Articolo aggiornato il 4 Maggio 2022 da Stefano Mastrangelo

Quante volte si può rinnovare il Reddito di cittadinanza?

Come rinnovare il Reddito di cittadinanza INPS dopo 18 mesi? Chi può continuare a ricevere le ricariche Inps dopo 36 mesi di Reddito e Pensione di cittadinanza? Cosa succede quando lo status risulta in “terminata”?

Il Reddito di cittadinanza, per ora, non ha limiti temporali. Si può rinnovare la domanda online, dopo 18 mesi, dopo 36 mesi e così via…
Dopo aver terminato il periodo temporale del reddito di cittadinanza, dal mese successivo, l’Inps non elaborerà nessuna disposizione di pagamento, in quanto la legge prevede un mese di sospensione.

Ai sensi dell’articolo 3 del decreto legge numero 4 del 2019:

  1. Il Reddito di cittadinanza decorre (parte) dal mese successivo a quello della richiesta e il suo valore mensile è pari ad un dodicesimo del valore su base annua.
  2. Il RdC è riconosciuto per il periodo durante il quale il beneficiario si trova nelle condizioni previste all’articolo 2 e, comunque, per un periodo continuativo non superiore a diciotto mesi.
  3. Infine può essere rinnovato, previa sospensione dell’erogazione del medesimo per un periodo di un mese prima di ciascun rinnovo. La sospensione non opera nel caso della Pensione di cittadinanza.

Come rinnovare il Reddito di cittadinanza dopo 18-36 mesi?

Il rinnovo del Reddito di cittadinanza, per altri 18-36 mesi, avviene attraverso la presentazione di una domanda telematica, tramite il servizio online: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

Però prima dell’inoltro della pratica, è necessario controllare lo stato della domanda, accedendo sempre allo stesso servizio, con le credenziali Inps (Spid, Carta di identità elettronica oppure Carta Nazionale dei servizi), dove risulterà la voce: terminata:

Se ad esempio nel mese di Aprile risulta in stato domanda, la voce “terminata”, dal mese di Maggio ed entro la fine del mese, si potrà rinnovare la domanda Reddito di cittadinanza.

Sino ad ora la Legge non prevede limiti al numero di rinnovi possibili.

Come richiedere il rinnovo del Reddito di cittadinanza?

Per richiedere il rinnovo della domanda reddito di cittadinanza è possibile rivolgersi ad un CAF o ad un patronato, agli uffici postali o farla autonomamente recandosi sul sito dedicato www.redditodicittadinanza.gov.it (con lo SPID) o sul servizio online dell’Inps: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

E’ importante prima dell’invio telematico dell’istanza Rdc:

  1. controllare il mantenimento dei requisiti economici indicati sul modello Isee (in corso di validità) o dal decreto legge numero 4 del 2019,
  2. verificare se negli ultimi 12 mesi, uno o più componenti familiari, hanno presentato dimissioni volontarie da un precedente rapporto di lavoro. In questo caso è obbligo dichiararlo nella domanda telematica,
  3. dichiarare se i redditi del nucleo familiare sono variati rispetto all’Isee presentato. Anche in questo caso bisogna selezionare nel quadro E, le attività lavorative di tutti i componenti del nucleo familiare in corso, non rilevati sul modello Isee.

Dopo il rinnovo del reddito di cittadinanza, quando viene caricata la carta?

Dopo aver inviato la domanda, è sempre possibile controllare il suo stato, sul servizio online: Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, cliccando sul menu a sinistra: liste domande ed esiti.

Il primo pagamento (dopo il rinnovo della domanda Rdc) si potrebbe ricevere subito, ossia dal giorno 15 del mese successivo alla data di presentazione dell’Istanza telematica.
Da diversi mesi l’Inps impiega più tempo, per lo sblocco delle prime ricariche Inps. Per questo la prima ricarica, dopo il rinnovo, potrebbe avvenire con ritardo.

E tu, hai controllato lo stato della tua pratica Inps: Reddito e Pensione di cittadinanza? Facci sapere, commentando questo articolo.

Consulenza Previdenziale online
Per qualsiasi consulenza previdenziale con i nostri professionisti sul Rinnovo del Reddito di cittadinanza e le diverse incompatibilità, accedi alla nostra area di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui