Articolo aggiornato il 15 Settembre 2020 da Stefano Mastrangelo

Bonus maternità, dopo quanto tempo arriva?

Quando arriva l’assegno di maternità del Comune? Le mamme disoccupate, hanno diritto ad una tantum econmica, rivalutata annualmente ed erogata dall’Inps, ai sensi dell’articolo 74 del testo unico della maternità.

L’istruttoria della pratica è affidata ai servizi sociali del Comune di residenza, anche se l’erogazione dell’importo, viene effettuata dall’Istituto previdenziale.

Assegno maternità Comune requisiti

Il Bonus Maternità spetta alle mamme:

  • disoccupate o inoccupate (che non hanno mai lavorato), senza alcun lavoro ed indennità di disoccupazione; (come la Naspi o Dis-col),
  • in possesso di un modello Isee in corso di validità, aggiornato con il nuovo componente, con un’indicatore della situazione economica equivalente Isee del nucleo familiare, uguale o inferiore ad un determinato importo (per l’anno 2020, l’isse deve essere uguale ed inferiore ad euro 17416,66).

Nel caso in cui, la mamma, percepisce trattamenti previdenziali inferiori a quelli previsti dall’art 74 del D.to Lgs 151/2001, può chiedere la differenza dell’assegno di maternità già ricevuto, con una specifica dichiarazione all’Ente erogatore.

Assegno maternità Mamme non lavoratrici: domanda e scadenza

Per ricevere il pagamento dell’assegno di maternità per le donne disoccupate, bisogna presentare una domanda all’ufficio del protocollo del Comune, resa disponibile sul sito del Comune di residenza, entro 6 mesi, dalla nascita del bebè. Alla domanda bisogna allegare:

  • la DID, la dichiarazione di disponibilità al lavoro, dove la mamma risulta disoccupata o inoccupata,
  • il certificato di nascita del Comune di residenza del bebè,
  • il modello Isee in corso di validità, per intero, con l’indicazione della prestazione agevolata assegno di maternità (dichiarazione DSU, attestazione ISEE e prospetto calcolo maternità),
  • il documento d’identità della mamma richiedente non scaduto ed il permesso di soggiorno Ce di lungo periodo, se cittadina extracomunitaria;
  • l’attestazione della Banca o della Posta contenente il codice Iban, dove accreditare l’importo del bonus maternità.

L’assegno Maternità del Comune spetta in un’unica soluzione, sia per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni senza affidamento. Per l’anno 2020 è pari a 1740,60 euro.

Pagamento assegno maternità Comune: quando arriva?

Per controllare il pagamento del premio maternità del Comune, bisogna recarsi sul servizio online dell’Inps: fascicolo previdenziale del Cittadino ed inserire il codice fiscale della mamma e le credenziali Inps (Spid, Pin Inps, Carta di identità elettronica e carta nazionale dei servizi).

Fascicolo previdenziale Inps
Fascicolo previdenziale Inps

In seguito, sul menu a sinistra, bisogna cliccare su PRESTAZIONI e PAGAMENTI. Nella scherma successiva è necessario cliccare su PRESTAZIONE, in corrispondenza della categoria PRESTAZIONI SOCIALI.

Prestazioni sociali assegno di maternità Comune
Prestazioni sociali assegno di maternità Comune

Nella sezione prestazioni in pagamento, si potrà visualizzare l’importo pagato dell’assegno di maternità e la data di pagamento.

Pagamento Bonus Maternità Comune
Pagamento Bonus Maternità Comune

I tempi di pagamento dell’assegno di maternità sono abbastanza lunghi. Nella maggior parte dei casi, per ricevere il pagamento, possono passare dai 60 ai 120 giorni dalla data della domanda.

Riferimenti legislativi: legge 448 del 23/12/98, art.74 del D.to Lgs 151/2001, Circolare Inps 55/2017.

Consulenza Online
Vuoi ricevere una consulenza online sul bonus maternità Comune per le mamme? Visita adesso l’area del nostro sito dedicata alle Consulenze Professionali online!

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui