Dichiarazione precompilata 2017: esito ricevuta e nuove scadenze

Hai inviato la dichiarazione precompilata 2017? Se non l’hai fatto, hai tempo sino al 02 Ottobre 2017 per presentare il modello dei Redditi precompilato persone fisiche, sempre attraverso la piattaforma infoprecompilata dell’Agenzia delle Entrate.

Al contrario se hai presentato il modello 730 precompilato 2017, è il momento di verificare l’esito dell’invio. Per fare questo dovrai scaricare la ricevuta dell’invio, entrando dalla piattaforma dell’Agenzia delle entrate (al seguente link) e controllare che tutto sia andato per il verso giusto.

Infatti, a differenza di altri sistemi informatici, l’Agenzia delle Entrate non notifica sulla tua email o pec, il buon esito della dichiarazione precompilata.

Dichiarazione precompilata 2017: la procedura telematica

Per controllare l’esito della dichiarazione precompilata 2017, accedi al sito infoprecompilata dell’Agenzia delle Entrate ed inserisci le credenziali per accedere. Clicca sul box numero 4: “Dichiarazione Inviata“.
A questo punto ti troverai nella seguente schermata:

La dichiarazione precompilata 2017

La dichiarazione precompilata 2017

Clicca adesso su “Ricevute” in alto a sinistra e ti apparirà questa schermata:

Ricevuta dichiarazione precompilata 730

Ricevuta dichiarazione precompilata 730

Ora potrai visualizzare tre casi differenti nella voce “Stato”:

  • ricevuto: la dichiarazione precompilata è stata inviata, però ancora non è certo l’esito dell’operazione;
  • in elaborazione: la dichiarazione è stata correttamente inviata ed il sistema sta elaborando la ricevuta;
  • elaborato: la piattaforma ha elaborato la dichiarazione precompilata ed è possibile scaricare la ricevuta. Scaricando la ricevuta, aprirai un file in formato PDF di 2 o 3 pagine, nel quale visualizzerai un riassunto di quello che hai indicato in fase di dichiarazione dei redditi.
Potrebbe interessarti anche  Legge di Bilancio 2019: testo definitivo, decreti collegati, quando in vigore

Errori dopo l’invio del 730: che fare?

Se la dichiarazione precompilata è stata inviata e ti accorgi invece, che hai commesso degli errori, non è più possibile annullarla. Devi procedere ad un nuovo invio del 730 integrativo o modello dei Redditi Persone fisiche. Se l’integrazione comporta un maggiore credito o un minor debito (dovrai inviare un nuovo 730 integrativo) o se l’integrazione comporta un minor credito e quindi un maggior debito (in questo caso dovrai presentare un nuovo Modello dei redditi Persone fisiche).

Tutto questo potrai farlo:

  • entro il 2 ottobre 2017 presentando un modello 730 precompilato correttivo, tramite il sistema dell’Agenzia delle Entrate;
  • entro il 25 ottobre 2017 attraverso un Caf o un professionista abilitato solo se l’integrazione comporta un maggiore credito, un minor debito o un’imposta invariata.

Lascia i tuoi commenti per maggiori informazioni.

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 4]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento