Modello Isee 2019 precompilato: cos’è, a cosa serve, scadenze

Il modello Isee 2019 precompilato è il nuovo modello Isee, approvato dalla legge di bilancio 2018 che ha prorogato la sua partenza al 1° Gennaio 2019 (prevista dal 1° settembre 2018) dal decreto milleproroghe del nuovo “governo del cambiamento”.

La dichiarazione Isee precompilata 2019, potrà essere presentata dai soliti Caf abilitati, obbligati a compilare la dichiarazione in maniera gratuita, o lo stesso cittadino potrà inviarlo con il Pin Inps dispositivo, attraverso il servizio online Inps: Isee post riforma 2015.

Modello Isee 2019 precompilato: cos’è?

Il modello Isee 2019 è una dichiarazione sostitutiva che indica, un unico documento, il valore della situazione economica dell’intero nucleo familiare. La dichiarazione sostitutiva unica si presenta ogni anno, per i beneficiari di tutte le prestazioni Inps a sostegno del reddito e per ottenere diverse agevolazioni da parte del Comune di residenza. Il modello Isee 2019 sarà fondamentale nel 2019, per ottenere il reddito di cittadinanza nei primi mesi del 2019.

Dichiarazione sostitutiva unica Isee 2019: a cosa serve?

La dichiarazione DSU e l’attestazione Isee 2019 (i documenti che compongono il modello Isee) sono necessari per:

  • richiedere il reddito di inclusione sino alla data di approvazione del reddito di cittadinanza;
  • per rinnovare la carta rei, per i pochi mesi del 2019 (reddito di inclusione 2019);
  • richiedere e rinnovare la carta acquisti di 80 euro bimensili per i minori di tre anni e per gli over 65enni;
  • per il bonus bebè o assegno di natalità Inps;
  • per la richiesta dell’assegno di maternità da parte del Comune per le donne disoccupate;
  • l‘assegno per il terzo figlio, per le familiare numerosi;
  • i voucher Inps per la baby sitter, in caso di rinuncia della maternità facoltativa;
  • per le prestazioni sanitarie delle strutture convenzionate con le Regioni.

Inoltre il modello Isee è indispensabile per:

  • richiedere il bonus dell’energia elettrica e del gas;
  • il bonus acqua o idrico;
  • per tutte le agevolazioni ed i contributi economici riconosciute dal Comuni.

Con il modello Isee è possibile anche richiedere l’esenzione del pagamento delle tasse universitarie con il modello Iseeu.

Documenti necessari per Isee 2019 precompilato

La dichiarazione Isee è formato da due modelli:

  • la dichiarazione sostitutiva unica, DSU, dove sono riportati tutti i dati riportati sul modello Isee;
  • l’attestazione Isee, dove è indicato il valore Isee e l’indicatore ISR (valore determinante per ottenere il Reddito di inclusione REI).

E’ una vera e propria dichiarazione di tutti i redditi, del patrimonio mobiliare e immobiliare, di tutti i componenti residenti con il dichiarante. Per essere valido, non deve riportare difformità o omissioni sull’attestazione Isee. Il modello Isee precompilato, dopo la richiesta del dichiarante del nucleo familiare, sarà direttamente predisposto dall’Inps e dall’Agenzia delle Entrate in base i dati archiviati presso gli Enti Statali. In seguito il cittadino o il Caf visionerà la DSU precompilata ed, in caso di errori, potrà modificare i dati indicati in base al reddito o al patrimonio realmente posseduto. Per far diminuire l’importo del valore Isee è importante indicare:

  • il canone di locazione dell’eventuale contratto di affitto registrato;
  • il capitale residuo del mutuo dell’abitazione principale;
  • la disabilità media o grave, in base alla percentuale di invalidità posseduta da uno o più componenti familiari.
Potrebbe interessarti anche  Reddito di cittadinanza verifica requisiti Inps

Nel modello Isee è obbligatorio indicare:

  • tutti i componenti familiari residenti con il dichiarante, anche non legati da rapporti di parentela;
  • il patrimonio immobiliare, con l’indicazione delle rendite catastali degli immobili;
  • il patrimonio mobiliare, costituito dai saldi e dalle giacenze medie al 31/12 dell’anno precedente, di tutti i conti correnti postali o bancari o delle carte prepagata di tutti i componenti familiari;
  • per le imprese individuali o società, dei familiari lavoratori autonomi, il patrimonio netto;
  • i valori dei buoni fruttiferi, di azioni, di fondi o di assicurazioni;
  • le targhe degli autoveicoli, dei motocicli e delle imbarcazioni di tutti i componenti familiari.

Per tutti i documenti del modello Isee 2019, ti consigliamo di scaricare gli allegati in questo articolo.

Isee 2019: scadenze

Il modello Isee 2018 scade il 15/01/2019. Dal 1° Gennaio 2019, rispetto agli anni precedenti, il modello isee precompilato avrà due scadenze:

  • 1° Gennaio 2019 al 31 Agosto 2019, si terrà conto dei redditi del 2017 e dei saldi e delle giacenze medie al 31/12/2018;
  • dal 1° Settembre 2019 al 31 Agosto 2020 si considereranno i redditi dell’anno d’imposta 2018.

Aggiornamento: Il modello Isee 2019 sarà valido sino al 31 Dicembre 2019. A deciderlo è il decreto legge reddito di cittadinanza.

Nel 2019 si accorceranno i tempi per il rilascio del modello DSU Isee 2019. Infatti grazie alla dichiarazione precompilata, l’indicatore della situazione economica della famiglia, sarà attestato dopo 4/5 giorni dall’invio del modello Isee.

Consulenza online
Se hai bisogno di una consulenza online sul modello Isee precompilato 2019, visita subito la nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 22 Media: 2.6]

Scarica gli allegati


Dona il tuo 5x1000 a Insindacabili

2 Commenti

  1. “Approvato dalla legge di bilancio 2018”, ma è la Legge di bilancio che non è stata ancora approvata dal Parlamento e non ancora, dunque, è Legge.
    E’ possibile scrivere solo ciò che corrisponde al reale ?

    • Il nuovo modello isee è stato approvato dalla legge di bilancio dello scorso anno e prorogata la scadenza dal decreto mille proroghe del 2018.

Comments are closed.