Articolo aggiornato il 26 Febbraio 2021 da Stefano Mastrangelo

Decontribuzione Sud legge di Bilancio 2021

Che cos’è la “Decontribuzione Sud” e chi può usufruirne? A partire dallo scorso anno, sono state introdotte delle agevolazioni contributive per i datore di lavoro privati, al fine di contenere gli effetti negativi sull’occupazione dovuti dall’epidemia da coronavirus.

Una misura necessaria per aiutare i territori italiani con un’economia meno sviluppata e che già soffrivano di una crisi-occupazionale pre-covid.

Agevolazione contributiva SUD estesa a tutto il 2021

La legge di bilancio del 2021 ha esteso questa importante misura di aiuto economico sino al 31 dicembre 2029.
Per quali Regioni si può applicare la Decontribuzione SUD?

La decontribuzione trova la sua applicazione per i rapporti di lavoro dipendente a condizione che la sede di lavoro (sede operativa) sia collocata in una delle seguenti regioni svantaggiate:

– Abruzzo,
– Basilicata,
– Calabria,
– Campania,
– Molise,
– Puglia,
– Sardegna
– Sicilia.

In base a quanto riportato sul sito dell’Inps questo è il risparmio contributivo previsto nel 2021 (confermato) e nei prossimi anni (da confermare):

  • il 30% fino al 31 dicembre 2025;
  • il 20% per gli anni 2026 e 2027;
  • il 10% per gli anni 2028 e 2029.

La circolare INPS del 22 febbraio 2021, n. 33 ha indicato tutte le istruzioni per la gestione degli adempimenti previdenziali previsti nel periodo tra il 1° gennaio 2021 ed il 31 dicembre 2021.

Una misura davvero importante per il mantenimento del livello occupazionale nelle Regioni del Sud e per lo stimolo alle nuove assunzioni di lavoratori nelle zone d’Italia con i maggiori tassi di disoccupazione.

A chi spetta la Decontribuzione Sud 2021?

Riepilogando e riassumendo il tutto, la decontribuzione contributiva per mantenere i livelli occupazionali al Sud, durante l’emergenza covid-19, riguarda i datori di lavoro privati con sede di lavoro presso le seguenti Regioni:

  • nelle Regioni meno sviluppate: Puglia, Calabria, Campania, Basilicata e Sicilia;
  • nelle Regioni in transizione: Abruzzo, Molise e Sardegna.

Riferimento normativo: Decreto Legge numero 104/2020 articolo 27.
Circolare n°33 del 22/02/2021

Consulenza telefonica insindacabili.it
Per una consulenza telefonica su qualsiasi tematica previdenziale o fiscale, accedi all’area riservata di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui