Articolo aggiornato il 17 Novembre 2021 da Nicola Di Masi

Congedo Paternità cosa cambia nel 2022

Il Congedo obbligatorio padre dal 1° Gennaio 2022 al 31 Dicembre 2022, è stato confermato per 10 giorni, per i padri lavoratori dipendenti del settore privato, da richiedere con un domanda telematica all’Inps, entro 5 mesi dalla nascita.

La circolare Inps n. 42 del 2021, ha anche previsto un ulteriore giorno di astensione obbligatorio per il padre, con accordo della madre ed in sostituzione di un giorno del congedo della mamma.

Congedo di paternità 2022: a chi spetta?

I 10 giorni di congedo obbligatorio del padre sono retribuiti al 100%, spettanti solo ai lavoratori dipendenti del settore privato (sono esclusi purtroppo i dipendenti pubblici), nell’anno 2022, per i figli naturali, adottivi e affidatari.

I permessi retributivi di paternità di 10 giorni si richiedono entro e non oltre:

  • il quinto mese di vita del bebè (nel caso di nascita);
  • il quinto mese dall’adozione o dall’affidamento.

I giorni possono diventare undici, con accordo della madre.

Il congedo di paternità di 10 giorni, spetta anche in caso di morte perinatale. Ad esempio, nel caso di figlio morto dal primo giorno della 28esima settimana di gestazione, il periodo da richiedere il congedo, decorre dalla data di decesso.

Invece in caso di morte del figlio nei dieci giorni di vita, la richiesta del congedo bisogna farla, entro 5 mesi dalla nascita e non dal decesso.

Domanda Congedo obbligatorio 2022: chiarimenti Inps

Il padre lavoratore, per richiedere il congedo obbligatorio di 10 giorni, deve inviare per iscritto al datore di lavoro, un’istanza (lettera), 15 giorni prima dal congedo o dalla data presunta del parto, indicando le date di assenza per il congedo obbligatorio.

Io sottoscritto …….comunica che intende usufruire del congedo di paternità, a norma dell’art. 28, D.Lgs. n. 151, a decorrere dal  al o per i giorni…

All’istanza bisogna allegare:

  • la certificazione relativa alla sussistenza della condizioni previste dalla legge;
  • dichiarazione della madre di rinunciare ai giorni di congedo di maternità ai sensi del D.M. 22 dicembre 2012 (Io sottoscritta – Cognome e nome della madre- comunica che non intende usufruire del congedo di maternità spettante ai sensi del D.lgs 26 Marzo 2001 n. 151 nelle seguenti giornate lavorative e per un numero di giorni).

Sarà, in seguito, il datore di lavoro, ad anticipare sulla busta paga, l’indennità giornaliera pari al 100% delle retribuzione ed in seguito i 10 giorni erogati, li compenserà con i contributi pagati.

Infine sarà l’Inps ad accreditare i contributi figurativi sull’estratto contributivo del lavoratore.

Inps Congedo di paternità obbligatoria 2022

I lavoratori agricoli, i domestici, lavoratori in naspi, i lavoratori stagionali devono richiedere direttamente il pagamento all’Inps, presentando una domanda online, accedendo al servizio online Inps: Maternità e congedo parentale, lavoratori dipendenti, autonomi e gestione separata. 

Congedo obbligatorio di paternità 2021
Congedo obbligatorio di paternità 2021

La domanda può essere inviata tramite:

  • gli uffici zonali di patronato;
  • il codice Spid, la carta di identità elettronica,
  • il contact center Inps, chiamando il numero verde gratuito 803164 (da rete fissa e gratuito) ed il numero 06164164 (da telefono cellulare ed a pagamento.

E’ importante indicare sulla domanda, il codice IBAN del conto corrente bancario o postale per accreditare i 10 giorni di congedo di paternità. Non serve più allegare il modello Sr163.

La data di pagamento del congedo di paternità, pagato direttamente dall’Inps, sarà visibile, sul fascicolo previdenziale del cittadino, cliccando sul menu a sinistra: prestazioni – Pagamenti.

Riferimenti normativi: Circolare Inps n. 40 del 14/03/2013Messaggio n. 591 del 13 Febbraio 2019Circolare Inps n. 42 del 2021

Consulenza Online
Hai bisogno di una consulenza online sul Congedo obbligatorio dei padri 2022? Visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui