I pagamenti della Disoccupazione Agricola

Quando arrivano i pagamenti della Disoccupazione Agricola ed in che periodo vengono erogati? In questo articolo proveremo a fare chiarezza in merito al mese di pagamento dell Disoccupazione Agricola, basandoci anche sui dati storici dei pagamenti avvenuti negli ultimi anni.

Sappiamo bene quanto questi soldi siano d’aiuto al bilancio familiare ed è per questo che abbiamo deciso di pubblicare un nuovo articolo.
Ecco alcune nozioni fondamentali sulla DS Agricola da tenere sempre a mente, prima di parlare delle date relative ai pagamenti.

A chi spetta la Disoccupazione Agricola?

La Disoccupazione Agricola spetta agli:

– operai agricoli a tempo indeterminato
– operai a tempo determinato
– piccoli coloni
– compartecipanti familiari
– ai piccoli coltivatori diretti che hanno versato volontariamente fino a 51 le giornate di iscrizione negli elenchi nominativi agricoli;
operai agricoli a tempo indeterminato che lavorano solo per un certo periodo dell’anno;
– ai lavoratori agricoli che si dimettono per giusta causa

Per presentare la domanda di disoccupazione agricola si devono avere almeno 102 giornate lavorate nei due anni precedenti.
Ad esempio, per la domanda presentata nel 2016, bisogna avere almeno 102 giornate tra il 2015 ed il 2014…e così via.
E’ bene ricordarsi di presentare ogni anno la domanda entro i termini previsti dall’INPS – Generalmente, tale termine coincide con la fine del mese di Marzo, ma il giorno, può cambiare di anno in anno. I pagamenti della Disoccupazione Agricola

Disoccupazione Agricola: requisiti

Il primo requisito (come riportato poco sopra) è quello di avere almeno 102 giornate lavorate nel biennio precedente.
Un altro requisito è quello di aver almeno due anni di anzianità nell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria (mediante l’iscrizione negli elenchi agricoli per almeno due anni o in alternativa con l’iscrizione negli elenchi per l’anno di competenza della prestazione e l’accreditamento di un contributo contro la disoccupazione involontaria per attività dipendente non agricola precedente al biennio di riferimento della prestazione).

Possono essere utilizzati, per raggiungere i 102 giorni di contribuzione, anche quelli figurativi relativi a periodi di maternità obbligatoria e congedo parentale, compresi nel biennio utile.

Potrebbe interessarti anche  Istanze Online servizi Miur 2019

Disoccupazione Agricola: a quanto ammonta

Per parlare dell’importo erogato per la Disoccupazione Agricola, riportiamo esattamente quanto indicato dal sito ufficiale Inps:

L’indennità spetta:

  • per un numero di giornate pari a quelle lavorate entro il limite massimo di 365 (366) giornate annue dalle quali si dovranno detrarre: le giornate di lavoro dipendente agricolo e non agricolo; le giornate di lavoro in proprio; le giornate indennizzate ad altro titolo, quali malattia, maternità infortunio etc.; e quelle non indennizzabili quali espatrio definitivo etc;
  • nella misura del 40% della retribuzione di riferimento. Dall’importo spettante viene detratto il 9% per ogni giornata di indennità di disoccupazione erogata a titolo di contributo di solidarietà. Questa trattenuta viene effettuata per un numero massimo di 150 giorni.
    N.B. Agli operai agricoli a tempo indeterminato l’indennità viene erogata per un importo pari al 30% della retribuzione effettiva. Non è applicata la trattenuta per contributo di solidarietà.

Le date di pagamento della Disoccupazione Agricola

Riportiamo nella tabella qui sotto le date di pagamento (a partire dal 2012) della Disoccupazione Agricola INPS

IMPORTANTE: LE DATE SI INTENDONO “A PARTIRE DA” E POSSONO VARIARE DA PERSONA A PERSONA E DA ZONA A ZONA. CHI NON RICEVE I PAGAMENTI DELLA DISOCCUPAZIONE AGRICOLA NELLE DATE RIPORTATE, DEVE ATTENDERE QUALCHE GIORNO O SETTIMANA PRIMA DI RICEVERE L’IMPORTO RELATIVO

Tutte le date di pagamento della DS Agricola a partire dal 2012 - Le date possono differire da persona a persona
AnnoPrimo giorno di disponbilità
2012a partire dal 28 Giugno
2013a partire dal'11 Giugno
2014a partire dal 9 Giugno
2015a partire dal 19 Giugno
2016a partire dal 21 Giugno
2017a partire dal 28 Giugno
2018a partire dal 25 Giugno
2019a partire dal 1° Luglio 2019 - IMPORTANTE: la data può differire anche di diverse settimane da cittadino a cittadino

 

Il pagamento avviene in un’unica soluzione (solitamente tra metà Giugno e le prime settimane di Luglio) e gli estremi per il pagamento, vengono indicati all’INPS a nella domanda di Disoccupazione, con il modello SR-163 I pagamenti della Disoccupazione Agricola

Saluti dal Team di Insindacabili

Valuta l'articolo
[Totali: 51 Media: 3.3]

33 Commenti

  1. Salve ho 153 giornate industriali e 81 di disoccupazione naspi e ho fatto richiesta di ds agricola volevo sapere se rientro nelle giornate e se la percepito grazie

    • Bisogna controllare nel dettaglio la sua situazione. Controlli lo stato della domanda in stato domanda o pratica sul sito dell’Inps.

  2. Buongiorno .ho fatto la domanda de disoccupazione agricola per 102 giornate per 2018 e adesso commercialista mi chiede certificato storico di residenza e non capisco per che .la mia domanda e questa se certificato non ariva al INPS in tempo mi pagano la disoccupazione .Grazie.

  3. salve,lavoro da agosto 2017 come avventizio agricolo a 3 ore al giorno,non ho mai percepito disoccupazione agricola e quest’anno ho fatto domanda,avrò diritto?

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)