Nuova ricarica da 80 euro sulla carta dedicata a te
Cosa si può comprare con la carta dedicata a te
Vota questo post

Articolo aggiornato il 16 Ottobre 2023 da Nicola Di Masi

Ricarica carta dedicata a te: come ottenerla?

Il governo sta attivamente lavorando su nuove misure di sostegno per mitigare l’impatto del caro carburante, che ormai si è stabilmente fissato sopra i 2 euro, anche nelle stazioni self-service.

Una delle ipotesi che sta guadagnando terreno negli ultimi giorni è l’implementazione di un piccolo incentivo economico, di cui si parla come di un bonus di 80 euro, anziché del discusso Bonus Benzina da 150 euro.

Questo bonus sarebbe destinato alle fasce più vulnerabili della popolazione, tramite una nuova ricarica, ovvero a coloro che sono già beneficiari della social card da 382,50 euro.

Aggiornamento 26 Settembre 2023: Il Bonus di 80 euro è stato ufficialmente approvato dal Governo Meloni, con il decreto Energia. Lo riceveranno solo coloro che hanno ricevuto la carta dedicata a te con una nuova ricarica, sicuramente nel mese di Novembre 2023. Anche per questo bonus gasolio 2023 non bisogna inoltrare nessuna domanda.

Per il pagamento bisognerà attendere un decreto del Ministero, il quale fisserà l’importo definitivo ed alcuni criteri per riceverlo.

In questo articolo ricordiamo tutti i requisiti per ottenere la carta dedicata a te o la carta risparmio di 382,50 euro.

A chi spetta la carta Dedicata a te?

L’ottenimento di questa nuova carta prepagata è limitato a un gruppo selezionato di individui a causa della stringente natura dei criteri richiesti.

Le condizioni principali da soddisfare comprendono:

  1. L’obbligatoria registrazione di tutti i membri del nucleo familiare nell’Anagrafe della Popolazione Residente.
  2. La necessità di possedere un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) pari o inferiore a 15.000 euro.
  3. La presenza di almeno tre membri all’interno del nucleo familiare.

Le carte risparmio spesa richiamano alla memoria i buoni spesa comunali introdotti durante il periodo pandemico, e saranno disponibili a partire dal 18 luglio 2023, con istruzioni per il ritiro fornite direttamente dal Comune alle persone aventi diritto.

È importante sottolineare che non è richiesta la presentazione di alcuna domanda per ottenere la Carta Dedicata a te.

Come funziona la carta dedicata a te?

Le istruzioni per il ritiro delle carte (per i beneficiari ritardatari) saranno comunicate agli aventi diritto, generalmente attraverso gli uffici postali. L’INPS ha già fornito direttamente ai Comuni i dati ISEE delle famiglie partecipanti.

Nel processo di assegnazione, le famiglie con almeno tre membri, specialmente se includono bambini nati tra il 2005 e il 2009, e con un ISEE più basso, verranno prioritarie. Queste famiglie saranno identificate dai servizi sociali locali come in situazione di effettiva necessità. Eventuali fondi non assegnati saranno distribuiti anche tra i nuclei familiari composti da una sola persona.

Non potranno beneficiare di questo nuovo bonus i nuclei familiari in cui vi sono componenti che ricevono:

  • Reddito di cittadinanza.
  • Cassa integrazione.
  • Indennità di disoccupazione NASPI o DISCOLL.
  • Fondi di solidarietà per l’integrazione del reddito.
  • Indennità di mobilità e qualsiasi altra forma di integrazione salariale erogata dallo Stato.

Le carte, personalizzate e attive a partire dal mese di luglio 2023, saranno utilizzabili per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità presso i negozi aderenti all’iniziativa.

È importante notare che l’acquisto di alcolici e tabacco sarà vietato. Un aspetto cruciale era l’attivazione della carta entro il 15 settembre 2023, con un semplice acquisto.

Come verificare il saldo della carta dedicata a te?

Per verificare il saldo rimanente sulla Carta Spesa 2023, sarà possibile recarsi presso gli sportelli ATM di Poste Italiane presenti in tutto il territorio nazionale.

Attualmente, non è prevista l’introduzione di un numero di telefono dedicato per verificare il saldo residuo della Carta Spesa 2023 o altra modalità.

Restiamo a disposizione per fornire ulteriori aggiornamenti in caso di novità.

Cosa si può comprare con la carta dedicata a te?

La Carta Spesa Solidale Acquisti INPS 2023 offre la possibilità di acquistare esclusivamente prodotti alimentari considerati essenziali, ad eccezione di bevande alcoliche e tabacco.

Dopo il Decreto Energia sarà possibile anche acquistare con la carta dedicata a te il carburante e gli abbonamenti ai trasporti pubblici.

Di seguito troverai un elenco, conforme al decreto legge, che specifica quali prodotti possono essere acquistati:

  • Carne suina, bovina, avicola, ovina, caprina e coniglio.
  • Pesce fresco.
  • Latte e prodotti derivati.
  • Uova.
  • Oli d’oliva e oli di semi.
  • Prodotti da forno, inclusi quelli comuni e di alta qualità, nonché prodotti da pasticceria e biscotti.
  • Paste alimentari.
  • Riso, orzo, farro, avena, malto, mais e altri cereali.
  • Farine di cereali.
  • Verdure fresche e preparate.
  • Pomodori pelati e conserve di pomodori.
  • Legumi.
  • Semi e frutta a guscio.
  • Frutta di ogni genere.
  • Alimenti per l’infanzia, compreso il latte in formula.
  • Lieviti naturali.
  • Miele naturale.
  • Zucchero.
  • Cacao in polvere.
  • Cioccolato.
  • Acqua minerale.
  • Aceto di vino.
  • Caffè, tè e camomilla.

Riferimento Normativo: Messaggio 2373 del 26 Giugno 2023

Consulenza Professionale dedicata
Per qualsiasi consulenza previdenziale e fiscale, puoi avvalerti dei nostri professionisti accedendo alla nostra area dedicata di consulenza online.

Leggi i nostri ultimi articoli online:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui