Articolo aggiornato il 12 Luglio 2021 da Nicola Di Masi

Bonus Vacanze 2021 scadenza

Cos’è il bonus vacanze 2021 e fino a quando può essere utilizzato?
Il decreto Rilancio (dello scorso anno) ha previsto un bonus per le famiglie, sino ad un importo massimo di 500 euro, come misura di sostegno per il settore turistico, così duramente messo in ginocchio dalla Pandemia da covid19.

Lo sconto per le ferie è riconosciuto dal 1° Luglio 2020 fino al 31 Dicembre 2021, per le famiglie con un ISEE in corso di validità, inferiore a 40.000 euro.
Quindi la buona Notizia è che questo Bonus può essere speso anche nel 2021, se non già utilizzato.

Bonus vacanze 2021: come richiederlo online?

Il bonus vacanze 2021 prevede un credito per le famiglie che trascorrono le proprie vacanze all’interno del territorio italiano (non è contemplato l’estero).

Si tratta di un rimborso spese per i costi sopportati tra il 1° Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021, presso strutture turistiche con i requisiti previsti dalla normativa nazionale e regionale, come:

  • alberghi,
  • campeggi,
  • villaggi,
  • bed and breakfast
  • tour operator (una novità questa introdotta con il Sostegni BIS)

Bonus Vacanze 2021: quanto spetta?

Lo sconto per le vacanze 2021 spetta al nucleo familiare con un Isee in corso, inferiore a 40.000 euro, per un importo massimale di 500 euro, diviso in questo modo:

  • 150 euro per un solo componente,
  • fino a 300 euro, per le famiglie composte da due persone,
  • fino a 500 euro, per i nuclei familiari costituiti da tre o più componenti.

La fattura deve essere pagata in un’unica soluzione.

E’ importantissimo essere in possesso, prima della richiesta del bonus vacanza, di un Isee in corso di validità senza errori o omissioni.

Bonus vacanze 2021: domande e strutture

Per ricever il Bonus Vacanza e spenderlo nel 2021, la domanda deve essere già stata presentata entro la fine dello scorso anno (2020) tramite l’applicazione IO dei servizi pubblici. In seguito poi, lo sconto sarà effettuato al momento del pagamento (presentando il voucher), per un importo pari all’80% del bonus previsto ed il restante 20% invece, sarà riconosciuto come credito, nella dichiarazione dei redditi 730 o modello dei redditi persone fisiche, nel 2022.

Quindi, per fare un piccolo esempio, con un nucleo familiare di 4 persone si risparmieranno 400 euro pagando la fattura della struttura ed i restanti 100 euro saranno recuperati poi sulla dichiarazione fiscale, come credito di imposta.

E’ molto importante effettuare il pagamento, direttamente all’ente turistico, avendo cura di conservare la ricevuta fiscale, con l’indicazione del codice fiscale del turista.

Si tratta davvero di un’ottima occasione per tantissimi cittadini, di godere delle magnifiche ed infinite bellezze della nostra Italia, avendo anche la comoda possibilità di risparmiare sino a 500 euro con il Bonus Vacanze 2021.

Consulenza insindacabili.it
Per una consulenza fiscale online con gli esperti di insindacabili.it, accedi all’area dedicata di Consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui