Naspi e lavoro agricolo?
Naspi e lavoro occasionale agricolo sono compatibili

Articolo aggiornato il 30 Aprile 2024 da Stefano Mastrangelo

Prestazioni agricole di lavoro subordinato occasionale e Naspi

Naspi e lavoro occasionale agricolo sono compatibili? La legge finanziaria 2023 ha introdotto importanti modifiche nel panorama delle prestazioni di lavoro occasionale a tempo determinato in agricoltura, noto come LOAgri.

Queste modifiche sono state dettagliate nella circolare INPS con l’obiettivo di fornire chiarezza sulla compatibilità di tali prestazioni con le indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL.

In questo articolo, esamineremo in dettaglio quanto previsto dalla circolare INPS.

Compatibilità delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL

Secondo quanto previsto dalla legge di Bilancio 2023, le prestazioni agricole di lavoro subordinato occasionale a tempo determinato sono definite come attività di natura stagionale con una durata non superiore a quarantacinque giornate annue per singolo lavoratore.

I compensi per il lavoro occasionale in agricoltura sono esenti da qualsiasi imposizione fiscale e non incidono sullo stato di disoccupato o inoccupato, purché non superino le quarantacinque giornate di prestazione per anno civile. Inoltre, non è richiesta alcuna comunicazione all’INPS riguardo ai compensi derivanti da queste prestazioni.

Ciò significa che coloro che ricevono indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL possono svolgere prestazioni di lavoro occasionale in agricoltura entro il limite stabilito senza rischiare la sospensione o la decadenza delle indennità.

Compensi occasionali in agricoltura e Naspi: sono compatibili?

È importante notare che la contribuzione versata dal datore di lavoro e dal lavoratore per queste prestazioni occasionali è considerata utile ai fini di eventuali future prestazioni di disoccupazione, comprese quelle di natura agricola.

In aggiunta, la circolare INPS specifica che, in caso di prestazioni di lavoro occasionale in agricoltura, l’INPS sottrae dalla contribuzione figurativa relativa alle prestazioni di disoccupazione NASpI e DIS-COLL gli accrediti contributivi derivanti dalle prestazioni di lavoro occasionale agricolo.

Queste disposizioni mirano a garantire la compatibilità tra le prestazioni agricole di lavoro occasionale a tempo determinato e le indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL, fornendo così maggiore flessibilità ai lavoratori.

In conclusione, la circolare INPS fornisce chiarezza sulle modifiche apportate dalla legge di Bilancio 2023 riguardo all’uso delle prestazioni di lavoro occasionale in agricoltura e la loro compatibilità con le indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL.

Riferimento normativo: Circolare numero 89 del 07-11-2023

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui