Retribuzioni minime aggiornate al 2024 per malattia
Retribuzioni minime aggiornate al 2024 per malattia

Articolo aggiornato il 15 Maggio 2024 da Stefano Mastrangelo

Retribuzione 2024 per prestazioni di malattia, maternità e tubercolosi

Malattia, maternità e tubercolosi: aggiorate le retribuzioni minime 2024 – L’Inps, ha aggiornato le retribuzioni minime 2024, per il calcolo dei contributi dovuti, dai dipendenti e dai lavoratori autonomi, per pagare le prestazioni di malattia, maternità e tubercolosi.

Ogni anno, infatti, l’Inps, aumenta gli importi giornalieri di riferimento per il calcolo dei contributi, in base all’indice dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati, per la generalità dei lavoratori dipendenti.

Retribuzioni minime 2024 di riferimento lavoratori agricoli a tempo determinato

Ai fini del pagamento delle diverse prestazioni Inps, di malattia, maternità e tubercolosi, l’Inps prende come riferimento delle retribuzioni minime giornaliere, aggiornate ogni anno.

La retribuzione minima giornaliera dei lavoratori agricoli a tempo determinato, per il calcolo delle prestazioni Inps, è pari a 50,59 euro.

Per i compartecipanti familiari ed i piccoli coloni, ai fini dell’erogazione della maternità o paternità del padre, la retribuzione minima giornaliera è pari ad euro 61,98 (temporaneamente). Le altre prestazioni, invece, fanno riferimento al reddito medio convenzionale giornaliero.

Prestazioni Inps 2024 Iscritti alla Gestione separata

I lavoratori iscritti alla Gestione separata, hanno diritto a un’indennità giornaliera per la malattia di:

  • 26,22 euro, con almeno 3-4 mesi di contribuzione nell’anno precedente all’evento di malattia,
  • 39,34 euro, con almeno 5-8 mesi di contributi nei 12 mesi precedenti l’evento,
  • 52,45 euro, con accrediti da 9 a 12 mesi.

In caso di degenza ospedaliera, l’indennità pagata dall’Inps è pari a:

  • 52,45 euro, con accredito di contributi da 1 a 4 mesi,
  • 78,67 euro, da 5 a 8 mesi di contribuzione Inps,
  • 104,90 euro, da 9 a 12 mesi.

Prestazioni Inps minime 2024 lavoratori domestici

Per i lavoratori domestici italiani e stranieri, ai fini del calcolo dell’indennità di maternità e paternità, sono utilizzate le retribuzioni orarie convenzionali, già definite per il pagamento dei contributi Inps:

  • 8,33 euro per le retribuzione orarie sino ad 9,40 euro,
  • 9,40 euro per le retribuzioni orarie superiori a 9,40 euro e sino a 11,45 euro,
  • 11,45 euro per le retribuzioni superiori a 11,45 euro,
  • 6,06 euro per i contratti di lavoro con un orario parziale superiore a 24 ore settimanali.

Retribuzioni minime 2024 soci di cooperative per prestazioni Inps

Le retribuzioni minime per gli eventi di malattia, maternità e tubercolosi per i lavoratori soci di società e di enti cooperativi anche di fatto, sono pari alla retribuzione del mese precedente e non inferiori a 56,87 euro giornaliero.

Limiti di reddito assegni di maternità, congedo parentale e straordinari 2024

L’assegno di maternità 2024 concesso dai Comuni, per la nascita di un figlio, per gli affidamenti preadottivi e per le adozioni dei minori è pari a 2.020,85 euro, solo se il valore Isee è inferiore a 20.221,13 euro.

Al contrario, l‘assegno di Maternità dello Stato, riconosciuto ai lavoratori atipici e discontinui, è pari a  2.488,14 euro.

Inoltre, per i lavoratori dipendenti, il congedo parentale del 30% della retribuzione è concesso, solo se il reddito personale del richiedente è inferiore a 19.454,83 euro per l’anno 2024 (due volte e mezzo l’importo annuale del trattamento minimo 2024).

Per tutti gli approfondimenti, è possibile consultare la Circolare numero 61 del 06-05-2024.

Approfondisci tutti i nostri ultimi articoli:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui