Chi può presentare il 730 precompilato?

Chi può presentare il 730 precompilato? In questo articolo cercheremo di fare chiarezza in vista della nuova ed imminente campagna fiscale: quali cittadini possono effettuare la dichiarazione dei Redditi avvalendosi del modello precompilato messo a disposizione dall’agenzia delle Entrate?

Cosa stabilisce la Legge

Il 730 Precompilato può essere presentato da chi ha percepito:

  • Redditi da lavoro dipendente
  • Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente

I redditi da lavoro dipendente sono quelli che derivano da rapporti aventi per oggetto la prestazione di lavoro, con qualsiasi qualifica, alle dipendenze e sotto la direzione di altri, compreso il lavoro a domicilio (quando è considerato dipendete dalla Norme)
In tali redditi rientrano anche le Pensioni di ogni genere e gli assegni ad esse equiparati.

I redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente sono:

  • i compensi percepiti, entro i limiti dei salari correnti maggiorati del 20 per cento, dai lavoratori soci delle cooperative di produzione e lavoro, delle cooperative di servizi, delle cooperative agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e delle cooperative della piccola pesca
  • le indennità ed i compensi percepiti a carico di terzi dai prestatori di lavoro dipendente per incarichi svolti in relazione a tale qualità, ad esclusione di quelli che per clausola contrattuale devono essere riversati al datore di lavoro e di quelli che per legge devono essere riversati allo Stato
  • le somme da chiunque corrisposte a titolo di borsa di studio o di assegno, premio o sussidio per fini di studio o di addestramento professionale, se il beneficiario non è legato da rapporti di lavoro dipendente nei confronti del soggetto erogante
  • le somme e i valori in genere, a qualunque titolo percepiti nel periodo d’imposta, anche sotto forma di erogazioni liberali, in relazione agli uffici di amministratore, sindaco o revisore di società, associazioni e altri enti con o senza personalità’ giuridica, alla collaborazione a giornali, riviste, enciclopedie e simili, alla partecipazione a collegi e commissioni, nonché quelli percepiti in relazione ad altri rapporti di collaborazione aventi per oggetto la prestazione di attività svolte senza vincolo di subordinazione a favore di un determinato soggetto nel quadro di un rapporto unitario e continuativo senza impiego di mezzi organizzati e con retribuzione periodica prestabilita, sempre che gli uffici o le collaborazioni non rientrino nei compiti istituzionali compresi nell’attività di lavoro dipendente
  • le remunerazioni dei sacerdoti
  • i compensi per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente del Servizio sanitario nazionale
  • le indennità, i gettoni di presenza e gli altri compensi corrisposti dallo Stato, dalle regioni, dalle province e dai comuni per l’esercizio di pubbliche funzioni, sempre che le prestazioni non siano rese da soggetti che esercitano un’arte o professione di cui all’articolo 49 , comma 1, e non siano state effettuate nell’esercizio di impresa commerciale, nonché i compensi corrisposti ai membri delle commissioni tributarie
  • le rendite vitalizie e le rendite a tempo determinato, costituite a titolo oneroso, diverse da quelle aventi funzione previdenziale. Le rendite aventi funzione previdenziale sono quelle derivanti da contratti di assicurazione sulla vita stipulati con imprese autorizzate dall’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private (ISVAP) ad operare nel territorio dello Stato, o quivi operanti in regime di stabilimento o di prestazioni di servizi, che non consentano il riscatto della rendita successivamente all’inizio dell’erogazione
  • le prestazioni pensionistiche di cui al decreto legislativo 21 aprile 1993, n. 124, comunque erogate

 

Chi non può presentare il 730 precompilato

Il 730 precompilato non può essere presentato da:

  • i contribuenti con partita Iva attiva almeno per un giorno nel corso dell’anno d’imposta, ad eccezione dei produttori agricoli che si avvalgono del regime di esonero
  • i cittadini per i quali sia noto al Sistema Informativo dell’Anagrafe Tributaria il decesso alla data di elaborazione della dichiarazione 730 precompilata. Se l’informazione del decesso è disponibile al Sistema Informativo dell’Anagrafe Tributaria successivamente alla data di
    elaborazione della dichiarazione da parte dell’Agenzia delle Entrate, verrà comunque vietato l’accesso (sia diretto che tramite intermediario) alla piattaforma del 730 precompilato
  • i cittadini che alla dichiarazione relativa all’anno d’imposta, risultano soggetti legalmente incapaci
  • tutti i cittadini che non abbiano raggiunto la maggiore età
  • Infine il 730 precompilato non può essere presentato da chi ha presentato Dichiarazioni correttive e/o integrative per le quali vi sia in corso ancora una attività di liquidazione Chi può presentare il 730 precompilato?

Documenti necessari per il 730 2018

E’ importante conservare i documenti del 730 per almeno cinque anni dalla data di invio, indicata sul modello 730. I caf ed i professionisti abilitati, sono obbligati a rilasciare una copia del 730 al contribuente ed a indicare i rimborsi o le trattenute che verranno liquidate o sottratte sulle buste paga, sulla disoccupazione Naspi o sulla pensione.

Per la dichiarazione dei redditi precompilata 2018 sono necessari:

  • i redditi e ritenute certificati dai sostituti d’imposta; (Certificazione unica 2018)
  • le spese sanitarie
  • spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti (Rigo E2)
  • le spese sanitarie per persone con disabilità (Rigo E3)
  • spese per l’acquisto di veicoli per persone con disabilità (Rigo E4)
  • le spese per acquisto cane guida (Rigo E5).

La Nostra Consulenza Professionale Online
Per una consulenza professionale sulla dichiarazione precompilata 730, clicca sulla nostra area dedicata di consulenza online e scopri tutti i nostri servizi.

Un Cordiale saluto dal Team di insindacabili.it
i tuoi diritti sono insindacabili

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 5]

Posted by Stefano Mastrangelo

Consulente tecnico e creatore di contenuti per il sito Insindacabili.it

Invia il tuo Commento