Articolo aggiornato il 17 Aprile 2023 da Nicola Di Masi

Ci saranno nuovi aumenti sulla pensione di Maggio?

Pensione di Maggio 2023 con aumenti? In attesa della Circolare dell’Inps, sulla nuova rivalutazione prevista per le pensioni minime e per gli over 75enni, vediamo insieme se ci saranno nuovi aumenti sul trattamento pensionistico di Maggio 2023.

Le pensioni di Maggio 2023 saranno pagate:

  • il due Maggio 2023, per chi riscuote la pensione alle Poste,
  • dal 2 Maggio 2023, per chi accredita il trattamento pensionistico presso un Istituto bancario.

Per chi riscuote la pensione in contanti, presso le poste, dovrà anche rispettare l’ordine alfabetico a partire: (ritiro pensione in ordine alfabetico)

  • dal 2 Maggio 2023 per i cognomi dalla A alla C;
  • dal 3 Maggio 2023 per i cognomi dalla D alla K,
  • da giovedì 4 Maggio 2023 per i cognomi dalla L alla P,
  • da venerdì 5 Maggio 2023 per i cognomi dalla Q alla Z.

Pensione di Maggio 2023 con la nuova perequazione?

Nel mese di Maggio 2023, il cedolino non avrà importanti modifiche sopratutto per chi non percepisce un trattamento minimo di pensione. Ci saranno sempre le trattenute per le addizionali regionali irpef, comunali e l’acconto di imposta irpef dell’addizionale comunale.

Inoltre dopo l’effettivo aggiornamento del tasso di inflazione del 8.1%, molti lettori ci hanno chiesto, se è prevista una rivalutazione della differenza tra il tasso aggiornato del 7.3% e quello del 8.1%. Questo aumento ci sarà, però solo a partire da Gennaio 2024 (a conguaglio) salvo anticipi, come previsti per il 2023.

Pensione minima Maggio 2023 con due aumenti?

Ad oggi mancano solo 2 aumenti perequativi, previsti dalla legge di bilancio 2023, in attesa dell’attesissima circolare dell’Inps (Aggiornamento: Circolare numero 35 del 03-04-2023). Questi due incrementi sono riservati solo:

  • ai pensionati percettori di un trattamento minimo di pensione di 563,74 euro, che aspettano la famosa rivalutazione del 120%;
  • ai pensionati ultrasettantacinquenni, ai quali il trattamento minimo, aumenterà sino a 597 euro.

Quindi la pensione per primi, dovrebbe aumentare da 563,74 a 572.20 euro (Importo ufficiale), una differenza di 8,46 euro. Oltre agli aumenti che dovrebbero scattare da Maggio 2023, ci saranno anche gli arretrati da Gennaio, pari a 33,84 euro circa.

Mentre per i pensionati over 75enni, ci sarà una differenza di 36,08 euro (importo ufficiale) sulla mensilità di Maggio 2023. Consideranno 4 mesi di arretrati, il pensionato ritroverà un aumento della pensione di Maggio di 36,08 euro, più 144,32 di arretrati da Gennaio ad Aprile 2023.

Riferimento normativo: Circolare numero 35 del 03-04-2023

Per essere aggiornato sulle novità fiscali e previdenziali, leggi i nostri ultimi articoli su insindacabili.it:

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui