Articolo aggiornato il 1 Marzo 2022 da Nicola Di Masi

Chi avrà diritto alla pensione nel 2023?

Cosa cambia per le Pensioni INPS dal 2023? L’Inps con la circolare numero 28 del 18 Febbraio 2022, ha comunicato, che a partire dal 1° Gennaio 2023, non cambiano i requisiti di accesso ai trattametni pensionistici di vecchiaia, anticipata o anzianità.

L’Inps nella circolare di Febbraio 2022, indica i requisiti per richiedere la:

  • pensione di vecchiaia, con un minimo di contributi Inps,
  • pensione anticipata o anzianità, adeguata agli incrementi della speranza di vita per l’anno 2023 e 2024.

Quali sono i requisiti, i contributi e l’età per la pensione di vecchiaia nel 2022-2023?

Quando si va in pensione con la vecchiaia nel 2023-2024?

La pensione di vecchiaia è un trattamento pensionistico riconosciuto dall’Inps, al raggiungimento di 67 anni di età e 20 anni di contributi sino al 2024, per chi ha versato presso l’assicurazione generale obbligatoria Inps, nei fondi esclusivi, sostitutivi o esonerativi o presso la gestione separata Inps.

Dal 2025 aumenterà il requisito anagrafico per andare in pensione, adeguandosi alla speranza di vita.

La pensione di vecchiaia, sia per i lavoratori privati e pubblici e sia per i lavoratori autonomi (artigiani e commercianti), è riconosciuta solo se si raggiungono due requisiti:

  • raggiungimento dell’età prevista del lavoratore dipendente (privato e pubblico) o autonomo,
  • un minimo di versamento di contributi versati prima del 31 Dicembre 1995 o a decorrere dal 1° Gennaio 1996,
  • cessazione del rapporto di lavoro per i soli dipendenti pubblici e privati.

Per richiedere la pensione ordinaria di vecchiaia, dal 1° Gennaio 2019 al 31 Dicembre 2024, bisogna essere in possesso di,

  • 67 anni di età sino al 31 Dicembre 2024, 
  • 20 anni minimi di contributi, anche grazie al cumulo contributivo o alla totalizzazione, di gestioni Inps differenti,
  • un assegno superiore a 1,5 volte l’importo dell’assegno sociale (da 691,11,00 euro), solo per chi non ha contributi versati prima del 1° Gennaio 1996 (sistema contributivo),
  • 66 anni e 7 mesi e 30 anni di contributi per gli addetti ai lavoratori gravosi sino al 31 Dicembre 2024. (Per chi non ha percepito l’ape sociale a 63 anni)

Dal 2025 al 31 dicembre 2026 sono necessari 67 anni e 3 mesi. Dal 2027 al 31 dicembre 2028, si può raggiungere la pensione di vecchiaia con 67 anni di età e 6 mesi. Dal 2029 al 2030 saranno necessari 67 anni e 9 mesi, sempre con 20 anni di contributi.

Pensione di vecchiaia contributiva 2023 – 2024 con 5 anni di contributi

Per chi è in possesso di soli 5 anni di contribuzione Inps presso l’AGO, incominciando a versare dal 1° Gennaio 1996, la pensione di vecchiaia è accessibile con il sistema contributivo con:

  • 71 anni di età,
  • 5 anni di contributi effettivi (è previsto il cumulo contributivo da diverse gestioni)

Pensione anticipata sino al 2026

La pensione anticipata si ottiene dopo tre mesi il perfezionamento del requisito.

Posso accedere alla pensione anticipata sino al 2026:

  • le donne con 41 anni e 10 mesi di contribuzione,
  • gli uomini con 42 anni e 10 mesi di contributi Inps,

Per i lavoratori che hanno cominciato a lavorare dal 1° Gennaio 1996, la pensione anticipata si può ottenere a 64 anni e 20 anni di contributi, solo se si raggiunge un determinato importo di pensione. Inoltre è prevista la pensione per i lavoratori precoci a 41 anni di contributi.

Per tutti gli approfondimenti, consigliamo di leggere la nostra guida: Pensione anticipata requisiti 2022.

Pensione di anzianità 2023 2024

A partire dal 1° Gennaio 2023 possono ancora accedere alla pensione di anzianità (per chi ha soddisfatto i requisiti al 31 dicembre 2011) i lavoratori che raggiungono:

  • 41 anni di contribuzione Inps, senza considerare l’età anagrafica,
  • 54 anni di età e l’80% dell’aliquota massima anzianità contributiva,
  • 58 anni di età e 35 anni di contributi.

Per calcolare una simulazione della pensione di vecchiaia o anticipata, consigliamo di accedere al servizio online dell’Inps, seguendo le nostre istruzioni: Come si calcola la tua futura pensione.

Consulenza Online professionale
Vuoi una consulenza personalizzata sulla pensione 2023 – 2024? Affidati a noi e scegli il nostro servizio 😉

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui