Reddito di cittadinanza domande dal 6 Marzo 2019: documenti necessari, le tappe del Rdc, cosa fare?

Reddito di cittadinanza domande dal 6 Marzo 2019 – Il 4 febbraio 2019 è stato pubblicato il sito ufficiale del reddito di cittadinanza 2019. Il sito www.redditodicittadinanza.gov.it contiene tutte le informazioni necessarie, per presentare la domanda reddito di cittadinanza e dal 6 Marzo 2019 sarà operativo, per acquisire le domande dei richiedenti del Reddito di cittadinanza.

A chi è destinato il reddito di cittadinanza 2019: requisiti residenza, stranieri, Isee

Il nucleo familiare ed il richiedente del reddito di cittadinanza, deve essere in possesso di determinati requisiti, sia al momento della presentazione della domanda e sia per tutta la durata di fruizione del reddito di cittadinanza. Il richiedente del nucleo deve

  • avere almeno 18 anni di età;
  • essere cittadino italiano, cittadino dell’Unione Europea, oppure suo familiare, che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto permanente. Hanno diritto a beneficiare del reddito di cittadinanza, i cittadini stranieri titolari di un permesso di soggiorno di lungo periodo CE;
  • avere la residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi due anni in maniera continuativa, al momento della presentazione della domanda.

Il nucleo familiare del richiedere, per richiedere il reddito di cittadinanza, deve presentare il modello Isee 2019, dichiarando i redditi del nucleo familiare dell’anno d’imposta 2017, il patrimonio immobiliare in possesso al momento della presentazione della Dsu ed il patrimonio mobiliare (saldo e giacenza media di tutti i conti correnti, carte prepagate e libretti, valore dei buoni e delle assicurazioni) al 31 Dicembre 2018.

Il modello Isee è possibile presentarlo ai Caf abilitati o autonomamente con il codice Pin dispositivo Inps, Spid o carta nazionale dei servizi, accedendo al servizio online dell’Inps: ISEE post riforma 2015. Dopo aver presentato l’Isee, controlla il valore dell’Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) sull’attestazione della DSU. Per aver diritto al reddito di cittadinanza, il nucleo familiare deve avere:

  • un Isee 2019, senza errori o omissioni, inferiore a 9.360,00 euro,
Reddito di cittadinanza requisiti Isee
Reddito di cittadinanza requisiti Isee

Requisiti patrimoniali e reddituali reddito di cittadinanza

Se il valore Isee è inferiore a 9360 euro devi controllare il:

  • valore del patrimonio immobiliare; questo deve essere NON superiore a 30.000 euro, esclusa la casa di abitazione;
  • il valore del patrimonio mobiliare (definito dal modello Isee) deve essere pari o inferiore a 6000 euro per una persona; 8000,00 euro per due componenti, 10.000 euro per tre e più componenti familiari. A questi importi va aggiunto un incremento di 1000,00 euro per ogni figlio successivo al secondo e di 5000,00 per ogni componente disabile ai fini Isee (come indicato nella tabella seguente) all’interno del nucleo.

Tutti i requisiti per richiedere il reddito di cittadinanza, sono direttamente consultabili sull’attestazione del modello Isee 2019.

A chi è destinato il reddito di cittadinanza Rdc 2019
A chi è destinato il reddito di cittadinanza Rdc 2019

Requisiti reddito cittadinanza: autoveicoli e motoveicoli 

Inoltre i componenti familiari non devono essere titolari o avere la piena disponibilità:

  • di autoveicoli immatricolati la prima volta, nei sei mesi precedenti la domanda Rdc; sono esclusi da questo requisito, i titolari di autoveicoli acquistati da persone con disabilità;
  • autoveicoli di grossa cilindrata superiore a 1600cc, immatricolati per la prima volta nei due anni antecedenti la richiesta; (sono esclusi gli autoveicoli acquistati da cittadini con disabilità)
  • di motoveicoli di cilindrata superiore a 250cc, immatricolati per la prima volta nei due precedenti alla domanda Rdc;
  • di imbarcazioni, navi, imbarcazioni da diporto;
  • nessuno dei componenti familiari deve essersi dimesso volontariamente (non per giusta causa) nei 12 mesi precedenti, alla data della presentazione della domanda Rdc.

Il reddito di cittadinanza è compatibile con la disoccupazione Naspi e può essere percepito in concomitanza, di un reddito di lavoro dipendente ed autonomo, di un familiare.

Come si calcola il reddito di cittadinanza?

Il reddito di cittadinanza Rdc dura 18 mesi, con la possibilità essere rinnovato per altri 18, con un mese di sospensione. Il primo pagamento avverrà nel mese di Aprile, per chi presenta la domanda entro il 31 Marzo 2019. Per chi percepisce il reddito di inclusione REI può:

  • presentare una nuova domanda, denominata reddito di cittadinanza e ricevere i pagamenti del REI sino a Marzo 2019; (da Aprile in poi percepirà il Rdc sulla nuova carta reddito di cittadinanza)
  • non inviare alcuna domanda del RDC e continuare a percepire il reddito di inclusione REI, sulla carta acquisti, sino alla durata inizialmente prevista.

Il beneficio economico del Reddito di cittadinanza è riconosciuto con l’erogazione di una ricarica mensile sulla carta gialla reddito di cittadinanza. La carta verrà ricaricata per un importo pari a 500 euro base (sottraendo il reddito complessivo del nucleo familiare) più:

  • 280 euro mensili per 12 mensilità (3.360 euro annui), nel caso in cui il nucleo familiare del richiedente Rdc, risieda in un’ abitazione in locazione indicato sul modello Isee;
  • 150 euro per 12 mensilità (1800 euro annui), nel caso in cui il richiedente paghi una rata mensile del mutuo, per la compravendita o costruzione della casa di abitazione principale.
Reddito di cittadinanza: quanto spetta mensilmente?
Esempi importi del reddito di cittadinanza 2019
Parametro scala di equivalenza Isee ai fini del RDC 2019Soglia di riferimento reddituale familiare in sede di prima applicazioneImporto Reddito di cittadinanza Rdc 2019
16000,00 euro 500 euro base
780 euro con affitto
650 euro con mutuo
1,4 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni (ad esempio due genitori)8400,00 euro700 euro
980 euro con affitto
850 euro con mutuo
1,6 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 1 componente minori di 18 anni9600,00 euro800 euro base
1080 euro con affitto
950 euro con mutuo
1,8 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 2 componenti minori di 18 anni10800,00 euro900 euro base
1180 euro con affitto
1050 euro con mutuo
2,00 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 3 componenti minori di 18 anni12000,00 euro1000 euro base
1280 euro con affitto
1150 euro con mutuo
2,10 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 4 componenti minori di 18 anni12600,00 euro1050 euro base
1330 euro con affitto
1200 euro con mutuo
Potrebbe interessarti anche  Anticipazioni Pagamento Ricarica Reddito di Cittadinanza Giugno 2019 

Il Reddito di cittadinanza non può essere superiore a 9.360 euro annui ed inferiore a 480 euro annui, moltiplicato per il valore della scala di equivalenza, sottraendo il valore del reddito complessivo familiare. Inoltre il Rdc non è tassabile e non spetta la tredicesima mensilità.

Come richiedere il reddito di cittadinanza: documenti necessari

Prima di presentare la domanda del Rdc devi essere in possesso:

  • del modello Isee 2019, compilato correttamente in tutte le sue parti, senza errori ed omissioni;
  • di un indirizzo di posta elettronica (gmail, libero, virgilio);
  • dei documenti d’identità non scaduti, di tutti i componenti familiari;
  • dell’identità digitale Spid del richiedere, nel caso in cui si vuole presentare la domanda autonomamente sul sito www.redditodicittadinanza.gov.it.

Come presentare la domanda reddito di cittadinanza?

Il Reddito di cittadinanza si può richiedere sul sito www.redditodicittadinanza.gov.it, a partire dal 6 Marzo 2019 e dopo il 5 di ogni mese, presso:

  • i centri di assistenza fiscale, i CAF;
  • attraverso le credenziali Spid;
  • gli sportelli dedicati degli uffici postali. (Presentando la domanda cartacea compilata correttamente)

Dopo l’invio della domanda, l’Inps verificherà, entro 15 giorni lavorativi, i requisiti del richiedente e di tutto il nucleo familiare. Lo stesso Istituto comunicherà l’esito della domanda e l’ufficio postale dove andare a ritirare la carta reddito di cittadinanza.

Entro 30 giorni dal riconoscimento del beneficio, sarai convocato dal centro per l’impiego per la sottoscrizione del patto per il lavoro o per l’inclusione sociale.

Carta Reddito di cittadinanza: come usarla?

Dopo l’approvazione della domanda da parte dell’Inps, il richiedente riceverà una comunicazione, per ritirare la carta gialla reddito di cittadinanza, dopo il giorno 5 di ogni mese. La prima ricarica sulla carta RDC dovrebbe avvenire il 27 Aprile 2019. Con la carta reddito di cittadinanza è possibile:

  • prelevare in contante agli sportelli ATM, entro un limite di 100 euro per un singolo individuo;
  • effettuare un bonifico mensile al proprietario della casa in locazione o all’Istituto Bancario o Postale con il quale si è contratto il mutuo;
  • fare acquisti tramite Pos in tutti i supermercati, farmacie, parafarmacie e negozi alimentari;
  • pagare le bollette della luce e del gas presso gli uffici postali;
  • avere uno sconto del 5% nei negozi convenzionati con il programma carta acquisti del Ministero dell’Economia e delle Finanze.
Tutti gli importi massimi mensili: art. 5 bozza decreto legge reddito di cittadinanza
Numero componenti del nucleoParametro scala di equivalenza Isee ai fini del RDC 2019Importo limite prelevabile massimo mensile
1
1100 euro
21,4 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni (ad esempio due genitori)140 euro
31,6 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 1 componente minore di 18 anni160 euro
41,8 per nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni ed n. 2 componenti minori di 18 anni180 euro
5 2,00 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 3 componenti minori di 18 anni200 euro
62,10 per i nuclei con n. 2 componenti maggiori di 18 anni e n. 4 componenti minori di 18 anni210 euro
2,20 per i nuclei con disabilità grave o non autosufficiente220 euro

Il contributo del reddito di cittadinanza deve essere speso entro il mese successivo dalla data di erogazione. L’importo che non viene speso nel mese, verrà decurtato per un massimo del 20%, dall’importo corrisposto nel mese successivo. I controlli avverranno semestralmente.

Per tutti i requisti del Rdc, i criteri e le modalità di erogazione, ti consigliamo di leggere il nostro articolo: Reddito di cittadinanza guida completa.

Invece per controllare le date di pagamento del reddito di cittadinanza 2019, clicca sul nostro articolo: Le date pagamento Reddito di cittadinanza 2019.

Guarda il nuovo sito del reddito e pensione di cittadinanza 2019:

 

Consulenza online reddito di cittadinanza
Hai bisogno di una consulenza telefonica sulla domanda Reddito di cittadinanza, accedi alla nostra area dedicata di consulenza online.

Valuta l'articolo
[Totali: 4 Media: 5]

16 Commenti

  1. Salve volevo sapere come è possibile che avendo un isee intorno a 6000 euro circa non mi è stata accettata la richiesta di redditto di cittadinanza,sono in affitto abito da sola e non lavoro da maggio 2018 percepisco la naspi fino a luglio.. potrei capire il motivo per cui non mi spetta solo perché ho lavorato nel 2017 adesso siamo nel 2019 devo morire di fame non capisco cosa caspita c’entra possibile che si siano sbagliati?

    • L’importo del reddito di cittadinanza si calcolo in base al reddito 2017 indicato sul modello Isee 2019. Se la sua situazione è variata, faccia un Isee corrente.

Se ci sono dei commenti, troverai già la risposta al tuo quesito - Leggi prima di commentare ;)