Articolo aggiornato il 27 Marzo 2021 da Nicola Di Masi

Come pagare affitto della casa con la carta Rdc e Pdc?

I beneficiari del Reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza, che hanno un contratto di affitto registrato indicato sul modello Isee o che pagano la ratea del mutuo, per aver acquistato o costruito la prima casa di abitazione, hanno diritto ad un contributo in più sulla carta reddito di cittadinanza.

In particolare i beneficiari della misura Rdc, hanno diritto alla quota B, pari a 280 euro mensili per 12 mesi, solo per chi risiede in una casa in affitto e 150 euro mensili, per chi paga un mutuo sulla prima casa.

Per ottenere questo contributo, basta che il richiedente indichi i dati del contratto di affitto registrato sul modello Isee o compili il riquadro del mutuo, sul modulo reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza affitto casa

Come posso pagare l’affitto con la carta reddito di cittadinanza? Il pagamento del canone di locazione della casa di abitazione, può essere pagato tramite un bonifico o Postagiro, denominato Sepa, da trasmettere all’ufficio postale. Quindi quello che bisogna fare è questo:

  1. recarsi all’ufficio postale, con la carta prepagata gialla e con il Pin,
  2. chiedere all’operatore di effettuare un bonifico per il pagamento dell’affitto, con la carta reddito di cittadinanza,
  3. compilare e firmare un modulo di ordine di bonifico SEPA.

Nel modello di ordine di bonifico SEPA – Postagiro, disponibile presso gli uffici postali, bisogna indicare:

  1. chi effettua il bonifico, ossia il titolare del Reddito di cittadinanza,
  2. l’importo del canone di locazione (affitto mensile),
  3. cognome e nome del proprietario, (beneficiario),
  4. il codice Iban della posta o della banca del proprietario (beneficiario). Nel caso un cui il beneficiario non risiede in Italia, bisogna indicare il paese di residenza ed il codice BIC;
  5. causale, ad esempio Pagamento canone di locazione di Marzo, dell’immobile sito in…
Modulo Bonifico Sepa per pagare affitto con carta RDC
Modulo Bonifico Sepa per pagare affitto con carta RDC

Il costo dell’operazione è pari ad 1 euro di commissione. Se il proprietario è titolare di conto bancoposta, è possibile pagare l’affitto tramite Postagiro. Per effettuare questa operazione, è necessario il numero del conto corrente postale del proprietario.

Pagamento affitto con reddito di cittadinanza

Il 27/28 di ogni mese, viene ricarica la carta del reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza. L’Importo deve essere speso entro la fine del mese successivo, per evitare un eventuale decurtazione del 20%, dopo il controllo semestrale. Con la carta prepagata Rdc e Pdc è possibile:

  • prelevare presso gli sportelli postali ATM, con addebito di un euro di commissione, per un importo minimo di 100 euro mensili (per una persona) ed un massimo di 220 euro mensili,
  • effettuare un bonifico mensile, in favore del locatore, indicato nel contratto di locazione o dell’intermediario che ha concesso il mutuo,
  • pagare tutte le utenze domestiche e le mense scolastiche,
  • pagare presso tutti gli esercizi commerciali abilitati.

Il Ministero del lavoro ha precisato nelle FAQ del Reddito di cittadinanza, che è possibile pagare con la carta gialla, il canone di locazione di un contratto di affitto intestato, anche con l’intero importo ricevuto, ad una persona diversa dal beneficiario, purché il titolare del contratto sia un componente del nucleo familiare beneficiario.

Infine non è possibile integrare in contanti, il pagamento dell’affitto tramite bonifico Sepa, se la rata del canone di locazione è superiore all’importo mensile del reddito e pensione di cittadinanza.

Riferimenti normativi: Circolare Inps n. 43 del 20 Marzo ’19, Circolare Inps n. 100 del 5/07/19, Messaggio Inps n. 3568 del 02/10/19, Messaggio Inps n. 4099 del 8/11/19, 

Consulenza insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza online inerente alla misura Reddito di cittadinanza e Pensione di cittadinanza Inps, visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

16 Commenti

  1. Salve, voi avete scritto ciò “Il Ministero del lavoro ha precisato nelle FAQ del Reddito di cittadinanza, che è possibile pagare con la carta gialla, il canone di locazione di un contratto di affitto intestato, anche con l’intero importo ricevuto, ad una persona diversa dal beneficiario, purché il titolare del contratto sia un componente del nucleo familiare beneficiario.” Quindi significa che posso usare la carta di mia madre per pagare l affitto, o lo deve per forza farlo lei, visto che mia madre non è capace di cio, inoltre non trovo il riferimento a tutto cio nei documenti che avete linkato.

  2. Riccardo ho il tuo stesso problema ed ho esaurito tutti i numeri verdi inps, poste, caf …. Mi sballottano da una parte all’altra e nesuuno sa aiutarmi. Per caso hai risolto ?

    • Salve Antonio no purtroppo torno sempre al punto di partenza tra Caf Inps e poste fanno lo scaricabarile poi l’Inps è una cosa scandalosa sei lasciato a te stesso ti rigirano al caf ti dicono cose che non sono vere cmq ci deve essere una soluzione, l’unica cosa penso che sia un problema della posta il circuito della carta come se non fosse abilitato per fare il bonifico ma non so dire altro anche io ho fatto di tutto pensavo di essere solo teniamoci in contatto

    • salve se trova lei una soluzione mi fa piacere se mi comunica il problema sarei felicissimo non so piu’ che fare sono al punto di partenza cmq la carta è attiva penso sia un problema delle poste una mia opinione

      • Buonasera, mio fratello ha lo stesso problema. Avete trovato una soluzione? Grazie per il supporto…

  3. salve ,qualcuno mi puo’ illuminare sul fatto che non posso pagare l’affitto con la carta RDC essendo io il titolare, uso lo specifico il bonifico SEPA ogni volta mi dice sempre l’operatore postale che non è eseguibile ,avendo tutto in regola con Isee ,integrazione registrata al CAF, e con contratto regolare registrato all’agenzia delle Entrate. sulla carta RDC viene erogato, ma non posso pagare ho contattato molte volte l’istituto (INPS) mi dice che è tutto apposto.

  4. Poste ha un modulo per bonifico specifico per il Reddito di Cittadinanza, quello generico SEPA l’ho usato solo nel primo bonifico, quando la cosa era fresca di concezione e gli impiegati non sapevano come muoversi.

    • E’ sempre quello indicato nell’articolo. Adesso, nel 2021, bisogna controllare se le poste hanno cambiato modulistica.

  5. salve il direttore del centro postale mi ha detto che non posso pagare con carta reddito di cittadinanza la locazione in quanto la rdc non contiene iban,quindi l’unico altro modo e di andare in banca per pagare in contanti,visto che io non ho un conto banco posta!ma all’ora come dovrei fare per pagare con sta benedetta carta rdc

  6. 1. IL MIO CANONE DI LOCAZIONE E’ DI 355 EURO A FRONTE DI 890 EURO DI RDC, LO POSSO PAGARE PER INTERO?
    2. IL PAGAMENTO SI PUO’ EFFETTUARE NELLE TABACCHERIE O IN ALTRI CENTRI ABILITATI?

    GRAZIE

  7. il problema nel pagamento del mutuo o dell’affitto è che può pagarlo solo il titolare della carta, e quindi nel caso in cui la persona sia malata o ricoverata o impossibilitata per qualsiasi motivo a recarsi all’ufficio postale non si può nemmeno fare una delega e quindi la rata sarà purtroppo pagata in ritardo

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui