Arera.

Consulenza Online
Hai bisogno di una consulenza online dal Team di insindacabili? Visita adesso la nostra area dedicata.

Per tutti gli altri approfondimenti su fisco, previdenza e immigrazione, leggi i nostri ultimi articoli su indindacabili.it:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui