Articolo aggiornato il 9 Dicembre 2020 da Nicola Di Masi

Come prevede il piano cashback del Governo?

Il 28 Novembre 2020 è stato pubblicato sulla gazzetta ufficiale, il decreto 24 Novembre 2020 n. 156, che definisce il piano di rimborsi denominato Cashback, ossia il piano che prevede dei rimborsi per chi usa carte di pagamento.

Dall’8 Dicembre 2020, chi paga maggiormente, nei negozi fisici, con la carta di credito o carta bancomat, riceverà un bonus di 1500 euro o un supercashback di 3000 euro, per chi supera le operazioni previste.

Anche la carta Reddito di cittadinanza può essere utilizzata per il piano cashback, scaricando l’app di postepay:

Carta Reddito di cittadinanza valida per il piano cashback
Carta Reddito di cittadinanza valida per il piano cashback

A chi spetta il rimborso di 1500 euro?

Il rimborso in denaro di 1500 euro, spetta a tutte le persone fisiche, che effettuano acquisiti da esercizi commerciali fisici (non online) con strumenti di pagamento elettronici. Non partecipano al piano cashback, coloro che svolgono attività di impresa ed i professionisti.

Il cittadino che vuole aderire al piano, deve registrarsi all’APP IO Italia con lo SPID o nei sistemi messi a disposizione da un Issuer convenzionato, indicando i:

  • dati anagrafici ed il codice fiscale,
  • gli estremi identificativi degli strumenti di pagamento elettronici che intende utilizzare per effettuare acquisti;
  • il codice Iban dove intende ricevere i rimborsi.

Quanto spetta di rimborso?

Il rimborso si ottiene considerando i seguenti periodi di utilizzo della carta:

  • dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021;
  • Dal 1° Luglio 2021 al 31 Dicembre 2021;
  • dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2022.

In questi periodi il soggetto deve avere effettuato un numero minimo di 50 pagamenti elettronici (con carta di credito o carta bancomat). In questo caso il rimborso cashbak è del 10% dell’importo, di ogni pagamento e fino ad un importo massimo di 150 euro per ogni transazione.

L’importo massimo del rimborso è pari a 1500 euro, per ogni periodo di riferimento. I rimborsi sono effettuati sulle modalità di pagamento indicati sull’App IO entro 60 giorni dal termine di ogni periodo.

Nel periodo sperimentale dall’8 Dicembre 2020 al 31 Dicembre 2020, bisogna effettuare un minimo 10 operazioni. Il rimborso è pari al 10% per ogni singola operazione, fino ad un massimo di 150 euro per ogni singola operazione.

Il massimo del rimborso di 1500 euro avverrà entro il mese di Febbraio 2021.

Ai primi 100.000 aderenti che effettuano un massimo di operazione, è concesso un bonus speciale di ulteriori di 1500 euro.

Consulenza Professionale Online
Hai bisogno di un Consulenza Personalizzata su tematiche fiscali e previdenziali? Visita subito la nostra area riservata.

Leggi gli ultimi articoli pubblicati sul nostro portale:

3 Commenti

  1. No al momento è impossibile, l’unico modo sarebbe utilizzare l’App POSTPAY…peccato che le poste non permettano di associare la carta del Reddito di Cittadinanza! 2 Operatori su 2 di poste mi hanno confermato che la carta del reddito non è associabile all’app.
    Infatti se andate nei dettagli della carta sul sito di poste per verificare il saldo illustrano 4 modi e non citano mai l’App

Se vi sono altri commenti, ti consigliamo di leggerli. La tua risposta potrebbe essere già qui

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui