Reddito di cittadinanza 2019 ultime notizie: cos’è, quando parte, requisiti, domanda online, navigator

Reddito di cittadinanza 2019 ultime notizie: A Gennaio 2019 entrerà in vigore, con un apposito decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, la normativa del reddito di cittadinanza, con la quale si definiranno tutti i requisiti per accedere dal 1° Aprile 2019. Nella legge di bilancio 2019, il governo ha finanziato con 7,1 miliardi di euro, le due misure principali richieste dal movimento 5 stelle, il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza. Entrambi le misure entreranno in vigore, probabilmente, nei primi mesi del 2019. In questo articolo indichiamo tutti i requisiti per accedere al reddito di cittadinanza nel 2019?

Reddito di cittadinanza 2019 5 stelle ultima ora

Secondo le dichiarazione del Ministro del Lavoro Di Maio, Il reddito di cittadinanza 2019 partirà a Marzo 2019 (esattamente dal 6 marzo 2019), dopo l’approvazione di un decreto, che sarà sottoposto ed approvato dal Consiglio dei Ministri. Il reddito di cittadinanza, entrerà a regime dopo la riforma dei centri per l’Impiego, organo fondamentale insieme al navigator, per istruire le pratiche del reddito di cittadinanza e per indirizzare i lavoratori nella ricerca di diverse offerte di lavoro.

Che cos’è il reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle?

Il reddito di cittadinanza è un sostegno al reddito alle famiglie italiane, che si trovano in una situazione di momentanea difficoltà economica e per reinserire il disoccupato, appartenente al nucleo familiare, nel mercato del lavoro. E’ una misura sostitutiva del reddito di inclusione REI, che permetterà agli italiani senza un posto di lavoro, di poter ricevere un contributo economico dallo Stato ed uno strumento, tramite i centri per l’impiego, per la ricerca di un lavoro. Il reddito di cittadinanza 2019 assorbirà tutti quei disoccupati, percettori del reddito di inclusione REI, quando entrerà definitivamente in vigore.

Reddito di cittadinanza a chi spetta?

Per richiedere il reddito di cittadinanza nel 2019,  il richiedente del reddito di cittadinanza:

  • deve avere 18 anni di età;
  • deve essere cittadino italiano, cittadino dell’Unione Europea e se straniero, titolare di un permesso di soggiorno di lungo periodo CE;
  • residente in Italia in via continuativa per almeno 10 anni al momento della presentazione della domanda, di cui 2 continuativi negli ultimi due anni.

Il nucleo familiare deve avere:

  • un valore Isee 2019 (è possibile presentarlo dopo il 15/01/2019) senza errori o omissioni, inferiore a 9.360,00 euro; (per questo è importante rinnovare correttamente il modello Isee 2019 nel mese di Gennaio 2019)
  • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, NON superiore a 30.000 euro;
  • un valore del patrimonio mobiliare non superiore a 6000 euro per le persone sole (aumentate di 2000 euro per ogni componente familiare successivo al primo), integrati di 1000 euro per ogni figlio successivo al secondo ed altri 5000 euro per figli con disabilità;
  • un reddito familiare che non superi 6000 euro per le persone sole (elevata a 9360 euro nel caso in cui il nucleo risiede in casa di locazione), tutto in relazione alla scala di equivalenza;
  • nessun componente familiare deve essere intestatario di autoveicoli di grossa cilindrata superiore a 1600cc o immatricolate nei 6 mesi precedenti alla domanda;
  • non titolari di motocicli superiori a 250cc nei due anni antecedenti alla richiesta;
  • nessun componente deve essere intestatario di imbarcazioni, navi ed imbarcazioni da diporto.
  • non hanno diritto i disoccupati che si sono dimessi volontariamente (non per giusta causa) nei 12 mesi antecedenti dalla data della presentazione della domanda.
  • non hanno diritto i soggetti che si trovano in stato detentivo o ricoverati in Istituti di cura di lunga degenza a carico dello Stato.

Reddito di cittadinanza requisiti fondamentali

Per i requisiti definitivi del reddito di cittadinanza, bisognerà attendere il decreto del governo a Gennaio 2019. Come prepararsi a questa nuova misura? Prima di tutto per richiedere il reddito di cittadinanza devi:

  • presentare correttamente il modello Isee precompilato 2019, dopo il 15/01/2019, per attestare la situazione economica di tutto il nucleo nucleo familiare;
  • richiedere l’identità digitale Spid;
  • creare un account di posta elettronica come gmail, libero, virgilio;
  • iscriverti al centro per l’impiego, dichiarando la disponibilità al lavoro;
  • rinnovare il tuo documento d’identità se è scaduto;
  • richiedere il codice Pin Inps dispositivo.
Potrebbe interessarti anche  Quando liquidano la pensione quota 100

In seguito, a Gennaio 2019 dopo il decreto, controlla tutti i requisiti e le modalità tecniche per richiedere il reddito di cittadinanza 2019.

Inoltre il reddito di cittadinanza sarà corrisposto al richiedente ed al nucleo familiare solo se:

  1. dedicherà due ore al giorno, con l’app del Ministero del Lavoro, nella ricerca attiva di una prestazione lavorativa;
  2. presterà un’attività socialmente utile, per almeno 8 ore settimanali, presso il Comune di residenza;
  3. frequenterà attivamente corsi di formazione professionali indetti dalla Regione di residenza;

Come richiedere il reddito di cittadinanza?

Per richiedere il reddito di cittadinanza nel 2019 è importante presentare una domanda online tramite la nuova piattaforma: www.redditodicittadinanza.gov.it. Quindi nel momento in cui sarà possibile presentare la domanda online, il richiedente tramite i Caf, i sportelli dedicati degli uffici postali, lo Spid, invierà la domanda dopo aver presentato il modello Isee 2019 ed aver attestato la situazione economica del nucleo familiare. In seguito verrà contattato dall’operatore del Centro per l’Impiego denominato navigator, per sottoscrivere il patto di cittadinanza. Il navigator completerà la domanda del richiedente e farà un vero e proprio colloquio informativo, per poter indirizzare il disoccupato presso percorsi formativi o lavorativi. Dopo il colloquio, se il richiedente ha tutti i requisiti previsti dal decreto, riceverà sull’app scaricabile sul mobile, una notifica con l’approvazione del reddito di cittadinanza. Gli enti coinvolti in questa misura reddito di cittadinanza sono:

  • il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali;
  • i Centri per l’impiego;
  • l’Inps;
  • l’Agenzia delle Entrate;
  • l’Anpal

Pagamenti reddito di cittadinanza

Dopo l’approvazione della domanda, il cittadino italiano riceverà una carta di cittadinanza ed il Pin della carta (attendiamo chiarimenti per l’attivazione della carta di cittadinanza), con la possibilità di controllare i pagamenti sull’app del Ministero del lavoro. Al disoccupato spetterà per un solo componente familiare:

  • 780 euro mensili per 18 mesi (prorogabili per altri 18 mesi con un mese di sospensione), se l’indicatore ISEE 2019 è pari a zero e nella DSU risulta il pagamento di un canone di locazione annuale per la casa di abitazione o il pagamento di un mutuo per l’abitazione principale;
  • 500 euro mensili per 18 mesi (prorogabili per altri 18 mesi con un mese di sospensione), se il valore Isee 2019 è pari a zero ed è titolare di un solo immobile, adibito ad abitazione principale.
Reddito di cittadinanza: quanto spetta mensilmente?
Esempi importi del reddito di cittadinanza 2019
Parametro scala di equivalenza Isee ai fini del RDC 2019Soglia di riferimento reddituale familiare in sede di prima applicazioneImporto Reddito di cittadinanza Rdc 2019
16000,00 euro 500 euro base
780 euro con affitto
650 euro con mutuo
1,4 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni (ad esempio due genitori)8400,00 euro700 euro
980 euro con affitto
850 euro con mutuo
1,6 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 1 componente minori di 18 anni9600,00 euro800 euro base
1080 euro con affitto
950 euro con mutuo
1,8 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 2 componenti minori di 18 anni10800,00 euro900 euro base
1180 euro con affitto
1050 euro con mutuo
2,00 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 3 componenti minori di 18 anni12000,00 euro1000 euro base
1280 euro con affitto
1150 euro con mutuo
2,10 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 4 componenti minori di 18 anni12600,00 euro1050 euro base
1330 euro con affitto
1200 euro con mutuo

Per i nuclei familiari con due o più componenti familiari, bisognerà attendere il decreto con gli importi definitivi, dato l’insufficienza delle risorse per garantire un reddito pieno per tutti.

I pagamenti del reddito di cittadinanza avverranno mensilmente sulla carta di cittadinanza e per una durata di 18 mesi. La carta di cittadinanza potrà essere utilizzata per tutte le spese di prima necessità come una carta prepagata e si potrà prelevare sino ad un importo di 210 euro mensili.

Per essere continuamente informati, sui requisiti e sulla nuova domanda reddito di cittadinanza 2019, continua a seguirci su insindacabili.it.

Consulenza online degli esperti di insindacabili.it
Hai bisogno di una consulenza fiscale o previdenziale? Visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 49 Media: 3.2]

Seguici su Telegram

Posted by Nicola Di Masi

Nicola Di Masi, ideatore e creatore di contenuti per il sito insindacabili.it. Abilitato Consulente del Lavoro e responsabile Caf da Maggio 2008 a tutt'oggi. Ha lavorato come Consulente del Lavoro, come operatore di Patronato e ha coordinato le attività formative di un Organismo Formativo Accreditato.

4 Comments

  1. Grazia Nicitra 16 Marzo 2019 at 15:13

    Salve, ho 42 anni, senza lavoro, ne beni, single, donna, vivo ancora con i miei. Mi potreste consigliare per favore?Grazie

    1. Stefano Mastrangelo 16 Marzo 2019 at 19:27

      Richieda l’ISEE 2019 e vada al CAF per presentare la domanda per il Reddito di Cittdinanza.

      Saluti

  2. Maria Pia Rollo 29 Dicembre 2018 at 14:45

    Il Reddito di Cittadinanza può andare a chi, disoccupato, vive ancora con la madre che guadagna meno di 3000€ l’anno, non ha casa di proprietà, tantomeno un’automobile?

    1. Nicola Di Masi 29 Dicembre 2018 at 20:04

      Per tutti i requisiti del reddito di cittadinanza attendiamo il decreto del governo a Gennaio 2019.

Comments are closed.