Articolo aggiornato il 7 Dicembre 2020 da Stefano Mastrangelo

8 Dicembre 2020 in Busta Paga: come funziona?

Come si paga in busta-paga la festività dell’8 Dicembre 2020?
Nel 2020, a differenza dello scorso anno, la festività dell’Immacolata Concezione, cade di martedì, in un giorno infrasettimanali.

Ai sensi della legge del 27 maggio del 1949 numero 260 e della legge 336/2000, il lavoratore ha diritto di assentarsi dal lavoro, durante le giornate festive e di ottenere la normale retribuzione.

Mentre, i contratti collettivi nazionali del lavoro di settore, prevedono la disciplina delle festività soppresse ed il suo pagamento.

Quali sono le festività nazionali?

I giorni festivi, durante un rapporto di lavoro, sono:

  1. le domeniche,
  2. le festività nazionali,
  3. le festività infrasettimanali.

Alle festività si può rinunciare, solo con l’accordo del lavoratore e del datore di lavoro, però, lo stesso datore di lavoro, non può imporre la prestazione lavorativa durante la festività.
I giorni di festività “rossi” stabiliti per legge sono:

  • il 1° gennaio: Capodanno;
  • il 6 gennaio: Epifania;
  • Lunedì dell’Angelo ossia il lunedì dopo Pasqua;
  • il 25 aprile: Ricorrenza della Liberazione;
  • 1° maggio: Festa dei lavoratori;
  • il 2 giugno: Festa nazionale della Repubblica;
  • 15 agosto: Festa dell’Assunzione;
  • il 1° novembre: Ognissanti;
  • 8 dicembre: Immacolata Concezione;
  • 25 dicembre: Santo Natale;
  • 26 dicembre: S. Stefano;
  • la solennità del Patrono del luogo ove si svolge il lavoro. (Festività patronale, variabile da Città a Città)

Invece non sono giorni festivi, i seguenti giorni:

  • San Giuseppe,
  • Corpus Domini,
  • Festività di SS. Pietro e Paolo,
  • l’Ascensione.

Festività 8 Dicembre 2020 in Busta Paga: come si paga?

Il pagamento delle festività, dipende se il lavoratore è retribuito ad ore (come per gli operai) o con retribuzione già prestabilita. Nella giornata festiva di martedì 8 Dicembre 2020, il lavoratore non presterà l’attività lavorativa (ossia si assenterà) e riceverà comunque il pagamento dell’intera giornata per intero. Questo vale, sia per chi viene retributivo a ore o con un fisso mensile.

Per chi invece lavorerà anche in questo giorno, nella busta paga, ci sarà insieme all’importo della giornata lavorata, una maggiorazione per straordinario festivo, oppure il datore di lavoro si accorderà, con il lavoratore, per un giorno di riposo compensativo.

Quindi all’interno della busta paga, il lavoratore troverà festività goduta, pari a 1/26 della retribuzione mensile tabellare, per chi riceve una busta paga con pagamento ad ore e festività goduta, con l’assenza di pari importo, per chi percepisce una busta paga mensile.

Le festività nazionali retribuite sempre in Busta Paga, anche quando capitano in giornate feriali sono:

  1. il 25 Aprile: Anniversario della liberazione d’Italia,
  2. il 1° Maggio: La festa dei lavoratori,
  3. il 2 Giugno: La festa della Repubblica

Per conoscere tutte le festività 2020, è indispensabile leggere il nostro articolo: Festività in Busta Paga 2020 – Calendario 2020 con festività lavoro.

Consulenza Online
Hai bisogno di una Consulenza online professionale sulle festività 2020 dei lavoratori? Visita la nostra area dedicata! Festività in busta paga 2018

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui