Articolo aggiornato il 31 Marzo 2020 da Nicola Di Masi

Chi sono i lavoratori stagionali che hanno diritto al bonus di 600 euro

L’Inps con la circolare numero 49 del 30 Marzo 2020, ha chiarito tutti i requisiti per ottenere il bonus di 600 euro per il mese di Marzo 2020. Possono beneficiare dell’indennità, anche i lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti balneari.

Il bonus di 600 euro è compatibile e cumulabile con la disoccupazione Naspi e la disoccupazione DIS-Coll, per chi era in possesso di un contratto a progetto ed è invece incompatibile con i percettori del reddito di cittadinanza e con chi percepisce un trattamento pensionistico.

Bonus 600 euro Inps per i lavoratori stagionali

Il decreto Cura Italia ha previsto diversi bonus, per i lavoratori più colpiti dall’emergenza Coronavirus. I lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti balneari hanno diritto all’indennità di 600 euro:

  • se sono stati licenziati nel periodo compreso tra il 1° Gennaio 2019 e la data del 17 Marzo 2020, dalle aziende dei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali, previsti dalla circolare Inps numero 49 del 30-03-2020,
  • gli stessi non devono essere titolari di pensione e non titolari di un contratto di lavoro dipendente alla data del 17 Marzo 2020.

L’Istituto previdenziale ha specificato che la cessazione del rapporto di lavoro, doveva essere effettuata con un datore di lavoro rientrante nei seguenti settori produttivi del turismo e dei stabilimenti balneari:

  • Alberghi (ATECO 55.10.00): fornitura di alloggio di breve durata presso alberghi, resort, motel, aparthotel (hotel&residence), pensioni, hotel attrezzati per ospitare conferenze (inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande).
  • Villaggi turistici (ATECO 55.20.10). 
  • Ostelli della gioventù (ATECO 55.20.20)
  • Rifugi di montagna (ATECO 55.20.30):inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande. 
  • Colonie marine e montane (ATECO 55.20.40)
  • Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence (ATECO 55.20.51):fornitura di alloggio di breve durata presso: chalet, villette e appartamenti o bungalow per vacanze;cottage senza servizi di pulizia.
  • Attività di alloggio connesse alle aziende agricole (ATECO 55.20.52)
  • Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte (ATECO 55.30.00): fornitura a persone che soggiornano per brevi periodi di spazi e servizi per camper, roulotte in aree di sosta attrezzate e campeggi.
  • Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero (ATECO 55.90.20): case dello studente; pensioni per studenti e lavoratori; altre infrastrutture n.c.a.
  • Ristorazione con somministrazione (ATECO 56.10.11): attività degli esercizi di ristoranti, fast-food, rosticcerie, friggitorie, pizzerie eccetera, che dispongono di posti a sedere; attività degli esercizi di birrerie, pub, enoteche ed altri esercizi simili con cucina.
  • Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole (ATECO 56.10.12)
  • Ristorazione ambulante (ATECO 56.10.42):furgoni attrezzati per la ristorazione ambulante di cibo pronto per il consumo;
  • preparazione di cibo per il consumo immediato presso banchi del mercato.
  • Ristorazione su treni e navi (ATECO 56.10.50): ristorazione connessa all’attività di trasporto, se effettuate da imprese separate.
  • Bar e altri esercizi simili senza cucina (ATECO 56.30.00): bar; pub; birrerie; caffetterie; enoteche.
  • Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali (ATECO 93.29.20): attività ricreative in spiagge, incluso il noleggio di cabine, armadietti, sedie eccetera.
  • Gelaterie e pasticcerie (ATECO 56.10.30).
  • Gelaterie e pasticcerie ambulanti (ATECO 56.10.41)
  • Attività delle agenzie di viaggio (ATECO 79.11.00):attività delle agenzie principalmente impegnate nella vendita di viaggi, tour, servizi di trasporto e alloggio, per il pubblico e per clienti commerciali;
  • Attività delle agenzie di viaggio: fornitura di informazioni e consigli, pianificazione dei viaggi, organizzazione di viaggi su misura.
  • Attività dei tour operator (ATECO 79.12.00): attività di organizzazione e gestione di viaggi turistici vendute da agenzie di viaggio o direttamente dai tour operator. I viaggi possono includere uno o più dei seguenti servizi: trasporto, alloggio, pasti,visite a musei e ad aree di interesse storico culturale, eventi teatrali, musicali o sportivi.
  • Attività delle guide e degli accompagnatori turistici (ATECO 79.90.20).
  • Attività delle guide alpine (ATECO 93.19.92).
  • Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto (ATECO 56.10.20): preparazione di pasti da portar via “take-away”; attività degli esercizi di rosticcerie, friggitorie, pizzerie a taglio eccetera che non dispongono di posti a sedere.
  • Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio n.c.a. (ATECO 79.90.19): altri servizi di prenotazione connessi ai viaggi: prenotazioni di mezzi di trasporto, alberghi, ristoranti, noleggio di automobili, servizi ricreativi e sportivi; servizi di gestione degli scambi di multiproprietà; servizi di assistenza ai visitatori: fornitura di informazioni turistiche ai viaggiatori; attività di promozione turistica..
  • Stabilimenti termali (ATECO 96.04.20).

Incompatibilità e compatibilità Bonus Inps

Il bonus di 600 euro dei lavoratori stagionali è compatibile e cumulabile con i percettori della disoccupazione Naspi, anche nel momento in cui si presenta la domanda dell’Indennità di 600 euro. Invece la tantum Inps non è compatibile:

  • con i percettori del Reddito di cittadinanza,
  • con i titolari di assegno ordinario di invalidità Inps,
  • con i titolari di pensione diretta dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme esclusive e sostitutive,
  • con gli altri bonus di 600 euro previsti dal decreto Cura Italia.

Come fare domanda online

La domanda del bonus 600 euro, potrà essere presentata dal 1° Aprile 2020, tramite il servizio online Inps Indennità Covid 19, con il:

  • Codice Pin Inps dispositivo o Pin Inps semplificato costituito dai primi 8 caratteri inviati tramite sms,
  • Spid di secondo livello e superiore,
  • Carta di identità elettronica,
  • Carta nazionale dei servizi,
  • i patronati zonali.

Nella domanda bisogna indicare i contatti telefonici e l’indirizzo di posta elettronica e le modalità di pagamento, scrivendo il codice Iban del conto corrente postale, bancario o della carta prepagata del richiedente.

Consulenza Online insindacabili.it
Hai bisogno di una Consulenza Online Personalizzata? Visita adesso la nostra area del sito dedicata alle Consulenze Online.

21 Commenti

  1. Salve, vorrei capire se ho il diritto al bonus di 600 euro in quanto sono un lavoratore stagionale d’estate e d’inverno ho un contratto a chiamata che mi e’ scaduto il 30 marzo ,ma il mese di marzo non sono stato chiamato a lavorare a causa della chiusura del ristorante per covid19 .Grazie

  2. Come il mio contratto determinato Ateco lo stesso ho lavorato da aprile a settembre poi 3 mesi disoccupazione e da febbraio più niente dovremmo entrare perché è a tempo determinato non fa niente che non c e scritto stagionale importante che ha scadenza

  3. Buongiorno, la mia domanda fatto al 1 aprile, con la conferma al 7 aprile, rimane sempre in attesa…..ho lavorato negli ultimi anni, pubblici esercizi, con contratto regolare di 6 mesi stagionale….il mio titolare mi ha fatto un contratto quest’anno per un mese, che è partito dal 29 febbraio, per intanto un mese perché girava già il coronavirus. Ovviamento ha dovuto chiudere……secondo lei ho il diritto al bonus di 600 euro? Non prendo pensioni o altre entrate. Grazie e buona giornata.

  4. Buongiorno ho fatto la domanda il 2 aprile ho lavorato in hotel ho controllato il numero ateco dell impresa e risulta diverso da quello richiesto nella domanda pero risulto lavorante stagionale sul inquadramento INPS al momento la la domanda è in attesa di esito . ho probabilita che l accettano ?

    • Lei deve controllare se il codice Ateco dell’Azienda è tra quelli indicati nella circolare dell’inps e nel nostro articolo.

  5. salve avrei una domanda ,io ho lavorato da maggio 2019 a novembre 2019 a tempo indeterminato ,non avevo qualifica di stagionale ma e come se lo fossi stato visto che mi hanno licenziato loro per carenza di lavoro ,il loro codice ateco è 56 10 11 l ho visto su internet nel loro sito ,secondo voi avro accesso ai 600 euro ???grazie

    • Salve ho fatto domanda x il bonus 600 € il giorno 1 aprile . La mia domanda e ankora in attesa di esito. Sono un lavoratore stagionale sempre con contratto determinato( escluso ). Lo scorso anno ho lavorato cn contratto a chiamata giusto 3 mesi nn ricordo di preciso . La mia domanda e questa : riesco a prendere il bonus anke se nn ho presentato la domanda di dissocupazione perché nn ho lavorato i sei mesi che servono cn
      Il contratto determinato . Grazie attendo una sua risposta

      • La disoccupazione Naspi è anche compatibile con il bonus 600 euro. Quindi non ci saranno problemi per lei.

  6. salve mi chiamo ghin antonio marco ,sono stato assunto a maggio 2019 in un ristorante ho lavorato fino a novembre 2019 avevo il contratto a tempo indeterminato ma sono stato licenziato lo stesso per carenza di lavoro,rientro nella categoria ateco però il contratto era indeterminato e non ha scadenza ho fatto la domanda uguale anche perchè ho iniziato a lavorare maggio 2019 quindi nel arco temporale che richiede la circolare del inps ,che ne pensa???avro il bonus oppure no ????

  7. Io ho lavorato con contratto a tempo determinato in settore ristorazione con somministrazione codice ateco 56.10.11 dal 6-05-2019 al 31-09-2019(proroga al31-10-2019), nell’UNILAV però alla sezione lavoro stagionale sta scritto NO potrebbe essere un problema per ricevere il bonus?

    • Come il mio contratto determinato Ateco lo stesso ho lavorato da aprile a settembre poi 3 mesi disoccupazione e da febbraio più niente dovremmo entrare perché è a tempo determinato non fa niente che non c e scritto stagionale importante che ha scadenza

  8. Salve, potreste chiarirmi la mia situazione?
    Io a gennaio 2019 venni assunto nel settore turismo (ristorazione con somministrazione) con contratto a tempo indeterminato. Tuttavia a settembre 2019 venni licenziato per cause indipendenti dalla mia volontà (calo dell’attività).
    Ho diritto al bonus? Oppure, come mi sembra di avere capito occorre la qualifica di ”lavoratore stagionale”? Di fatto lo sono stato, tuttavia venni assunto con l’indeterminato.
    Grazie per i chiarimenenti e buona giornata.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui