Dichiarazione dei redditi 2017 scadenza il 29 gennaio 2018

Hai ricevuto una lettera dall’agenzia delle entrate a novembre 2017?
Se nella lettera, l’agenzia Ti comunica che non risulta presentata la dichiarazione dei redditi 2017, stai molto attento, perché potresti incorrere in sanzioni molto alte.

L’Agenzia delle Entrate, attraverso il modello 770 presentato dai diversi datori di lavoro, ha riscontrato più Cu 2017 (ex Cud 2017) percepiti nell’anno 2017. Per questo, è indispensabile, se hai diversi modelli Cud, presentare la dichiarazione dei redditi entro il 29 gennaio 2018.

Comunicazione Agenzia delle Entrate anno d’imposta 2016

Nella lettera inviata dell’Agenzia delle Entrate sono indicati, nella seconda pagina, i tuoi datori di lavoro che hanno predisposto il Cud 2017.

Molti Enti, come l’Inps o l’inail, non inviano più il Cud al domicilio fiscale del contribuente. Per questo il cittadino è responsabile della propria posizione fiscale e deve scaricare il Cud sia dall’Inps, se ha percepito la pensione o qualsiasi indennità e sia dall’Inail se è stato indennizzato a seguito di infortunio sul lavoro.

Come faccio a scaricare i Cud?

Per visualizzare il dettaglio dei Cud 2017 percepiti nell’anno 2016, devi entrare sul sito dell’agenzia delle entrate nella sezione consultazione cassetto fiscale, dichiarazioni fiscali redditi percepiti.Se i Cud 2017 indicati sono corretti, devi obbligatoriamente presentare la dichiarazione dei redditi 2017 Persone fisiche entro il 29 gennaio 2018.

Come posso presentare la dichiarazione dei redditi scaduta?

Per presentare la dichiarazione tardiva 2017, devi avvalerTi di un Caf abilitato. Se invii il modello redditi persone fisiche entro il prossimo 29 gennaio, potrai beneficiare di una riduzione della sanzione prevista per la tardiva presentazione.

Per pagare la sanzione della dichiarazione dei redditi 2017 tardiva, devi compilare il modello F24 e pagare l’importo di 25,00 €.

Se ritieni che i dati dei Cud 2017, non sono corretti, può inviare attraverso canale telematico CIVIS la documentazione che attesta che hai percepito nell’anno 2017 un solo Cud.

CVIS è un canale telematico di assistenza che permette di comunicare con il fisco. E’ possibile accedere con il codice Pin di fisco online entrando dal sito dell’Agenzia delle Entrate, selezionando la voce nel menu servizi fiscali.

 Consulenza online

Per qualsiasi problematica, puoi accedere alla nostra area riservata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 2.3]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento