Carta acquisti 2018 di 80 euro per minori di 3 anni e 65enni

Il Mef, il Ministero dell’Economia e delle finanze, ha aggiornato dal primo gennaio 2018 gli importi di reddito e l’indicatore Isee per ottenere la carta acquisti 2018, per bambini minori di tre anni e anziani con età superiore a 65 anni di età.

Requisiti carta acquisti 2018 bambini?

Hanno diritto alla social card 2018, i genitori con figli minori di 3 anni, che siano:

  • cittadini italiani, comunitari o stranieri titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo CE, rifugiati politici o titolari di protezione sussidiaria;
  • residenti in Italia;
  • possessori di un’indicatore Isee pari ad euro 6.863,29 per il 2018;
  • da soli o insieme all’esercente la potestà genitoriale/soggetto affidatario e all’altro esercente la potestà genitoriale/soggetto affidatario e non essere:
    • intestatario/i di più di una utenza elettrica domestica;
    • titolare/i di più di una utenza elettrica non domestica;
    • intestatario/i di più di due utenze del gas;
    • proprietario/i di più di due autoveicoli;
    • possessore/i, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo;
    • proprietario/i, con una quota superiore o uguale al 10%, di immobili non ad uso abitativo, inclusi quelli ubicati al di fuori del Territorio della Repubblica Italiana o di categoria catastale C7;
    • titolare/i di un patrimonio mobiliare, come rilevato nella dichiarazione ISEE, superiore a 15.000 € ovvero, se detenuto all’estero e non già indicato nella dichiarazione ISEE, non superiore alla medesima soglia una volta convertito in Euro al cambio vigente al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della dichiarazione ISEE.

La social card per i 65enni

Hanno diritto alla carta acquisti 2018 anche gli anziani con un’età superiore a 65 anni , che siano:

  • cittadini italiani, comunitari o titolari di un permesso di soggiorno di lungo periodo CE, rifugiati politici o titolari di protezione sussidiaria;
  • residenti in Italia;
  • possessori di un’indicatore ISEE pari a euro pari a euro 6.863,29 e importo complessivo dei redditi percepiti non superiore a euro 6.863,29;
  • per i cittadini nella fascia di età superiore agli anni 70, l’indicatore ISEE deve essere non superiore o pari a euro 6.788,61 e importo complessivo dei redditi percepiti non superiore a euro 9.151,05.
  • da soli o insieme al coniuge e non essere:
    • intestatario/i di più di una utenza elettrica domestica;
    • titolare/i di utenze elettriche non domestiche;
    • possessore/i di più di una utenza del gas;
    • proprietario/i di più di un autoveicolo;
    • intestatario/i, con una quota superiore o uguale al 25%, di più di un immobile ad uso abitativo;
    • titolare/i, con una quota superiore o uguale al 10%, di immobili non ad uso abitativo, inclusi quelli ubicati al di fuori del Territorio della Repubblica Italiana o di categoria catastale C7;
    • titolare/i di un patrimonio mobiliare, come rilevato nella dichiarazione ISEE, superiore a 15.000 € ovvero, se detenuto all’estero e non già indicato nella dichiarazione ISEE, non superiore alla medesima soglia una volta convertito in Euro al cambio vigente al 31 dicembre dell’anno precedente la presentazione della dichiarazione ISEE.

Come devo fare per ottenere la carta acquisti?

Per prima cosa devi compilare il  modello Isee, attraverso un Caf abilitato (che ti consegnerà l’attestazione Isee e la Dichiarazione Sostitutiva Unica)) o attraverso il tuo codice Pin online Inps dispositivo, accedendo al servizio online dell’Inps: Isee post riforma 2015.

Il secondo passaggio è inserire tutti i Tuoi dati sul modulo carta acquisti 2018 poste italiane. Se sei un genitore con un bambino con un’età minore di tre anni, devi compilare il modulo carta acquisti bambini 2018. Al contrario se sei un anziano, devi presentare il modulo carta acquisti maggiore di 65 anni.

Tutti ed due i moduli sono negli allegati dell’articolo.

Gli allegati del modulo carta acquisti poste 2018

Per completare il modello della domanda social card 2018 devi allegare:

  • il documento d’identità e la tesserata sanitaria e/o il permesso di soggiorno Tuo e di tuo figlio (nel caso di richiesta per minorenni di tre anni)
  • la Dsu e attestazione Isee;
  • eventuale fattura della luce per identificare correttamente il codice Pod.

Tutti questi documenti, insieme al modulo di domanda della Carta acquisiti 2018, dovrai presentarli all’ufficio postale del Tuo Comune di residenza.

Dopo che avrai presentato tutta la modulistica, la Posta dovrà lasciarti una ricevuta che attesta la presentazione della domanda.

Carta acquisti quando viene caricata?

Per ricevere la carta acquisti e il codice pin della carta, dovrai attendere quasi 30/60 giorni dalla presentazione della domanda.

In seguito verrà ricaricata ogni bimestre con un importo di 80 euro bimensili. Potrai utilizzarla in tutti i negozi alimentari abilitati al circuito Mastercard e dal primo gennaio 2018 potrai prelevare sino alla metà dell’importo spettante.

Per rinnovarla ogni anno, in base ai finanziamenti della legge di bilancio, dovrai solo rinnovare il modello Isee dopo il 15 gennaio di ogni anno.

Carta acquisiti saldo online?

Per controllare le ricariche della Tua carta acquisti 2018, leggi il nostro articolo: le date della ricarica Inps.

In alternativa puoi contattare il numero verde Inps per verificare il saldo, al numero 800.666.888 da telefono fisso199.100.888 da telefono cellulare o registrarti sul servizio postale carta acquisti, al seguente link.

Per maggiori informazioni puoi consultare la pagina del Mef cliccando qui.

Consulenza Online

Hai bisogno di una consulenza online su questo tema? Visita subito la nostra area dedicata e scopri tutti i nostri servizi di consulenza!

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Valuta l'articolo
[Totali: 12 Media: 3.6]

Scarica gli allegati

Posted byNicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

12 Comments

  1. Salve io percepivo gli 80 euro bimestrali dal 2016,ho presentato la rei ma nel frattenpo l’indicatore isee ha subito cambiamenti più di 6000 euro,dal momento che ho lavorato nel 2016 non rientrando più nei parametri della rei, ma nello stesso tempo rientro nei parametri della carta acquisti.ad oggi mi ritrovo con la rei sospesa e non mi accreditano nemmeno gli 80 euro nella carta acquisti mi puoi suggerire come mi posso muovere.Grazie anticipatamente della risposta

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi8 aprile 2018 at 19:47

      Per questa tipo di problematica le consigliamo di recarsi alla sede Inps. Inoltre può chiedere chiarimenti tramite il contact center Inps o il servizio Inps Risponde.

      Rispondi

  2. Buongiorno, in data 15 marzo abbiamo inoltrato la domanda per la carta acquisti (minore di 3 anni) presso ufficio postale, domanda fatta insieme al direttore e trasmessa telematicamente quel giorno. Ci disse che le tempistiche potevano essere intorno ai 10/15 giorni, che avremmo ricevuto una lettera con un numero “fittizio”, che con quella lettera saremmo dovuti andare presso un ufficio postale per il rilascio della carta e successivamente la ricezione del pin. A distanza di circa 3 settimane ancora nessuna lettera ricevuta. Ho chiamato l’inps e a loro non risulta alcun dato relativo alla carta acquisti associato al mio codice fiscale. Ho chiamato l’ufficio postale dal quale ho fatto domanda e per loro risulta già il “numero provvisorio o fittizio” della carta e stato della domanda “in attesa ente”. Ho paura che ci sia qualche problema tecnico. Confido in un vostro riscontro conforante.

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi8 aprile 2018 at 11:05

      I tempi sono molto più lunghi di quanto detto dalla posta. Si ricordi di rinnovare il modello Isee 2018.

      Rispondi

      1. Sì, lo abbiamo già presentato con la domanda l’isee 2018. Quello che mi meraviglia è che il contact center dell’inps dice che non risulta alcun dato trasmesso dalle poste. Spero che la domanda l’abbiano ricevuta e debbano solo inserire i dati nel sistema.

      2. Nicola Di Masi8 aprile 2018 at 19:41

        Faccia un sollecito con il servizio Inps Risponde. Cordiali saluti.

  3. Buon giorno, innanzitutto complimenti per questo sito web è molto utile,interessante e si trovano quasi sempre risposte a molteplici quesiti.
    Scrivo inquanto sono un padre di 5 figli di cui 4 minori, ho fatto domanda del “Reddito di Incusione” denominato REI a Dicembre 2017 che pero’ mi hanno respinto non so bene perchè ma ho un dubbio e cioè che la causa sia che io ho percepito il bonus bebè nella nuova figlia nata ed il premio del comune di cira 1.600 euro…ho ripresentato la domanda con i dati aggiornati della nuova nascitura e del modello Isee 2018..Lei crede che a questo punto me la accetteranno? Nell’attesa di una sua risposta porgo distinti saluti.

    Rispondi

    1. Nicola Di Masi25 marzo 2018 at 21:19

      Nel suo caso dovrebbe comunicare le coordinate bancarie in quanto nucleo numeroso. Per controllare lo stato della domanda può chiedere ai servizi sociali del Suo Comune, oppure può contattare il contact center Inps o leggere la nostra mini guida: http://insindacabili.it/carta-rei-pagamenti-2018/

      Rispondi

  4. Salve, percepisco la carta acquisti per minore di 3 anni già dal 2016. Posso richiedere il REI? Oppure devo richiedere la trasformazione? E casomai come? Grazie.

    Rispondi

    1. La carta acquisti per minore non centra nulla con il Rei. Faccia il modello Isee 2018 e presenti la domanda Rei. Dal calcolo gli toglieranno i 40 euro mensili che percepisce con la carta acquisti.

      Rispondi

      1. Quindi si possono percepire contemporaneamente gli 80 euro della carta acquisti per il minore e la REI? Io già percepisco gli 80 euro dal 2015 per una figlia, ora con l’arrivo di un nuovo figlio come potrei procedere? Potrei richiedere sia la REI che una ulteriore carta acquisti?

      2. Sì. Però vengono detratti dal Rei.

Invia il tuo Commento