A chi spetta il bonus pensione di 154,94 euro a Dicembre 2019?

L’art. 70 della legge 388 del 2000, ha previsto un importo aggiuntivo sulla rata di pensione di Dicembre, per i pensionati che non superano annualmente un importo complessivo di pensione pari al trattamento minimo. A chi spetta il bonus pensione di 154,94 euro?

Bonus Dicembre pensioni basse: ecco a chi spetta?

A chi è spetta il bonus pensioni basse di 154,94 euro a dicembre? Il bonus di dicembre  sulla pensione basse, spetta in maniera provvisoria, sino a quando l’Inps acquisirà i redditi dell’anno di imposta 2019. Il bonus è riconosciuto:

  • ai pensionati delle gestioni private;
  • agli iscritti alla gestione ex Enpals.

con un reddito annuale individuale, complessivo di tutti i trattamenti pensionistici (da pensione), non superiore ad euro 6.669,13,46, compreso le maggiorazioni sociali e gli eventuali incrementi al trattamento minimo.

Inoltre il pensionato se non percepisce una pensione annuale di euro 6824,07, avrà diritto ad un importo aggiuntivo pari alla differenza, tra il limite di reddito di 6824,07 ed il reddito effettivamente percepito. Ad esempio, se un pensionato ha una pensione complessiva di 6.700,00 euro, avrà diritto ad un bonus di 124,07 euro (6824,07 limite reddituali – 6700 reddito effettivo).

Oltre a non superare i precedenti limiti reddituali, il pensionato:

  • solo, non deve superare un reddito imponibile irpef di euro 10.003,70, compreso tutte le sue pensioni,
  • coniugato, il reddito imponibile irpef con tutti i trattamenti pensionistici con il coniuge, non deve essere superiore ad euro 20.007,39.

Sono compresi nel calcolo dei redditi assoggettabili ad irpef, il tfr e gli arretrati soggetti a tassazione separata. Sono esclusi il reddito della casa di abitazione principale e le pertinenze.

Pensioni basse pagamento importo aggiuntivo: chi sono gli esclusi?

Non possono ricevere il bonus tredicesima di 154,94 euro:

  • le pensioni di invalidità civile,
  • gli assegni sociali,
  • le pensioni sociali,
  • le pensioni supplementari,
  • gli indennizzi dei commercianti,
  • le pensioni e gli assegni degli enti creditizi e dei dirigenti d’azienda,
  • le pensioni internazionali non tassate in Italia.

Per avere diritto al bonus tredicesima, non bisogna fare alcuna domanda. Inoltre l’importo di euro 154,94 euro, non è considerato come reddito, né ai fini fiscali e né ai fini assistenziali e previdenziali.

Consulenza online 
Per una consulenza previdenziale inerente al pagamento dell’importo aggiuntivo di euro 154,94, puoi accedere al nostro servizio professionale di consulenza online.re 2017

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui