Articolo aggiornato il

Aumento in busta paga di 20 o 100 euro?

Dal 1° Luglio 2020, cambia l’importo del Bonus Renzi, da 80 euro a 100 euro, dovuto al taglio del cuneo fiscale, per coloro che posseggono un reddito tra 8200 euro e 40.000 euro, a differenza del limiti di 26.600 euro, previsto dal D.L. 66/2014.

Quindi il bonus di 100 euro, sostituirà e non si sommerà, all’attuale bonus di 80 euro. Questo significa, che per molti lavoratori, tra i 16 milioni di beneficiari, l’aumento concreto non sarà di 100 euro, ma di soli 20 euro. Mentre per i lavoratori con un reddito superiore a 28.000 euro e sino a 40.000 euro, l’aumento sarà decrescente ed erogato come detrazione fiscali.

Bonus 100 euro a chi spetta?

I requisiti, non cambiano per ottenere il bonus di 100 euro da Luglio 2020 a Dicembre 2020. Cambiano i limiti di reddito per ottenerlo. Infatti spetta:

  • ai lavoratori dipendenti pubblici e privati ed assimilati, con contratto a tempo determinato o indeterminato;
  • ai Soci lavoratori di cooperative;
  • ai percettori di indennità di mobilità o cassa integrazione;
  • ai lavoratori con contratto a progetto;
  • ai lavoratori socialmente utili;
  • chi è titolare di un assegno legato alla formazione professionale o a borse di studio, quando supera determinati importi;
  • ai disoccupati che percepiscono l’indennità di disoccupazione Naspi;
  • ai pensionati percettori dell’Anticipo pensionistico Ape social.

Quanto spetta di aumento sullo stipendio?

In particolare saranno riconosciuti nelle busta paga di Luglio 2020:

  1. 100 euro mensili (1200 euro annuali) per i lavoratori dipendenti, disoccupati in Naspi e pensionati con Ape social, con un reddito complessivo annuale tra gli 8200 euro e 28.000 euro,
  2. 80 euro mensili di Bonus Renzi (960 euro annuali) per i soggetti con reddito complessivo annuale da 28.000 euro e sino a 35.000 euro, come detrazione fiscale,
  3. un importo dagli attuali 80 euro mensili e sino ad esaurirsi, per i beneficiari con reddito complessivo annuale superiore a 35000,00 e sino a 40.000 euro, come detrazione dal calcolo delle imposte irpef.

Tutti i beneficiari del Bonus di 80 euro, da gennaio a Giugno, con un reddito annuale complessivo tra gli 8200 e 24.600 euro, troveranno in busta paga un piccolo aumento di 20 euro mensili, ossia 120 euro, per i prossimi mesi dell’anno.

Solo coloro con Reddito complessivo tra 26.600 e 28.000, beneficeranno del Bonus di 100 euro, se non lo percepivano precedentemente, per un totale di 600 euro, da Giugno a Dicembre.

Questo significa che per i redditi complessivi sino a 28.000, sarà aggiunta una voce in busta paga, come il bonus Renzi, non tassabile. Mentre, per colo che superano 28.000 euro, l’importo di 80 o di 40 euro ad esempio, sarà sottratto come le diverse detrazioni fiscali da lavoratore dipendente o per familiari a carico, dopo il calcolo dell’imposta irpef.

Come richiedere il bonus di 100 euro?

Per richiedere il bonus Renzi di 100 euro, non bisogna presentare nessuna domanda al datore di lavoro o all’Inps. Sicuramente entro il mese di Luglio 2020, nel settore privato, il datore di lavoro consegnerà ai dipendenti, un modulo per dichiarare l’eventuale rinuncia al Bonus o il reddito complessivo dell’anno 2020, soprattutto se percettore di altri redditi, al di fuori del rapporto di lavoro.

Nel caso in cui il lavoratore superi l’importo massimo di 40.000 euro di reddito complessivo, bisognerebbe rinunciare la bonus Renzi, per non pagare delle maggiori imposte nella dichiarazione dell’anno successivo (2021)

Per rinunciare al bonus di 100 euro mensili, bisogna inviare in maniera cartacea al datore di lavoro, il modello di detrazione fiscale, con la volontà di rinunciare al credito Irpef, ai sensi del D.L. 66/2014.

In questo caso non si perde per sempre, ma si rinuncia temporaneamente, sino all’elaborazione della dichiarazione 730 0 Unico dell’anno successivo.

Le colf e le badanti o per chi non ha percepito il bonus sulla busta paga o sulla Naspi, possono sempre recuperare il Bonus di 80 e 100 euro, inviando la dichiarazione dei redditi 730 o il modello ex Unico.

Consulenza online di insindacabili.it
Se hai bisogno di una consulenza personalizzata sul Bonus di 100 euro da Luglio 2020, puoi visitare la nostra area dedicata di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui