bonus 150 euro inps
bonus anti inflazione 2023 inps
Vota questo post

Articolo aggiornato il 12 Agosto 2023 da Nicola Di Masi

ll Bonus anti inflaziona da 150 euro

Il bonus anti-inflazione dell’INPS da 150 euro è una misura introdotta per contrastare gli effetti dell’aumento dei prezzi sui cittadini italiani. Questo bonus era inizialmente previsto per l’inizio dell’anno, ma a causa di ritardi tecnici e burocratici, la sua erogazione è stata posticipata al mese di agosto 2023. (solo in pochissimi casi e per coloro che non l’anno ricevuto o fatto ricorso)

Il bonus sarà erogato a tutti coloro che ricevono il Reddito di Cittadinanza e continueranno a beneficiarne. Quindi potranno riceverlo qui nuclei familiari che non sono ancora stati sospesi dal sussidio RDC, con il tanto discusso SMS di sospensione.

Bonus anti inflazione 2023 Inps

L’obiettivo dell’ex bonus anti-inflazione (non è un nuovo Bonus) è quello di fornire un sostegno economico alle famiglie in difficoltà, aiutandole ad affrontare l’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità (scatenate dal mix combinato negli anni tra Pandemia, Guerra in Ucraina e Crisi Climatica).

È importante sottolineare che il bonus anti-inflazione da 150 euro sarà erogato direttamente dall’INPS. Pertanto, non sarà necessario fare alcuna richiesta o domanda specifica per ottenerlo. L’importo verrà accreditato direttamente sul conto corrente o sulla carta prepagata utilizzata per ricevere il Reddito di Cittadinanza.

Quando arriva il Bonus anti inflazione da 150 euro?

Il Bonus INPS di 150 euro sarà erogato ad agosto 2023 dall’INPS a tutti i beneficiari del Reddito di Cittadinanza che non l’hanno percepito precedentemente. Questa misura mira dunque a fornire un sostegno economico alle famiglie più bisognose per affrontare l’aumento dei prezzi dei beni di prima necessità.

Bonus anti-inflazione da 150 euro anche senza Reddito di Cittadinanza?

In queste ore, tantissimi cittadini ci stanno ponendo questa domanda: “posso ricevere il Bonus Inps anti-inflazione anche se non percepisco l’RDC?”.

Ebbene, potranno ottenerlo anche dipendenti e pensionati che rispettano il requisito principale: avere un reddito annuale non superiore ai 20mila euro, (con riferimento al 2021), che NON E’ STATO PERCEPITO PRECEDENTEMENTE.

Il bonus sarebbe dovuto essere erogato a febbraio e le domande erano aperte per: partite Iva, i lavoratori stagionali, i co.co.co., i lavoratori autonomi occasionali ed i lavoratori del mondo dello spettacolo.
Per tutti gli altri invece, il bonus arriverà in automatico.

Ma come verificare se si rientra o meno nella platea dei beneficiari?
Basta accedere su MyInps (con le credenziali SPID, CIE o CNS) per consultare il proprio fascicolo previdenziale. Qui potranno essere reperite maggiori informazioni in merito all’erogazione del Bonus anti-inflazione da 150 euro.

ATTENZIONE: Non si tratta di un nuovo Bonus di 150 euro. Questo articolo è destinato a coloro che non l’hanno percepito nei mesi precedenti e per i soggetti che hanno presentato un’eventuale riesame.

Consulenza del team di insindacabili.it
Se vuoi ricevere una consulenza online completa e professionale dal nostro team di esperti, visita la nostra area dedicata. La soluzione ai tuoi problemi è a portata di click!

Leggi gli ultimi articoli su insindacabili:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui