Articolo aggiornato il 6 Luglio 2021 da Stefano Mastrangelo

Guida Rimborso 730 NoiPa 2021

A partire dai primi giorni di Luglio 2021, è già visibile, sull’applicazione Web di Noipa, lo stipendio netto che sarà accredito dal 23 Luglio 2021. La busta paga di questo mese, potrebbe essere più ricca, grazie al rimborso del 730 2021.

Lo stipendio dei dipendenti pubblici del mese di Luglio-Agosto 2021, potrebbe essere più sostanzioso, grazie all’eventuale:

  • rimborso 730 2021,
  • per la variazione degli importi degli assegni familiari dal 1° Luglio 2021,
  • per il pagamento dei compensi degli esami di Stato.

Vediamo insieme tutti i dettagli.

Rimborso irpef 2021 dei dipendenti pubblici: quando arriva?

Il rimborso irpef dei dipendenti pubblici, viene accreditato sulla busta paga, nel momento in cui il dipartimento del tesoro o l’ufficio responsabile delle risorse umane, riceve dal CAF, in via telematica, il protocollo del modello 730/4.

In questo modello è indicato l’eventuale rimborso totale spettante, da accreditare, a partire dalle buste paga di luglio e sino a dicembre 2021, o l’eventuale debito da trattenere, in base alle modalità (eventualmente rateizzate in massimo 5 rate) indicate sul modello 730.

Quindi, ogni anno, per chi si aspetta un credito irpef sul cedolino di NoiPa, dovrebbe presentare immediatamente la dichiarazione dei redditi, ossia entro il 7/8 giugno, per ricevere il rimborso sulla busta paga di Luglio.

Anche quest’anno è stato così. Infatti, per i contribuenti che hanno inviato la dichiarazione dei redditi entro i primi giorni di giugno 2021, stanno già vedendo un aumento in busta paga, grazie alla presentazione del modello 730/2021.

Come controllare il Rimborso 730 NoiPa 2021?

Per verificare l’effettivo rimborso 730 2021 sul cedolino paga di Noipa, bisognerà attendere la visualizzazione completa del cedolino paga. Per ora è solo possibile la verifica dell’importo netto dello stipendio, sul sito NoiPa dal PC desktop o tramite l’App su Google play, o su App store, oppure sul servizio online: Consultazioni pagamenti NoiPa.

Però, prima di controllare la busta paga, basta controllare il proprio modello 730 o chiedere al consulente fiscale, l’eventuale rimborso spettante e la data di invio della dichiarazione dei redditi.

Sul modello 730/3, nella sezione: il risultato della dichiarazione, è riportato l’importo totale (anche in caso di 730 congiunto), che sarà rimborsato dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico in busta paga. Ad esempio, il rimborso spettante, nel seguente esempio, è di 1318 euro.

Modello 730 2021 importi da rimborsare ai dipendenti pubblici

Quindi, dopo aver verificato il rimborso sul modello 730, è necessario verificare l’intero accredito sul cedolino paga di Noipa. Se il dipendente pubblicato ha qualche dubbio sulla dichiarazione fiscale o ha dimenticato di inserire qualche spesa, può, entro determinate scadenze, presentare un nuovo 730 integrativo.

Consulenza online insindacabili.it
Per una consulenza online sul rimborso 730 Noipa 2021, accedi alla nostra area di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui