Pagamento contributi colf e badanti

I lavoratori domestici, a differenza di tutti gli altri lavoratori, hanno delle scadenze specifiche e delle modalità diverse per il pagamento dei contributi. Infatti per questa categoria di lavoratori la scadenza di pagamento è fissata per trimestre ed i contributi per i rapporti di lavoro instaurati ed in vigore nel secondo trimestre 2017 si pagano:

  • dal 1° luglio 2017 ed entro il 10 luglio 2017.

Come si pagano i contributi dei lavoratori domestici?

Le modalità di versamento sono diverse, ma quella più classica e maggiormente utilizzata è il bollettino Mav. All’instaurazione del rapporto di lavoro della tua baby-sitter, colf o badante, il consulente o il Caf ti consegna la denuncia telematica Inps dove sono indicati i dati del datore di lavoro, i dati della lavoratrice e gli elementi essenziali del rapporto di lavoro (retribuzione oraria, ore settimanali e scadenza).

Insieme a questi dati c’è un numero composto da 10 cifre e da due codici numerici di controllo. Quel numero è importantissimo per diversi aspetti, perché quel numerino identifica il tuo rapporto di lavoro.

Dopo aver instaurato correttamente il rapporto di lavoro, l’Inps in automatico, invia alcuni bollettini Mav all’indirizzo indicato sulla denuncia del rapporto di lavoro. Quei bollettini sono i contributi della tua baby-sitter, colf o badante e dovrai pagarli entro le scadenza indicate.

Se non ricevo i bollettini Mav, come pago i contributi?

Ci sono diverse modalità per pagare i bollettini della tua lavoratrice domestica. Quello che devi fare è attrezzarti di pazienza e del tuo codice Pin Inps personale. Se non ricevi i bollettini Mav all’indirizzo indicato nella denuncia telematica Inps, sei tu che li devi scaricare dal servizio:” Portale dei pagamenti – INPS – Istituto Nazionale Previdenza Sociale.

Clicca qui per accedere al link del portale dei pagamenti INPS.

Cliccate su lavoratori domestici

Pagamenti contributi colf e badanti

Pagamenti contributi colf e badanti

Cliccate su Entra nel servizio

Pagamenti contributi colf e badanti

Pagamenti contributi colf e badanti

Inserite il codice fiscale del datore di lavoro e il codice del rapporto di lavoro. (codice di 12 cifre che trovate sulla denuncia telematica Inps)

Pagamenti contributi colf e badanti

Pagamenti contributi colf e badanti

Il gioco è fatto. Controllate che i contributi riguardano il secondo trimestre 2017, le ore retribuite e la retribuzione oraria effettiva e cliccate su stampa Mav.

Il bollettino Mav deve essere stampato fronte-retro e deve essere pagato alla scadenza indicata sullo stesso bollettino.

Stai molto attento, perché, se le ore retributive o il periodo di riferimento sono errati, dovrai cliccare su modifica e compilare la sezione con i dati corretti.

Hai bisogno di aiuto ed assistenza?
Se hai bisogno di una consulenza personalizzata per pagare i contributi dei lavoratori domestici,
puoi vistare la nostra area dedicata.
Il nostro Team metterà al tuo servizio tutta la Sua competenza professionale.

Hai trovato utile il nostro articolo? Hai chiarito qualche dubbio in merito ad un argomento? Effettua una Donazione ed aiutarai il nostro Team ad aggiornarti sempre con le ultime Novità 😉


Valuta l'articolo
[Totali: 2 Media: 5]

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

Invia il tuo Commento