Articolo aggiornato il 12 Maggio 2022 da Nicola Di Masi

730 precompilato 2022 quando sarà disponibile?

Calendario scadenze 730 precompilato 2022 Agenzia delle Entrate – Dal 23 Maggio 2022, sarà online per la consultazione, il modello 730 precompilato 2022. Infatti, da questa data, sarà possibile visualizzare il 730 online gratis, senza l’assistenza di un Caf o di un commercialista.

In seguito, dopo il 31 Maggio 2022, sarà possibile modificare ed inviare la dichiarazione dei redditi precompilata, accedendo alla piattaforma infoprecompilata dell’Agenzia delle entrate.

Prima di accettare la dichiarazione precompilata, per l’anno di imposta 2021, bisogna attentamente controllare tutti i dati precompilati, perché ci potrebbero essere degli errori. Ad esempio i giorni di detrazioni potrebbero essere errati, se nel 2021, il contribuente ha avuto due o più rapporto di lavoro.

Chi può fare il 730 precompilato 2022?

Il 730 precompilato 2022 dell’Agenzia delle Entrate è la dichiarazione dei redditi, già predisposta e compilata dall’Agenzia delle Entrate, in base ai dati comunicati al Fisco, dal Consulente del lavoro dell’azienda, dall’Inps, dalle farmacie, dagli specialisti, dalle assicurazioni, dagli Istituti bancari, dagli asili nido, dagli Istituti scolastici e degli amministratori dei condomini.

Possono presentare un 730 precompilato 2022, solo i soggetti titolari di un:

  • reddito da lavoro dipendente o assimilato,
  • i titolari di uno o più contratti di lavoro parasubordinato nell’anno 2021 (co.co.co., co.co.pro),
  • reddito da pensione,
  • prestazioni a sostegno del reddito dall’Inps, come la disoccupazione Naspi, Dis-Coll o la cassa integrazione guadagni,
  • una certificazione CU di lavoro autonomo (in questo caso bisogna controllare la lettera del tipo compenso)

Anche i Caf, tramite un apposito mandato da parte del contribuente, scaricano la dichiarazione precompilata del 730 2022, sul proprio programma, per poi controllarla e riscontrare i dati, con la documentazione consegnata dal cittadino.

Quest’anno, sarà importante scaricare anche il Cu online Inps, per tutti coloro che nel 2021, hanno percepito la cassa integrazione dall’Istituto previdenziale.

Modello 730 precompilato 2022: ecco tutte le scadenze

Come abbiamo detto, dopo il 23 Maggio 2022, sarà possibile accettare, modificare ed inviare, la dichiarazione dei redditi precompilata 2022. Prima di questo, i datori di lavoro, devono rilasciare la certificazione unica 2022 entro il 16 di Marzo 2022 o comunque entro il mese di Marzo 2022.

Mentre gli Istituti statali: NoiPa, l’Inps e l’Inail, dovranno pubblicare nell’area riservata, il Cu 2022, scaricabile dal lavoratore o dal disoccupato.

E’ importante per i pensionati e per disoccupati, percettori di disoccupazione Naspi, inviare la dichiarazione dei redditi tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate o tramite il Caf, entro il 15 Giugno 2022, per ricevere gli eventuali rimborsi entro i termini ordinari (agosto/settembre 2022).

Per annullare la dichiarazione web inviata, c’è tempo sino al 22 giugno 2022 (data da confermare).

La dichiarazione dei redditi 730, sia se trasmessa dal contribuente e sia se inviata dal CAF, scade il 30 Settembre 2022.

La dichiarazione integrativa si può inviare entro il 25 Ottobre 2022, per eventuali errori sul 730 ordinario (maggior credito e minor debito).

Come inviare il 730 precompilato online 2022?

Per visualizzare, modificare ed inviare, la dichiarazione precompilata 730 2022, bisogna cliccare sul sito dell’Agenzia delle Entrate: https://infoprecompilata.agenziaentrate.gov.it/. (ancora non operativa)

Esempio Modello 730 precompilata 2020
Esempio Modello 730 precompilata 2020

Cliccando su accedi alla tua precompilata, in alto a destra, si può entrare con le seguenti credenziali:

  • con lo Spid;
  • con la carta di identità elettronica (novità 2021)
  • con le credenziali di Fiscoline;
  • attraverso le credenziali della Carta nazionale dei servizi

In seguito è necessario cliccare su “avanti”. Per i cittadini con due o più Cu 2021, riferenti ai redditi dell’anno 2021, il 730 precompilato 2022, può non essere corretto. Questo perché, per ogni certificazione unica dei redditi, bisogna indicare i giorni di detrazioni fiscale.

Messaggi da leggere 730 2020
Messaggi da leggere 730 2020

Ecco la piattaforma della dichiarazione precompilata dell’Agenzia delle Entrate. Per andare avanti bisogna cliccare su Visualizza dati:

Calendario scadenze 730 precompilato 2022 Agenzia delle Entrate
Calendario scadenze 730 precompilato 2022 Agenzia delle Entrate

In seguito bisogna cliccare su scegli il modello e farsi guidare nella scelta della dichiarazione dei redditi 2022

Dati di sintesi dichiarazione precompilata
Dati di sintesi dichiarazione precompilata

Cliccando su ok e ho letto, è possibile scegliere la dichiarazione:

Scegli il modello di dichiarazione
Dati di sintesi dichiarazione precompilata

In seguito bisogna cliccare su calcola, per elaborare il 730 online:

ATTENZIONE! Non bisogna inviare immediatamente il modello 730. Prima è necessario scaricarlo, cliccando su modello Pdf e controllare, quadro per quadro, la dichiarazione fiscale ed il sostituto di imposta, importantissimo per ricevere i soldi, in caso di rimborso fiscale.

Modello 730 precompilato online 2022: ultime novità

Nella dichiarazione 730 2022, sono state inserite anche queste detrazioni fiscali:

  • Locazioni brevi – cambia il regime fiscale delle locazioni brevi, in quanto è riconosciuto solo in caso di destinazione alla locazione breve di non più di 4 appartamenti per ciascun periodo d’imposta. Superiore a 4 appartementi, non è possibile dichiararlo con il modello 730.
  • Aumenta la detrazione spettante per il comparto sicurezza sino ad 609,50 euro.
  • Aumenta il limite massimo per le spese veterinarie, è innalzato a 550 euro.
  • Nuove detrazioni per le spese sostenute per i conservatori: iscrizione annuale ed abbonamento di ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni a conservatori di musica, a istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) legalmente riconosciute ai sensi della legge 21 dicembre 1999, n. 508, a scuole di musica iscritte nei registri regionali nonché a cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione, per lo studio e la pratica della musica è possibile fruire della detrazione del 19% per ciascun figlio fino a 1.000 euro se il reddito complessivo del contribuente non supera i 36.000 euro.
  • È possibile fruire della detrazione per il recupero del patrimonio edilizio, anche per le spese di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente, con generatori di emergenza a gas di ultima generazione.
  • Superbonus anno di imposta 2021, per le spese per l’abbattimento delle barriere architettoniche sostenute congiuntamente agli interventi sismabonus e ecobonus, è possibile fruire dell’aliquota maggiorata del 110%.
  • Acquisto e posa in opera di strutture di ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica in edifici unifamiliari eseguite congiuntamente agli interventi superbonus il limite di spesa è pari a 2.000 euro se eseguite dal 1° gennaio 2021.
  • Dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, la detrazione Bonus mobili, spetta su un ammontare massimo di spesa non superiore a 16.000 euro.
  • Credito d’imposta per depuratori acqua e riduzione consumo di plastica Al fine di razionalizzare l’uso dell’acqua e di ridurre il consumo di contenitori di plastica per acque destinate ad uso potabile, dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2022, spetta un credito d’imposta nella misura del 50 per cento delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare E 290, per il miglioramento qualitativo delle acque destinate al consumo umano erogate da acquedotti, fino a un ammontare complessivo delle stesse non superiore a 1.000 euro per ciascuna unità immobiliare.
  • È possibile la fruizione del credito d’imposta per le giovani coppie, maturato dagli under 36, con un valore Isee non superiore a 40.000 euro per l’acquisto della prima casa assoggettato ad IVA.
  • L’importo annuale del trattamento integrativo e dell’ulteriore detrazione, dall’anno di imposta 2021, è aumentato a 1.200 euro.

Chi invia la dichiarazione 730 o modello Unico PF, con la piattaforma dell’Agenzia delle Entrate, ottiene diversi vantaggi:

  • il modello 730 è possibile presentarlo da casa, quindi non si dovranno fare lunghe file al CAF o al Commercialista, per presentare e ritirare la dichiarazione.
  • E’ gratuito e non si paga nulla. Per l’invio di un modello 730 o Unico, il Caf o il Commercialista richiede un compenso minimo dai 40 ai 100 euro.
  • Se si accetta la dichiarazione precompilata senza fare nessuna modifica, il contribuente sarà esonerato per sempre, dagli eventuali controlli del Fisco.

Con il 730 precompilato è possibile anche recuperare l’eventuale nuovo trattamento integrativo di 1200 euro, non percepito nell’anno 2021, sia sulla busta e sia sulla disoccupazioen agricola.

La Nostra Consulenza Professionale Online
Per una consulenza telefonica fiscale, sulla dichiarazione precompilata 730 2022, clicca sulla nostra area dedicata di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui