Articolo aggiornato il 2 Novembre 2020 da Stefano Mastrangelo

Ricorso Bonus respinto lavoratori stagionali a tempo determinato

Entro 20 giorni dall’esito negativo della domanda Bonus 1800 euro, i lavoratori del turismo e degli stabilimenti termali, a tempo determinato, possono presentare un riesame dell’istanza, entro il 19 Novembre 2020.

Oltre questo termine, i lavoratori che hanno ricevuto la reiezione della domanda entro il 30 Ottobre, potranno solo fare ricorso per via giudiziale, per impugnare il provvedimento negativo dell’Inps.

L’Inps con il messaggio numero 4005 del 2020, ha precisato di aver definito le prime domande, per il successivo pagamento per i mesi di marzo, aprile e Maggio (importo totale di 1800 euro) ai lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali. Inoltre a questi lavoratori, spetteranno un ulteriore indennità di 1000 euro, previsti dal decreto di Agosto 2020 e dall’ultimo decreto ristoro.

Requisiti bonus 1800 euro lavoratori a termine del turismo

Il richiedente deve essere in possesso di tutti questi requisiti:

– titolare nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020 di uno o più contratti di lavoro a tempo determinato nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, di durata complessiva pari ad almeno 30 giornate;

– titolare nell’anno 2018 di uno o più contratti di lavoro a tempo determinato o con qualifica di stagionale nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, di durata complessiva pari ad almeno trenta giornate;

– assenza al 14 luglio 2020 di pensione diretta ad esclusione dell’assegno ordinario di invalidità e di rapporto di lavoro dipendente.

Il bonus di 1800 euro è incompatibile:

  • con il reddito di emergenza ed il reddito di cittadinanza
  • con le altre indennità Covid 19,
  • con tutte le tipologie di cassa integrazione.

Come verificare rigetto domanda?

Per presentare un riesame all’Inps o produrre una nuova documentazione all’Inps, bisogna accedere al servizio online Inps: Indennità 600/1000 euro e verificare e cliccare su esiti.

Se la domanda è respinta, bisogna integrare la documentazione sul servizio online dell’Inps, cliccando su produci documentazione o inviare il ricorso tramite email: riesamebonus600.nomesede@inps.it. (sostituendo nome sede con il nome Inps della nostra sede territoriale)

Respinta bonus 600 euro stagionali
Respinta bonus 600 euro stagionali

Nell’oggetto dobbiamo scrivere: Riesame domanda indennità Covid-19 1800 euro RESPINTA
Io sottoscritto/a Cognome e Nome, codice fiscale: …….., chiede il RIESAME della domanda indennità Covid19 di 1800 euro con numero protocollo
INPS………………., in quanto (la motivazione bisogna cercarla nell’allegato 1 del messaggio numero 4005 del 2020), previste dalla Circolare Inps numero 94/2020.
Vi ringrazio. Cordiali saluti.

Per cercare la propria sede territoriale Inps, basta inserire il cap, nel servizio online: sedi Inps.

Sedi Inps
Sedi Inps

Se il termine del riesame è superato o c’è ulteriore reiezione da parte dell’Inps, è possibile solo fare ricorso giudiziale tramite un legale.

Consulenza online Professionale
Per qualsiasi consulenza previdenziale online con i nostri esperti di insindacabili.it, accedi al nostra pagina dedicata.

Gli ultimi articoli pubblicati sul nostro portale

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui