Quando scade la domanda REM 2021?

L’Inps con un comunicato stampa del 26 Aprile 2021, ha prorogato la scadenza della presentazione delle domande del Rem, al 31 Maggio 2021. In questo articolo vedremo come inviare le domande e le incompatibilità con i Bonus Inps.

Per richiedere il Reddito di emergenza, bisogna controllare i due requisiti specificati nella Circolare Inps numero 61 del 14 Aprile 2021. Se ad esempio, si superano i primi requisiti, ossia il valore del reddito familiare a Febbraio 2021, si potrà accedere al secondo requisito, se il richiedente ha terminato la Naspi e Dis-coll dal 1° Luglio 2020 al 28 febbraio 2021.

Prima di inviare la domanda REM, per entrambe le casistiche, bisogna essere in possesso di un Isee 2021, in corso di validità, senza errori o omissioni.

Reddito di emergenza 2021 a chi spetta?

Il Reddito di Emergenza 2021 è un sostegno economico di tre mensilità, il cui importo, dipende dal composizione del nucleo familiare. Ad differenza del primo requisito, per chi ottiene il REM come proroga Naspi o Dis-coll, riceverà 400 euro per tre mensilità, indipendentemente dal numero di componenti della famiglia.

Il richiedente del REM, in possesso di un Isee familiare in corso di validità, dichiara, al momento della presentazione della domanda online, di essere in possesso delle seguenti condizioni:

  1. residente in Italia,
  2. avere un valore del reddito familiare, nel mese di febbraio 2021, inferiore all’importo mensile del REM, in base al numero dei componenti familiari e sommando 1/12 del canone di locazione annuo (per i nuclei familiari in affitto); il reddito familiare è determinato, calcolando tutte le componenti previste dall’articolo 4, comma 2, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 159 del 2013, secondo il principio di cassa;
  3. un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento al 31.12.2020, (depositi bancari o postali, titoli di stato e tutto quello indicato sul modello Isee) inferiore a una soglia di euro 10.000, incrementata di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di 20.000 euro; il massimale è incrementato di ulteriori 5.000 euro, in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come indicato dal modello Isee, ossia con inabilità accertata al 100%; il patrimonio mobiliare è definito dallarticolo 5, comma 4, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 159 del 2013.
  4. Un valore Isee 2021 ordinario o corrente, inferiore ad euro 15.000.

Per chi è titolare di questi requisiti, al momento dell’invio della domanda, non deve essere in possesso:

  • di Reddito o pensione di cittadinanza nel mese di pagamento del REM (in quanto l’Inps accerta l’incompatibilità nella fase conclusiva dell’Istruttoria),
  • titolare di pensione diretta ed indiretta, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità,
  • delle indennità previste dall’articolo 10 del decreto sostegni 2021,
  • inoltre il nucleo familiare non deve superare la somma di tutte le retribuzioni lorde di Febbraio 2021, maggiorato dell’importo di 1/12 del canone annuo di locazione.

Proroga Naspi e Dis-coll 2021: requisiti Inps con il REM

In caso di mancato possesso di questi requisiti, il richiedente che ha terminato la Naspi e la DIS-coll tra il 1° Luglio 2020 ed il 28 febbraio 2021, con un isee 2021 ordinario o corrente in corso di validità, del nucleo familiare inferiore a 30.000 euro, può richiedere il Reddito di emergenza 2021:

  • se alla data di entrata in vigore del Decreto sostegni (23 Marzo 2021) non sia titolari di un rapporto di lavoro subordinato, con esclusione del contratto a chiamata intermittente senza disponibilità ed il contratto di collaborazione coordinata e continuativa,
  • se alla data di presentazione della domanda, il richiedente non è titolare di pensione diretta ed indiretta, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità,
  • che nessun componente familiare sia titolare del reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza.

Inoltre il REM è incompatibile con le indennità Covid di 2400 euro ai sensi dell’articolo 10 del decreto sostegni e NON con i vecchi bonus del 2020.

Proroga REM 2021 scadenza domanda al 31 Maggio 2021

Il termine di presentazione della domanda REM è stato prorogato al 31 Maggio 2021. Per inviare il modulo online REM INPS del Reddito di Emergenza 2021, bisogna recarsi sul servizio online Inps attivo: Reddito di Emergenza.

Domanda online Reddito di emergenza

In seguito bisogna cliccare su GESTIONE DOMANDA ed acquisizione domanda.

Acquisizione domanda REM

E’ necessario premere continua in nuova domanda.

Nuova domanda online REM

Nel quadro A bisogna compilare tutti i dati anagrafici del richiedente e tutti i contatti: email e numero di telefono. Dopo aver cliccato su continua bisogna recarsi nel quadro B e cliccare sul quadratino per dichiarare tutte le condizioni del REM 2021 ed della proroga Naspi (in alternativa).

Requisiti Reddito di emergenza 2021

In seguito bisogna dichiarare, se ci sono componenti nel nucleo familiare da escludere e la modalità di pagamento:

Pagamento Reddito di emergenza

Nel quadro C bisogna premere sul quadratino per dichiarare tutti i requisiti. Per completare la domanda è necessario cliccare su conferma.

Compilazione domanda Reddito di emergenza

Per controllare lo stato di domanda REM 2021, bisogna recarsi sul servizio online Inps: Reddito di emergenza e cliccare su gestione domanda, lista domanda ed esiti.

Le tre lavorazioni del Reddito di emergenza, saranno mensili ed il primo pagamento avverrà al massimo entro il 19 del mese di Maggio 2021, per chi ha inoltrato la domanda tempestivamente.

Ecco la mini-guida online del modulo Inps del Reddito di emergenza 2021:

Reddito di cittadinanza 2021 come fare domanda online

Consulenza Previdenziale online
Per qualsiasi consulenza previdenziale con i nostri professionisti sul REM Reddito di emergenza 2021, accedi alla nostra area di consulenza online.