Ecco le graduatorie della carta solidale 2023
Graduatoria Carta Spesa 2023 - lista beneficiari e dove controilare?
Vota questo post

Articolo aggiornato il 6 Gennaio 2024 da Stefano Mastrangelo

Graduatoria Comuni Carta Spesa da 382 euro

Sono state pubblicate, dalla maggior parte dei Comuni, le graduatorie dei beneficiari della Carta spesa di 382 euro, contro il caro-spesa. Alcuni di questi elenchi sono visibili, con un’apposita determina, mentre altri potrebbero essere visibili sull’albo pretorio del Comune di residenza.

Aggiornamento: Sono state riassegnate 5.520 carte risparmio spese per 638 Comuni, che saranno distribuite sulla base delle graduatorie non del tutto esaurite (Messaggio Inps 3005 del 24-08-2023).

Ad esempio il Comune di Putignano (BA), ha pubblicato sul proprio sito: la Determina e la graduatoria dei beneficiari del contributo ministeriale, finalizzato al sostegno dei nuclei familiari in stato di bisogno.

In questa graduatoria c’è l’elenco numerico dei beneficiari (683 per il Comune di Putignano), la data di nascita ed il numero di protocollo dell’Isee, risultante dall’attestazione della situazione economica e familiare.

Ecco le graduatorie della carta spesa 2023 per diversi Comuni d’Italia:

Il Comune di Roma ha pubblicato la graduatoria definitiva della CARTA RISPARMIO 2023 dei nuclei familiari individuati dall’Inps.

Chi può usufruire della carta risparmio spesa?

Per ottenere la carta risparmio spesa solidale, prima di tutto non bisogna fare nessuna domanda. Sarà l’Inps, con la collaborazione dei Comuni di residenza, ad individuare i destinatari della Card e a consegnare le comunicazioni per ritirare la carta prepagata alla posta.

I requisiti principali sono i seguenti:

  1. iscrizione di tutti i membri del nucleo familiare nell’Anagrafe della Popolazione residente.
  2. possesso di un ISEE (Indicatore della situazione Economica Equivalente) pari o inferiore a 15.000 euro,
  3. un nucleo familiare minimo di tre persone.

Non posso ricevere la carta solidale 2023 i percettori del:

  • Reddito di cittadinanza;
  • Cassa integrazione;
  • dell’ Indennità di disoccupazione NASPI o DISCOLL;
  • dei contributi dei Fondi di solidarietà per l’integrazione del reddito,
  • dell’ Indennità di mobilità e qualsiasi altra forma di integrazione salariale erogata dallo Stato.

Come ricevere la Carta Spesa 2023?

Per ricevere la carta spesa 2023 voluta dal Governo Meloni, bisogna attendere una comunicazione (lettera con le istruzioni) da parte dei servizi sociali del Comune di residenza.

Anche se, molti beneficiari, stanno già ritirando in queste ore, la card, direttamente agli uffici postali, mostrando il documento di identità e la tessera sanitaria, e dopo solo aver consultato la lista delle graduatorie del proprio Comune.

Ricordiamo che la Carta Acquisti Spesa, infine, dovrà essere attivata entro e non oltre il 15 Settembre 2023, facendo anche solo un acquisto.
Una nuova scadenza per l’Attivazione è stata fissata al 31 Gennaio 2024.

Il Governo Meloni, con il decreto Energia del 25 Settembre 2023, ha approvato una nuova ricarica di 80 euro per i possessori della carta spesa 2023, anche per l’acquisto di carburante. Per riceverla non bisogna inviare nessuna domanda, si riceverà in automatico, verso il mese di Novembre 2023.

Per conoscere cosa si può comprare con la carta spesa 2023, consigliamo di leggere il nostro articolo: Cosa comprare con la Carta Acquisti spesa?

Riferimento Normativo: Messaggio 2373 del 26 Giugno 2023

Consulenza online del Team di insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza previdenziale e fiscale, puoi avvalerti dei nostri professionisti accedendo alla nostra area dedicata di consulenza online.

Resta su insindacabili.it e continua ad informarti con le nostre ultime news:

9 Commenti

  1. Sono una donna sposata con una minore io e mio marito siamo disoccupati con un affitto di 500 al mese non prendiamo nessun contributo e bonus io percepito dall’ Inps solo assegno unico di 189 euro e la carta spesa non c’è stata assegnata vorrei sapere perché e dove rivolgermi per questa ingiustizia visto che sono a conoscenza di famiglie che economicamente stanno bene e l hanno avuta grazie

  2. Buona sera sono separata con 2 figli
    Il mio nominativo non risulta tra i beneficiari della carta spesa alimenti pur avendo i requisiti
    È possibile far presente la situazione a qualcuno?????? Già sono andata all’inps ma non sanno che dire…..a questo punto penso che sia un errore loro
    In attesa di riscontro
    Cordiali saluti

  3. non so che dire pensionato con ape social nucleo famigliare 4 persone adulte ,ad oggi ancora niente ,non so nemmeno se sono stato selezionato con un isee di 8000 non so se ne avro diritto .

  4. In effetti non si capisce il criterio usato x assegnare questo bonus spesa una tantum cioè vorrei capire un nucleo familiare composto minimo da tre persone e con un Isee inferiore a 15.000 euro lo prende ,e va bene ma perché se ha bisogno di questo bonus non riesce a prendere il RdC ?c’e sicuramente qualcosa che non funziona…se sono esclusi dal reddito di cittadinanza ma riconosciuti talmente poveri da dargli un bonus solidale? Mangeranno solo un mese?

  5. Sono indignata e arrabbiata il governo sono vedova con un lavoro par time pago 400€di affitto, posso morire di fame io e mia figlia non percepisco nessun reddito. Il governo pensa solo ad aumentare lo stipendio!!!

  6. Io sono molto arrabbiata con linps sono vedova ho un lavoro partime sono sola con mia figlia ancora studente un affitto di 535 € un ISEE basso e la carta non mi spetta ma è giusto secondo voi ?perché 3 si è 2 no non capisco

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui