Noipa Tredicesima 2018: quando viene pagata a dicembre?

Quando pagano la tredicesima 2018, ai dipendenti della pubblica amministrazione? In questo periodo, molti lavoratori pubblici si stanno chiedendo, quando verrà riscossa la mensilità aggiuntiva denominata tredicesima.
Ci saranno ritardi o verrà pagata a metà di dicembre come ogni anno?

Noipa Tredicesima 2018: come funziona?

La gratifica natalizia o tredicesima mensilità, nella maggior parte dei casi, viene corrisposta prima delle festività natalizie e, nel settore privato, nella data di pagamento della busta paga di dicembre. Per conoscere la data di pagamento della mensilità aggiuntiva, bisogna leggere il contratto collettivo nazionale del lavoro di riferimento, indicato sul contratto individuale di lavoro e consegnato al lavoratore, all’inizio della prestazione lavorativa.

Sul sito di noipa è indicata la data di emissione del cedolino della tredicesima. La liquidazione avviene:

  • a fine anno, nel mese di dicembre, con l’emissione del cedolino del mese;
  • per il personale, a cui si è interrotto il rapporto di lavoro prima di dicembre, la tredicesima viene liquidata con l’emissione dell’ultimo cedolino;
  • per il personale dello scuola, con contratto a tempo determinato, la tredicesima viene liquidata con l’emissione di un cedolino “speciale” denominato tredicesima.

Infatti il Contratto collettivo della Scuola, all’art. 80 dice che : “Al personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato, spetta una tredicesima mensilità corrisposta nel mese di dicembre di ogni anno. L’importo della tredicesima mensilità è pari al trattamento fondamentale spettante al personale nel mese di dicembre, fatto salvo quanto previsto nei commi successivi.

Per leggere il tuo contratto collettivo nazionale del lavoro, CCNL, basta spulciare gli archivi del CNEL al seguente link.

Noipa tredicesima gratifica natalizia dicembre 2018: le date di pagamento

In attesa di ricevere conferme da parte dell’amministrazione Noipa, ti indichiamo le date presunte del pagamento della retribuzione di dicembre 2018 e della tredicesima mensilità dei dipendenti pubblici. Le date di accredito della tredicesima noipa saranno:

  • 14/12/2018, per il personale docente della scuola e per i docenti supplenti temporanei;
  • 14 Dicembre 2018, per i dipendenti del Tesoro;
  • 14/12/2018, per gli insegnanti delle scuole materne e primarie.
Potrebbe interessarti anche  Bonus bebè 2018 scadenza Isee

Tredicesima 2018: come si calcola?

La gratifica natalizia 2018 viene calcolata, in relazione al periodo di intercorso del rapporto di lavoro, tra il 1° Gennaio 2018 sino al termine del contratto. Se il contratto è a tempo indeterminato o supera i 12 mesi, si calcolerà per il 2018, 12 ratei di tredicesima, dal 1° Gennaio 2018 al 31 Dicembre 2018. Si considera come mese intero, ai fini di un rateo di tredicesima, se i giorni lavoratori nel mese, sono  superiore a 15 giorni. Nella maggior parte dei casi, l’importo della tredicesima corrisponde ad una mensilità di stipendio.

Nel comporto scuola l’art. 80 esplica: “La tredicesima mensilità è corrisposta per intero al personale in servizio continuativo dal primo gennaio dello stesso anno. Nel caso di servizio prestato per un periodo inferiore all’anno o in caso di cessazione del rapporto nel corso dell’anno, la tredicesima è dovuta in ragione di un dodicesimo per ogni mese di servizio prestato o frazione di mese superiore a 15 giorni. I ratei della tredicesima non spettano per i periodi trascorsi in aspettativa per motivi personali o di famiglia o in altra condizione che comporti la sospensione o la privazione del trattamento economico e non sono dovuti al personale cessato dal servizio per motivi disciplinari. Per i periodi temporali che comportino la riduzione del trattamento economico, il rateo della tredicesima mensilità, relativo ai medesimi periodi, è ridotto nella stessa proporzione della riduzione del trattamento economico.”

Retribuzione utile per il calcolo della tredicesima

Si considera, come retribuzione globale di fatto, per il calcolo della tredicesima:

  • le assenze per malattia ed infortunio sul lavoro;
  • le malattie professionali e la maternità;
  • il congedo matrimoniale;
  • i permessi per riduzione orari di lavoro ed i permessi retribuiti;
  • le ferie e le festività;
  • lo straordinario;
  • il preavviso non lavorato.

La tredicesima è tassata pienamente. Ossia, sull’importo della tredicesima, viene calcolata l’aliquota irpef corrispondente senza detrazioni, per reddito di lavoro dipendente ed assimilato ed altre detrazioni. Costituisce imponibile sia ai fini fiscali e contributivi e sia per il calcolo del trattamento di fine rapporto.

Per consultare il cedolino noipa, ti consigliamo di guardare il nostro video:

Consulenza del team di insindacabili.it
Per qualsiasi consulenza fiscale e previdenziale, puoi accedere ai nostri servizi di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 3 Media: 3.7]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento