Articolo aggiornato il 26 Settembre 2022 da Stefano Mastrangelo

Nuovo Bonus di 150 euro del Decreto Aiuti Ter

Bonus 150 pensionati, lavoratori e autonomi: a chi spetta e come richiederlo? Il 16 settembre 2022 il Consiglio dei Ministri, ha approvato un nuovo aiuto per combattere i costi dell’energia e dell’inflazione, per quasi tutte le categorie di pensionati, lavoratori ed anche non lavoratori.

Per ottenere il bonus, per un solo mese, i beneficiari devono essere in possesso di un reddito inferiore a 20.000 euro.

Nuovo bonus di 150 euro a chi spetta?

Il nuovo bonus di 150 euro sarà erogato nel mese di Novembre 2022, per:

  • i pensionati titolari di qualsiasi trattamento di pensione, come la pensione di vecchiaia o di anticipata, gli invalidi civili, i titolari di assegno sociale e pensione sociale e dell’indennità di accompagnamento,
  • i lavoratori dipendenti pubblici e privati, sulla busta paga di Novembre 2022, solo se sono in possesso di un reddito imponibile inferiore a 1.538 euro nel mese di Novembre 2022,
  • i lavoratori autonomi, (a tutt’oggi non è attiva la procedura per richiedere il bonus di 200 euro)
  • i disoccupati in Naspi e Dis-Coll, che hanno ricevuto la disoccupazione nel mese di Novembre 2022,
  • i disoccupati che hanno ottenuto la disoccupazione agricola nell’anno 2022, con riferimento alle giornate lavorate nel 2021,
  • i lavoratori domestici colf e badanti, che hanno beneficiato del bonus di 200 euro ed hanno un rapporto di lavoro attivo alla data di approvazione del decreto aiuti Ter,
  • i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa,
  • i dottorandi e gli assegnisti di ricerca, iscritti alla gestione separata e con contratti attivi alla data del 18 Maggio 2022,
  • i lavoratori stagionali dello spettacolo e dello sport, con almeno 50 giornate lavorate nell’anno 2021,
  • i titolari di contratto di lavoro occasionale con redditi superiori a 5000 euro, iscritti alla gestione separata e con almeno un contributo mensile pagato presso la Gestione separata Inps,
  • gli incaricati alle vendite a domicilio con partita iva attiva, iscritti alla gestione separata e reddito superiore a 5000 euro,
  • i beneficiari del reddito di cittadinanza nel mese di Novembre 2022.

Tutte queste categorie di lavoratori devono aver dichiarato un reddito nell’anno 2021 inferiore a 20.000 euro.

Come richiedere il bonus di 150 euro a Novembre 2022 e quando arriva?

Per richiedere il bonus di 150 euro nel mese di Novembre 2022 i pensionati non dovranno fare nessuna domanda e lo riceveranno nella mensilità del mese di Novembre in maniera automatica, in base alle informazioni dei redditi (che devono essere inferiore a 20.000 euro) noti all’Istituto previdenziale.

Anche i disoccupati in Naspi e Dis-coll, i percettori della disoccupazione agricola nell’anno 2022 ed i beneficiari del reddito di cittadinanza riceveranno in automatico il bonus senza fare nessuna domanda. I tempi dei pagamenti saranno differenti, con esclusione dei titolari del reddito di cittadinanza, che lo riceveranno insieme alla ricarica del mese di Novembre 2022.

I lavoratori dipendenti privati, dovranno presentare una dichiarazione, per ottenere il bonus, predisposta dai consulenti del lavoro delle aziende, prima di ricevere la busta paga di novembre 2022.

Tutte le altre categorie dovranno presentare una domanda apposita all’Inps.

Leggi i nostri ultimi articoli su insindacabili.it:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui