Come funziona l'assegno di inclusione?
Assegno di inclusione 2024 - requisiti e chi potrà riceverlo?
Vota questo post

Articolo aggiornato il 9 Agosto 2023 da Stefano Mastrangelo

Ultime novità Assegno di inclusione

Assegno di inclusione 2024: cosa prevede e chi verrà escluso? Il nuovo decreto lavoro, approvato dal Consiglio dei Ministri il primo Maggio 2023, ha previsto nuovi incentivi economici, a favore dei datori di lavoro, per l’assunzione e la stabilizzazione.

Non solo, ha previsto delle agevolazioni per i giovani under 30 e per i nuovi percettori dell’assegno di inclusione ed ha delineato la nuova misura che sostituirà per sempre il reddito di cittadinanza.

Vediamo in questo articolo, quali sono i requisiti e come funzionerà il nuovo sostegno economico a favore delle famiglie con basso reddito.

Quando scade il reddito e pensione di cittadinanza?

Da Mia, siamo passati a Gil ed adesso finalmente il Governo si è deciso a dare un nome ufficiale alla misura di contrasto alla povertà, che abrogherà definitivamente sia il reddito di cittadinanza e che la pensione di cittadinanza.

I beneficiari del Reddito di cittadinanza considerati occupabili, tra 18 e 59 anni di età, senza familiari disabili o componenti minori all’interno del nucleo familiare, riceveranno il reddito di cittadinanza sino a Luglio 2023.

Inoltre, i soggetti occupabili, perderanno la nuova misura se rifiuteranno una sola offerta di lavoro, che sia a tempo pieno o part-time:

  • con contratto a tempo indeterminato, su tutto il territorio nazionale;
  • con assunzione a tempo determinato, anche in somministrazione, se il luogo di lavoro non dista più di 80 km dal domicilio.

Inoltre la retribuzione non deve essere inferiore ai minimi retributivi previsti dai diversi contratti collettivi e non inferiore al 60% dell’orario a tempo pieno.

Da Settembre, per loro, è prevista una nuova misura, che sarà definita sicuramente nei prossimi giorni.

Al contrario, i titolari del reddito di cittadinanza con:

  • all’interno un componente con disabilità,
  • oppure con almeno un minorenne,
  • oppure con un componente di età superiore a sessant’anni,

potranno ricevere le ricariche Inps sino al 31 Dicembre 2023.

Come funziona l’assegno di inclusione?

Assegno di inclusione: chi ne ha diritto? La misura assegno di inclusione, che partirà dal 1° Gennaio 2024, sarà riservata ai nuclei familiari con minorenni, con soggetti con età superiore a 60 anni ed alle famiglie con componenti disabili.

Il richiedente, al momento della domanda, deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadino dell’Unione Europea o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo oppure titolare dello status di protezione internazionale;
  • residente in Italia per almeno 5 anni, di cui gli ultimi due anni in modo continuativo;
  • tutti i componenti familiari devono essere residenti in Italia.

Ora vediamo i requisiti economici per ottenere l’assegno di inclusione:

  • valore Isee pari o inferiore a 9.360 euro, (prima era stato ipoteizzato per 7200 euro)
  • valore del reddito complessivo familiare inferiore a 6000 euro anni moltiplicato per il paramentro della scala di equivalenza; (la soglia sale a 7560 euro in caso di nucleo familiare composto interamente da persone con un’età pari o superiore a 67 anni o da componenti disabili)
  • il valore del patrimonio immobiliare indicato sull’isee, diverso dalla casa di abitazione, deve essere non superiore a 30.000 euro ed il valore ai fini IMU non superiore a 150.000,
  • il valore del patrimonio mobiliare non deve essere superiore a 6000 euro, incremento di 2000 euro per ogni componente successivo al primo, per un massimo di 10.000 euro. Questo valore può essere aumentato di 1000 euro, grazie ad ogni componente minorenne per i nuclei familiari con tre figli.

Requisiti Assegno di inclusione decreto lavoro

Oltre ai precedenti requisiti di residenza ed economici, il richiedente e nessun componente del nucleo NON:

  • deve risultare intestatario o avere piena disponibilità di autoveicoli di cilindrata superiore a 1600 cc. o di motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc., immatricolati la prima volta nei 36 mesi precedenti;
  • non deve risultare intestatario o avere piena disponibilità di navi e imbarcazioni da diporto;

Inoltre nessuno dei componenti familiari non deve essere stato sottoposto a misura cautelare o di prevenzione e non essere stato condannato in via definitiva nei dieci anni precedenti la richiesta.

Importi Assegno di inclusione 2024

L’importo spettante del nuovo reddito di cittadinanza non può essere inferiore a 480 euro mensili.

L’assegno di inclusione sarà pari a 500 euro, moltiplicato per il paramentro corrispondente della scala di equivalenza, in relazione alla composizione del nucleo familiare.

La scala di equivalenza è 1 per un solo adulto ed è incrementata sino a 2,2 e successivamente a 2,3, per i nuclei con un componente non autosufficiente o con disabilità.

Tale limite è fissato a 7.560 euro annui nel caso di nucleo familiare composto solo ed esclusivamente da persone di età pari o superiore a 67 anni o disabili.

A questo, si aggiunge, un importo massimo mensile di 280 euro al mese (come la quota B del reddito di cittadinanza) per le famiglie che pagano l’affitto nell’immobile in cui hanno la residenza e sono in possesso di un contratto registrato presso l’Agenzia delle Entrate. (150 euro per i nuclei con interamente persone di età pari o superiore a 67 anni o disabili)

Spetterà per 18 mesi, con la possiblità di essere rinnovata per altri 12 mesi.

Tutti i componenti del nucleo familiare dovranno sottoscrivere un patto di attivazione digitale, per richidere il contributo economico e saranno obbligati a presentarsi ogni tre mesi presso i patronati o i servizi sociali ed i centri per l’impiego, per aggiornare la propria posizione.

Per tutti gli aggiornamenti e le novità sulla misura di contrasto alla povertà, leggi i nostri ultimi articoli su insindacabili.it:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui