730 colf e badanti 2018: bonus di 960 euro sulla dichiarazione dei redditi 730

Sei un lavoratore domestico e vuoi ottenere il bonus di 960 euro grazie al modello 730 colf e badanti 2018? Se sei una colf, una badante o una baby sitter, devi controllare ogni anno, se hai diritto al cosiddetto bonus di 80 euro mensili e 960 euro annuali previsti dal Dl 66/2014.

Bonus di 960 su 730 colf e badanti 2018: cos’è e come si ottiene?

Il bonus fiscale di 960 euro annuali è un bonus riconosciuto:

  • ai lavoratori dipendenti;
  • ai disoccupati nella busta paga mensile;
  • a chi percepisce l’anticipo pensionistico Ape.

Per richiedere il bonus di 960 euro annuali, le colf, le badanti e le baby sitter, devono presentare il modello 730 senza sostituto 2018 entro il 23 luglio 2018, poiché il datore di lavoro di un lavoratore domestico, non ha la possibilità di farsi rimborsare l’intero importo dallo Stato. In altri casi, è obbligatorio presentare la dichiarazione dei redditi, quando:

  • si supera l’importo derivante da tutte le certificazione dei redditi, 8000,00 euro per 365 giorni;
  • quando il lavoratore domestico, nell’anno 2017, ha avuto più rapporti di lavoro o un rapporto di lavoro e l’indennità di disoccupazione Naspi.

Per controllare se hai diritto ad un rimborso fiscale sul 730, il team di insindacabili.it, ha attivato un servizio sulla pagina di Consulenza online denominato: “Controllo per Colf e Badanti della ricezione Bonus da 960 euro“.

Riceverai l’importo indicato, sulla dichiarazione dei redditi 730 senza sostituto 2018, direttamente dall’Agenzia delle Entrate, sul tuo conto corrente bancario o postale, dopo il 20 dicembre 2018. Per aver maggiori informazioni sui rimborsi fiscali 730, ti consigliamo di contattare il numero verde dell’Agenzia delle Entrate.

730 colf e badanti 2018: Cosa fare per ricevere 960 euro dallo Stato

Per ricevere il bonus di 960 euro dallo Stato, devi chiedere al tuo datore di lavoro o a tutti i datori di lavoro, dove hai svolto una prestazione lavorativa nell’anno 2017, la certificazione unica 2018 (ex modello Cud). Su questa dichiarazione è riportato l’importo lordo percepito come retribuzione, meno la parte dei contributi versati sulla busta paga. Il netto ed i giorni di detrazione, saranno indicati dal tuo caf sulla dichiarazione dei redditi.

Dopo aver ritirato il Cud 2018, accertati di non aver percepito altre somme nell’anno 2017, come l’indennità di disoccupazione Naspi. Per scaricare il Cu 2018 Inps, ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Come richiedere il Cud 2018 Inps online o chiedere direttamente al Caf o al professionista abilitato. In seguito dovrai presentare al Caf:

  • il documento d’identità ed il permesso di soggiorno in corso di validità;
  • tutte le certificazioni 2018 dei redditi percepiti nell’anno 2017;
  • i codici fiscali dei figli a carico (anche all’estero), le spese sanitarie ed il contratto di affitto.

Inoltre ti consigliamo, di consegnare il codice Iban della banca o della posta, per accreditare le coordinate bancarie all’Agenzia delle Entrate e così ricevere più velocemente il rimborso fiscale.

730 colf e badanti 2018: limiti per ricevere 960 euro

Quale reddito devo avere per ottenere il bonus di 960 euro? Molti utenti si stanno chiedendo quali sono i limiti di reddito per ricevere il bonus Renzi. Come abbiamo detto, il lavoratore domestico che supera l’importo di 8000,00 euro annuali per 365 giorni, è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi. (Modello ex Unico o modello 730 senza sostituto 2018)

Ad esempio per un contratto di lavoro domestico a tempo indeterminato, il valore minimo per ricevere il bonus di 960 euro per intero è di 8146,00 euro di retribuzione per tutto l’anno (certificata sull’ex modello Cud). In questo caso la colf o la badante riceverà 959,00 euro di rimborso fiscale direttamente dall’Agenzia delle Entrate, in quanto la lavoratrice pagherà 1 euro di imposte.

730 colf e badanti 2018

730 colf e badanti 2018

In tutti i casi ti consigliamo di presentare il modello 730 senza sostituto 2018.

Consulenza del team di insindacabili.it

Se hai dubbi o perplessità, acquista il nostro servizio di Consulenza e ti diremo, in poche ore, se hai diritto a ricevere il Bonus di 960 euro direttamente dall’Agenzia delle Entrate!

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 3]

Posted byNicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento