Scadenza contributi gestione separata Inps 1° Luglio 2019: professionisti senza cassa di previdenza

La circolare Inps n. 90 del 17 giugno 2019, ha indicato le modalità di compilazione del nuovo modello dei redditi persone fisiche 2019 ed in particolare del Quadro RR. Tale quadro è fondamentale per il calcolo dei contributi Inps dei lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Inps degli artigiani e dei commercianti e per i professionisti senza cassa di previdenza, iscritti alla Gestione separata Inps (art. 2, comma 26, legge 335/1995). Vediamo insieme le scadenze dei contributi Inps a Luglio 2019.

Professionisti senza cassa di Previdenza: quando si pagano i contributi?

In arrivo la scadenza per il pagamento dei contributi dei professionisti, iscritti alla gestione separata senza alcuna cassa di previdenza professionale. Il professionista con un reddito di arte e professione, devono versare i contributi dell’anno 2018 ed il primo acconto 2019, sulla quota eccedente il minimale previsto dalla legge. Il quadro RR, deve essere compilato per tutti coloro che non hanno una cassa di previdenza di riferimento e per tutti coloro che, pur essendo iscritti ad albi, non sono obbligati al versamento del contributo soggettivo, alla cassa di previdenza.

La prima scadenza prevista, per il versamento dei contributi Inps, è il 1° Luglio 2019, in quanto il 30 Giugno 2019 è di domenica, oppure entro il 31 luglio 2019, con la maggiorazione degli interessi dello 0.40%.

Come si calcolano i contributi Inps dei liberi professionisti?

Per calcolare correttamente i contributi dovuti all’Inps, il professionista deve sommare:

  1. i redditi prodotti di lavoro autonomo imponibili irpef,
  2. i redditi prodotti di lavoro autonomo in forma associativa,
  3. i redditi prodotti in regime forfettario.

La base imponibile, costituita dalla somma dei redditi precedenti, si moltiplica per:

  • il 25,72%, per i professionisti non assicurati presso altre forme di previdenza obbligatoria,
  • il 24,00%, per i professionisti titolari di pensione o iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria.

Ad esempio per un professionista che ha conseguito nell’anno 2018, un reddito di 15.878,00 euro, dovrà pagare un contributo minimo di 4.083,82 euro.

Nel caso di credito indicato sul quadro RR, del modello dei Redditi persone fisiche 2019, il professionista può compensare attraverso il modello F24, con altre imposte.

Scadenza contributi gestione separata Inps 1° Luglio 2019

Il versamento dei contributi deve essere effettuato:

  • entro il 1° luglio 2019, senza maggiorazioni, per il pagamento del saldo dei contributi del’anno 2018 e per il primo acconto dell’anno 2019,
  • entro il 31 Luglio 2019, con la maggiorazione degli interessi dello 0,40%, del saldo dei contributi 2019 e del primo acconto del 2019,
  • entro il 2 Dicembre 2019, per il secondo acconto d’imposta.

La prima rata del 1° luglio 2019, può essere anche rateizzata in diversi versamenti, da pagare tutti, entro il 2 Dicembre 2019.

Consulenza Online
Se hai bisogno di una consulenza telefonica su questa tematica, visita subito la nostra area dedicata e scopri tutti i nostri servizi di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 5]

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui