Articolo aggiornato il 10 Maggio 2022 da Nicola Di Masi

Modifica domanda Inps Assegno Unico

Come modificare la domanda Assegno Unico errata? E’ possibile variare il la domanda Assegno unico e universale, già inviata o approvata dall’Inps? L’Inps con il Messaggio numero 1962 del 9 maggio 2022, spiega la nuova procedura delle domande assegno unico.

Cosa fare se la domanda Assegno unico è errata?

I richiedenti genitori dell’Assegno unico per i figli a carico fino a 21 anni, devono o dovevano compilare correttamente la domanda, dopo aver letto i messaggi o le circolari dell’Inps.

Molti genitori, dal 2 Gennaio 2022, avevano già inoltrato la domanda, non sapendo, ad esempio, che i disoccupati in Naspi o i percettori della Dis-Coll, hanno diritto alla maggiorazione per entrambi genitori lavoratori.

In caso di errore nella compilazione dell’istanza telematica, da pochi giorni l’Inps, ha rilasciato una nuova procedura per:

  1. variare i dati errati della domanda,
  2. visualizzare i pagamenti disposti,
  3. Allegare ulteriore documentazione, se la pratica è in evidenza alla sede.

Il genitore che ha compilato erronenamente la domanda, ha la possibilità di modificarla direttamente online, accedendo con le credenziali Inps (SPID, CIE, CNS) sul servizio online Inps: Assegno Unico ed universale.

Domanda Assegno Unico e universale
Domanda Assegno Unico e universale

Come modificare la domanda Assegno Unico?

Dopo aver cliccato su Consulta e gestisci le domande già presentate, bisogna cliccare sull’icona modifica (in arancione) per:

  • variare o inserire una condizione di disabilità del figlio;
  • è possibile varirare la dichiarazione relativa alla frequenza scolastica/corso di formazione per il figlio maggiorenne,
  • si possono apportare modifiche attinenti all’eventuale separazione/coniugio dei genitori;
  • si può inserire il codice fiscale dell’altro genitore (a condizione che questi non abbia già fornito la propria modalità di pagamento e non abbia già percepito un pagamento);
  • si possono modificare i criteri di ripartizione dell’assegno tra i due genitori sulla base di apposito provvedimento del giudice o dell’accordo tra i genitori;
  • si possono variare le maggiorazioni previste dagli articoli 4 e 5 del decreto legislativo n. 230/2021 e le  modalità di pagamento prescelte dal richiedente e dall’eventuale altro genitore.

La variazione è valida, dalla data di inserimento dei dai modificati e pertanto al genitore, non spettano gli importi arretrati, con eccezione della dichiarazione di alcuni componenti con disabilità, che dovrebbero già esserci all’interno del modello Isee.

Come visualizzare i pagamenti dell’Assegno unico?

All’interno della stessa procedura, in Consulta e gestisci le domande già presentate e cliccando sull’icona dettagli domanda, è stato inserito dall’Inps, un ulteriore Tab denominato: Pagamenti, nel quale è possibile visualizzare l’elenco dei pagamenti disposti dell’Inps, con le relative modalità di pagamento.

Se all’interno della sezione: Consulta e gestisci le domande già presentate, appare la voce evidenze, bisogna cliccare sul dettaglio della domanda e selezionando il tab: Evidenze, è possibile controllare gli eventuali documenti da allegare o le eventuali problematiche per l’istruttoria definitiva della domanda.

Per modificare il codice IBAN dell’Assegno unico, consigliamo di leggere il nostro articolo: Come modificare Iban domanda Inps Assegno unico e universale?

Consulenza online Professionale
Per qualsiasi consulenza previdenziale online con i nostri professionisti di insindacabili.it, accedi alla nostra pagina dedicata.

Gli ultimi articoli pubblicati sul nostro portale

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui