Articolo aggiornato il

Come presentare la domanda del bonus di 600 euro

Il Presidente dell’Inps Tridico, in un’intervista al quotidiano economico il Sole 24 ore, ha dichiarato che le domande del bonus di 600 euro, per i lavoratori autonomi, stagionali, agricoli e dello spettacolo, si potranno presentare dal 31 Marzo in poi, con una procedura unica di accesso: il Pin semplificato.

Aggiornamento al 27 Marzo 2020: L’Inps ha comunicato che le domande del bonus di 600 euro potranno essere presentate a partire dal primo aprile 2020.

L’Inps, con il messaggio n. 1381 del 26 Marzo 2020, ha spiegato con quale modalità si potranno fare le domande e i nuovi servizi telematici per l’inoltro delle domande e l’attribuzione del Pin Inps semplificato.

Bonus di 600 euro a chi spetta?

Il decreto Cura Italia, prevede il pagamento di un bonus di 600 euro Inps, solo per il mese di Marzo 2020, a tutti coloro che sono rimasti senza lavoro ed hanno dovuto chiudere i negozi e gli studi professionali. L’indennità di 600 euro spetta:

  • ai liberi professionisti titolari di partita iva attiva, alla data del 23 febbraio 2020, solo per gli iscritti alla gestione separata Inps, non titolari di pensione diretta,
  • ai lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa alla data del 23 febbraio 2020, non titolari di pensione diretta,
  • i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago, artigiani e commercianti, non titolari di pensione diretta.
  • ai lavoratori stagionali che hanno perso il lavoro involontariamente nel periodo compreso tra il 1° Gennaio 2019 e la data del 17 Marzo 2020. Gli stessi non devono essere titolari di trattamento pensionistico diretto e non titolari di un contratto di lavoro dipendente alla data del 17 Marzo 2020;
  • ai lavoratori operai agricoli a tempo determinato, che nell’anno 2019 hanno lavorato almeno 50 giornate effettive in agricoltura, non titolari di pensione,
  • agli iscritti al fondo pensioni lavoratori dello spettacolo che hanno almeno 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019, dal quale deriva un reddito non superiore a 50000 euro e non siano titolari di un rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 Marzo 2020.

Il bonus di 600 euro non è assoggettabile a irpef ed non può essere richiesto, per ora, per i beneficiari del Reddito di cittadinanza.

Come fare domanda online dal 1° Aprile 2020

Si potrà richiedere il bonus di 600 euro dal 1° Aprile 2020 e sino all’esaurimento dei fondi, sul servizio online: domande per prestazioni a sostegno del Reddito – Indennità Covid 19.

Nuova procedura online misure Covid 19
Nuova procedura online misure Covid 19

Noi di insindacabili, consigliamo di inviare immediatamente la domanda, per non perdere l’opportunità di ricevere questo sostegno economico.

La domanda si potrà presentare tramite le credenziali Inps del richiedente:

  • PIN dispositivo Inps,
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di Identità Elettronica,
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS),
  • Pin semplificato.

Il Pin semplificato Inps è un codice di 8 cifre, inviato al cittadino tramite SMS o email, nel momento della richiesta del codice Pin Inps, solo per la compilazione e l’invio della domanda bonus di 600 euro e per il bonus servizi baby-sitting (per la registrazione di questa ultima domanda è necessario l’intero codice).

Quindi, con le prime cifre, si potrà inviare la domanda bonus di 600 euro per tutte le categorie dei lavoratori, senza alcuna problematica. Per richiedere il Pin online, basta compilare i propri dati anagrafici e contatti nel servizio online Inps: Richiesta Pin Online.

In alternativa si può contattare il contact center Inps, chiamando il numero verde 803164 (gratuito da rete fissa), oppure 06164164 (a pagamento da rete mobile), anche quando non si ricevono i primi codici.

Richiesta Pin online
Richiesta Pin online

Inoltre l’Inps ha previsto una nuova procedura a distanza per rendere dispositivo il Pin online Inps, tramite il contact center. A breve l’Istituto indicherà i requisiti definitivi e le modalità per richiedere il bonus di 600 euro e la proceduta per rendere dispositivo il Pin a distanza.

 

Consulenza online insindacabili.it

Per qualsiasi consulenza online previdenziale, consulta la nostra area dedicata di Consulenza online.