Articolo aggiornato il 6 Agosto 2021 da Stefano Mastrangelo

Come scaricare il Green Pass per Covid19?

Dall’inizio del 2020 l’intero Pianeta fronteggia la battaglia comune al Coronavirus e con il tanto atteso arrivo dei vaccini anti-covid, i Governi nazionali hanno avuto a disposizione una straordinaria arma per contrastare e rallentare la diffusione del Virus.

Purtroppo in questi lunghi mesi di lotta pandemica, il virus ha imparato anche a mutare creando nuove e pericolose varianti, come ad esempio:

  • la variante “inglese”
  • la variante delta
  • la variante epsiolon

Per far fronte a queste ondate cicliche di contagio dovute al Covid19, l’Italia e molti altri Paesi in tutto il mondo stanno spingendo l’acceleratore sulla campagna vaccinale, inoculando migliaia e migliaia di vaccini al giorno.

Ora che si intravedono i primi segnali di una lenta ma decisa rispresa economica, l’Italia con gli altri Paesi UE ha voluto creare la Certificazione Verde COVID-19 (EU digital COVID certificate) per consentire ai cittadini di viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

Inoltre, dopo l’intervento del Premier Mario Draghi, a partire dal 6 Agosto 2021, il Green Pass sarà necessario per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso come: spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò e concorsi pubblici.

Chi può richiedere il Green Pass?

La Certificazione Verde per COVID-19 può essere richiesta dai cittadini con:

  • Ciclo Vaccinale Completato: Certificazione valida per 270 giorni (9 mesi) dalla data dell’ultima somministrazione;
  • Prima Dose di Vaccino: Certificazione valida sino alla seconda dose (per Vaccini Pfizer, Astra Zeneca e Moderna);
  • Tampone Negativo: Certificazione valida 48 ore dall’ora del prelievo;
  • Guarigione dal COVID19: Valgono le date indicate sulla certificazione;

Il Green-Pass COVID-19 viene applicato a tutte le attività ed i servizi autorizzati in base al livello di rischio della zona. Viene e sarà richiesto in “zona bianca”e nelle zone “gialla”, “arancione” e “rossa”, dove i servizi e le attività sono aperti.

Le Regioni e le Province autonome possono prevedere altri utilizzi della Certificazione verde COVID-19 e saranno comunicati tempestivamente a cittadini e residenti.

Green Pass e viaggi all’Estero

Dal 1 luglio 2021 il Green Pass per COVID-19 è valido anche come EU digital COVID certificate, rendendo più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen. Questo è un importantissimo passo in avanti per molti Paesi Europei, dopo le lunghe limitazioni agli spostamenti imposte per quasi 18 mesi.

Per viaggiare in Europa ed entrare in Italia, il Green Pass Covid-19 del viaggiatore deve indicare una delle seguenti condizioni:

  • aver completato il ciclo vaccinale prescritto anti-SARS-CoV-2 da almeno 14 giorni
    oppure esser guariti dal Coronavirus (la validità del certificato di guarigione è pari a 180 giorni dalla data del primo tampone positivo);
  • aver fatto un tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore precedenti all’ingresso in Italia con esito negativo. I bambini al di sotto dei 6 anni sono esentati dall’effettuare il tampone pre-partenza.

Come scaricare il Green Pass Covid-19?

La Certificazione verde digitale e stampabile (in formato cartaceo), contiene un codice a barre bidimensionale (il QR Code) ed un sigillo elettronico certificato. In Italia, viene emesso e rilasciato soltanto mediante la piattaforma nazionale del Ministero della Salute. Come fare per scaricare il Green Pass COVID-19?

Prima di scaricare la Certificazione Verde e di dirigerci sul sito https://www.dgc.gov.it/web/ dobbiamo essere sicuri di rispettare una delle tre condizioni che riportiamo nuovamente anche in questo paragrafo:

  • Ciclo Vaccinale Completato: Certificazione valida per 270 giorni (9 mesi) dalla data dell’ultima somministrazione;
  • Prima Dose di Vaccino: Certificazione valida sino alla seconda dose (per Vaccini Pfizer, Astra Zeneca e Moderna);
  • Tampone Negativo: Certificazione valida 48 ore dall’ora del prelievo;
  • Guarigione dal COVID19: Valgono le date indicate sulla certificazione;

Una volta verificato ciò possiamo andare su questa pagina e richiedere il Green Pass con le seguenti modalità di accesso/autenticazione:

  • con SPID o Carta d’Identità Elettronica;
  • con la Tessera Sanitaria o con un documento di identità, utilizzando l’AUTHCODE ricevuto via mail o via SMS
  • con le APP Immuni ed IO
  • tramite farmacisti, medici di medicina generale e pediatri, esibendo la tessera sanitaria ed un documento di identità – questo sistema è stato pensato per le fasce della popolazione con minori competenze tecnologiche
  • prossimamente anche sui vari fascicoli sanitari regionali

dcg.gov.it certificazione verde: esempio Green Pass

In questo esempio, mostreremo come scaricare un Green Pass con il sistema di Identità digitale SPID. Utilizzando questo metodo non sarà necessario l’inserimento dell’AUTHCODE rendendo tutto davvero molto veloce: basteranno solo pochi secondi.

Clicchiamo su questa pagina: https://www.dgc.gov.it/spa/auth/login e poi su SPID

Entra con SPID – Green Pass

Validiamoci ora con SPID inserendo i nostri dati di accesso, oppure “loggandoci” con la lettura del QR-Code:

Green Pass login con SPID

Una volta dentro, arriveremo su questa schermata:

Acconsentire accesso SPID Green Pass

Acconsentiamo l’accesso ed arriviamo semplicemente nell’aria desiderata – Da qui ora potremo scegliere se scaricare il Green Pass covid-19 in:

  • Italiano e inglese
  • Italiano, inglese e tedesco
  • Italiano, inglese e francese

scegliamo la nostra formula preferita e clicchiamo poi su “Recupera Certificazione”

Scelta lingua della Certificazione Verde Covid-19

Arrivati in questa ed ultima area, non ci resterà altro che scaricare la nostra Certificazione Verde COVID-19.
Abbiamo la possibilità di scaricare sia il QR Code in formato PNG e sia il Green Pass in formato PDF (comodamente stampabile), che contiene al suo interno anche il QR Code ed altri dati personali del cittadino.

Scaricare QR Code e Green Pass covid-19

Tantissimi utenti dopo aver scaricato su PC o smartphone la Certificazione Verde, stanno decidendo di stampare il documento in scala 60-65% di modo da poterlo conservare anche in formato cartaceo per dimensioni da portafogli (oltre al conservalo su smartphone in formato digitale).

Ricordiamo che la parte essenziale del nostro Green Pass è il QR code (posto sul retro), il codice che sarà scansionato tantissimo in molte attività (e per i viaggi) in special modo a partire dal 6 Agosto 2021.

Green Pass in formato cartaceo e rimpicciolito

Nei prossimi articoli, spiegheremo come scaricare la Certificazione Verde per Coronavirus con le altre modalità previste e parleremo diffusamente delle nuove App rilasciate dal Ministero, per semplificare la gestione quotidiana della vita con il Green Pass.

Hai bisogno di una Consulenza previdenziale online?
Se hai bisogno di una consulenza telefonica previdenziale, accedi alla nostra area dedicata di Consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui