Bonus asilo nido 2018 Inps – come e quando richiederlo

Ottime notizie dall’INPS: anche per il 2018 è stato confermato il Bonus Asilo Nido. Tutte le domande possono essere presentate dal 29 Gennaio al 31 Dicembre 2018. Bonus asilo nido 2018 Inps

Come Funzione il Bonus Nido 2018

L’importo massimo del Bonus è pari a mille euro è può essere chiesto da un genitore per bambini nati (o adottati) dopo il primo Gennaio del 2016.

Il genitore del minore deve avere i seguenti requisiti:

  • deve essere italiano, comunitario, straniero titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo Ce;
  • residente in Italia;
  • il richiedente genitore deve avere la stessa residenza con il figlio ed avere anche la dimora abituale nello stesso Comune;

Tali requisiti sono necessari per la presentazione della domanda telematica all’Inps.

Il Bonus per gli Asili Nido 2018 Inps viene pagato in 11 rate da 90,91 € e viene corrisposto solo in caso di presentazione della documentazione inerente ad ogni singola rata saldata.

Bonus Asilo Nido 2018: presentazione domanda e pagamenti

Il bonus asilo nido da 1000 euro è riconosciuto per due motivi:

  • per pagare la retta della frequenza di asili nidi pubblici o privati autorizzati;
  • come forma di sostegno domiciliari ai bambini di età inferiore a tre anni, affetti da gravi patologie.
Leggi anche  Rimborso 730 disoccupazione agricola 2018

Per ottenere il bonus asilo nido di 1000 euro si dovrà presentare un’apposita domanda telematica all’Inps tramite:

Come scritto sopra, la domanda potrà essere presentata entro il 31 Dicembre del 2018 – I fondi messi a disposizione dalla finanziaria per il 2018 sono pari a 250 milioni di euro. Eventuali domande giunte ad esaurimento fondi, non saranno accolte.

Il nostro consiglio è quello di attivarsi il più presto possibile con la presentazione delle domande.

Per ricevere questo contributo inoltre, è importante indicare nella domanda i dati anagrafici del genitore o dei genitori e, come per la disoccupazione Naspi, bisogna compilare il modello SR163 Inps.  Per compilarlo correttamente si può fare riferimento a questo  nostro articolo.

Nella domanda, nel caso di pagamento di rette di asili nidi pubblici e privati, si indica il periodo di frequenza scolastica dell’asilo nido pubblico o privato e, a seconda del periodo richiesto, si deve allegare una differente documentazione.

Bonus per il sostegno domiciliare

Se si richiede invece il bonus per il sostegno domiciliare per bambini di età inferiore a tre anni e con gravi patologie, bisogna allegare alla domanda telematica Inps un certificato rilasciato dal pediatra che attesti per l’intero anno di riferimento “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica.

Riferimento normativo: Circolare Inps n. 14 del 29/01/2018

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 5]

Posted by Stefano Mastrangelo

Consulente tecnico e creatore di contenuti per il sito Insindacabili.it

Invia il tuo Commento