Come inserire i familiari a carico sul 730

Come mettere a carico un figlio sul modello 730? All’inizio dell’anno, entro il 31 Gennaio 2019, devi comunicare al datore di lavoro o all’Inps, se il coniuge o i figli sono fiscalmente a carico per l’anno in corso. Se non l’hai fatto, puoi sempre recuperare le detrazioni fiscali, per coniuge e figli, sul modello 730 dell’anno successivo. Cosa significa fiscalmente a carico? Cosa sono le detrazioni fiscali? Come inserire un figlio a carico sul 730?

Come mettere a carico un figlio?

Il datore di lavoro, quando ti consegnerà la prima modulistica contenente il contratto di lavoro, ci sarà anche il modello di detrazioni fiscali. Questo modello lo devi compilare correttamente, dichiarando:

  1. le detrazioni fiscali per lavoro dipendente ed assimilato,
  2. le detrazioni fiscali per coniuge e figli a carico
  3. se sei pensionato,
  4. se rinunci al bonus Renzi.

Per chi percepisce al Naspi, dovrà compilare il quadro delle detrazioni fiscali al momento della presentazione della domanda, al termine della procedura Naspi. In entrambi i casi, le variazioni, vanno comunicate immediatamente ed entro il 31 Gennaio di ogni anno, nel caso di variazioni per il nuovo anno. (Ad esempio bisogna ricompilare il modello quando il figlio NON  è più a carico nell’anno in corso)

Cosa significa fiscalmente a carico? 

Possono essere a carico fiscalmente, anche se non sono conviventi con il dichiarante o se sono residenti all’estero:

  •  il coniuge non legalmente ed effettivamente separato;
  •  i figli, anche adottivi, affidati o affiliati, indipendentemente dall’età e dal fatto che siano o meno frequentanti di un percorso di studio o un tirocinio gratuito.

Al contrario, posso essere considerati a carico, anche i seguenti Altri familiari, che convivano con il contribuente o che ricevano dallo
stesso, assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria:

  • il coniuge legalmente ed effettivamente separato;
  •  i discendenti dei figli;
  •  i genitori (compresi quelli adottivi);
  •  i generi e le nuore;
  •  il suocero e la suocera;
  •  i fratelli e le sorelle.

I familiari sono considerati fiscalmente a carico, se i membri della famiglia che nel periodo d’imposta dal 1° Gennaio al 31 Dicembre, hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili.

Nel 2019 le detrazioni familiari sono variate. Per approfondimenti leggi il nostro articolo: Le detrazioni fiscali 2019 Inps.

Dichiarazione precompilata 730 familiari a carico?

All’inizio dell’anno, se hai comunicato al datore di lavoro le detrazioni fiscali, entro l’anno successivo dovresti ricevere il Cu, con l’indicazione del codice fiscale e dei mesi fiscalmente a carico, dei tuoi familiari. Se non ci sono, dovresti recuperare le detrazioni sul modello 730 o ex Unico nell’anno successivo.

Per inserire i familiari a carico sul 730 2019 precompilato, accedi all’infoprecompilata dell’Agenzia delle Entrate. Clicca su Accedi alla tua precompilata ed inserisci le credenziali in possesso. Clicca su COMPILA ED INVIA

Come accedere alla La dichiarazione precompilata 2019
La dichiarazione precompilata 2019

In seguito nel Menu a sinistra premi su Familiari e clicca sul:

  • quadratino C, inserendo il codice fiscale del coniuge fiscalmente a carico e non fiscalmente a carico. Se è carico ad esempio nell’anno 2018, ossia non supera un reddito complessivo nell’anno 2018 pari a 2840,51 euro, devi indicare i mesi a carico. Ad esempio se ti sei sposato a Luglio 2018, dovrai inserire 6 mesi a carico.
  • rigo 2. In questo rigo potrai selezione F (figli) – D (disabilità riconosciuta dal verbale della 104/92 – art. 3). Indicare codice fiscale, i mesi a carico (se è nato ad Agosto 2018, riportare 5 mesi), i mesi a carico se era minore di 3 anni nell’anno 2018 e la quota spettante. Nel caso di due genitori, si potrà scegliere la quota spettante al 50% (divisa tra i due genitori) o al 100% al genitore, con reddito più elevato nel periodo d’imposta 2018.
  • Rigo 3, potrai inserire gli altri figli (F), i componenti familiari disabili e gli altri familiari elencati precedentemente.
Potrebbe interessarti anche  Date Pagamento Pensioni a Settembre 2019 - Il pagamento della Pensione

I contribuenti stranieri che richiedono le detrazioni familiari per i figli a carico all’estero, devono essere in possesso della seguente documentazione:

  1. status di familiare del contribuente, in originale rilasciata dall’Autorità console del Paese di origine, tradotta e legalizzata in italiano e asseverata da parte del prefetto competente per territorio, con apostille,
  2. codice fiscale rilasciato dal Consolato Italiano nel Paese di origine.
Dichiarazione precompilata familiare a carico
Dichiarazione precompilata familiare a carico

Il rigo Percentuale di detrazione per famiglie con almeno quattro figli, è il quadro riservato alle famiglie numerose (con 4 figli a carico), alle quali è riconosciuta un’ulteriore detrazione di 1200 euro dall’imposta lorda. Può solo essere ripartita al 50%, tra i genitori non legalmente ed effettivamente separati e solo al 100%, quando il coniuge è fiscalmente a carico.

Infine nella casella Numero figli in affido preadottivo a carico del contribuente, indicare il numero dei figli in affido preadottivo, selezionati nella colona relazioni di parentela, senza aver indicato il codice fiscale.

Dopo la compilazione, clicca su Salva.

Calcolo Detrazioni di imposta per coniuge e figli a carico

Le regole fondamentali per non sbagliare la compilazione del riquadro Figli a carico è:

  • accertarsi che il coniuge ed i figli nell’anno precedente (in questo caso nel 2018) NON superi un reddito complessivo di euro 2840,51 euro,
  • che la percentuale di detrazione sia ripartita al 50% tra i genitori ed al 100% al genitore con reddito complessivo più alto.

Dopo aver verificato tutti i requisiti, spetterà una detrazione per il coniuge a carico:

  • di 800 euro, per i redditi non superiori a 15.000 euro e fino a 690 euro per i redditi non superiori a 40.000 euro. Ossia dall’imposta lorda complessiva, verrà detratto 800 euro o 690, (in base agli importi seguenti) per determinare l’imposta netta.
Detrazioni per coniuge a carico
Detrazioni per coniuge a carico

I figli devono avere le stessi requisiti del coniuge e non superare per l’anno 2018, un reddito complessivo pari a 2840,51. Gli importi di detrazioni imposta sono:

  1. 1220 euro annui, per i bambini con un età inferiore a tre anni,
  2. 950 euro di età superiore a 3 anni,
  3. aumentati di 400 euro, per ciascun figlio portatore di handicap,
  4. maggiori, quando di sono più di tre figli a carico e nel momento in cui ci sono all’interno del nucleo 4 figli a carico.
Detrazioni per figli a carico
Detrazioni per figli a carico

Dall’imposta lorda si sottrae la detrazione per coniuge e figli a carico, per calcolare quanto devi pagare di imposta irpef netta.

Infine è importante distinguere le detrazioni fiscali per coniuge e figli a carico (art. 12 del Tuir) dagli assegni familiari sulla busta paga o sulla disoccupazione Naspi Inps.

Consulenza online insindacabili.it

Per qualsiasi problematica delle detrazioni fiscali 730, puoi accedere alla nostra area riservata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 1 Media: 5]

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)